VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM
ZOOM
BIENNALE DANZA 2017 | Dell'Universo e degli Dei. Intervista a Marie Chouinard
di Delphine Trouillard   
martedì 20 giugno 2017

marie_chouinard.jpg

Marie Chouinard è una vera e propria ambasciatrice culturale del Québec, celebrata nel mondo per il suo lavoro audace e talvolta provocante. Alta, slanciata, discreta, cammina con leggerezza pur dimostrando un’innegabile forza e determinazione. Ancora più dei suoi lunghissimi capelli biondi è proprio quest’andatura, al contempo sicura e graziosa, che contraddistingue la neodirettrice di Biennale Danza. Se, come ha teorizzato Balzac nel suo Traité de la démarche, l’andatura non è altro che «la fisionomia del corpo», capace di tradire un vizio, un ripianto o uno stato d’animo, la naturalezza e la generosità che traspaiono dall’incedere di Marie Chouinard testimoniano la sua immensa riconoscenza di essere viva e la sua straordinaria voglia di condividere la sua passione con il pubblico. Un pubblico che, con i suoi occhi cristallini, osserva acutamente, alla Balzac, evincendo da semplici movimenti eseguiti con innocenza sentimenti e desideri nascosti. In occasione di questo 11. Festival Internazionale di Danza Contemporanea, intitolato First Chapter, Marie Chouinard propone una selezione di opere e artisti in cui crede profondamente, «che aprono i nostri schemi mentali e percettivi verso altre dimensioni, che forzano il dialogo tra noi e le nostre abitudini, tra le nostre strutture mentali e la nostra libertà». La complessità, la gestualità e i pensieri dell’essere umano nutrono quindi i suoi lavori, restituendo a esso una migliore conoscenza di sé e, di conseguenza, del mondo che lo circonda. Dell’universo e degli Dei.

Leggi tutto...
 
BIENNALE DANZA 2017 | Just Dance. È Lucinda Childs il Leone d'oro dell'11. Festival
di Loris Casadei   
martedì 20 giugno 2017
lucinda_childs_c_lucie_jansch_2.jpgDifficile parlare di Lucinda Childs senza riandare alla New York degli anni ‘60, alle prime esperienze del Living Theatre, al postmodern e alla pop art di Andy Warhol.
È di quel periodo l’incontro con Merce Cunningham, John Cage e John Jasperse.
Anche la danza viene riscoperta come danza del quotidiano, della normalità, ridisegnando i rapporti tra corpo, spazio e musica.
Leggi tutto...
 
BIENNALE DANZA 2017 | Black Lion. Dana Michel ruggente Leone d'argento
di Loris Casadei   
martedì 20 giugno 2017
fotodanamichelbycamillemcouat.jpg«Cosa è per te la danza?»
Dana Michel sorride imbarazzata, poi si illumina: «Dancing is body moving».
Dana racconta dei suoi inizi, dello zio contabile che sembrava così importante con la sua valigetta 24 ore, del suo tentativo di trovare un’area più creativa nel marketing e nella pubblicità, ma subito dopo l’incontro con la danza.
Leggi tutto...
 
Salotto buono. Inaugura Fondazione delle Arti - Venezia
di Redazioneweb   
mercoledì 21 giugno 2017

limg_0769.jpg

 

Nasce a Venezia la Fondazione delle Arti - Venezia, nuovo soggetto culturale che sostiene e promuove eventi culturali di elevata qualità, legati alla salvaguardia dell’identità della città, del suo patrimonio artistico e storico e del valore della sua offerta culturale. La Fondazione presenta ufficialmente la propria attività il 24 e 25 giugno, con una serie di appuntamenti di livello internazionale su invito nella laguna di Venezia. Il programma prevede l’inaugurazione sabato 24 giugno alle ore 18.30, presso lo storico Palazzetto Pisani, sede della Fondazione presieduta da Olivier Lexa, anche Direttore artistico, Viola Romoli, Codirettrice artistica e Alice Tibaldi Chiesa, Presidente del Comitato Consultivo; a seguire un buffet ospitato dai suggestivi spazi del Palazzetto. L’appuntamento con la Fondazione prosegue il giorno successivo a partire dalle 10.30, con la visita guidata della mostra Vitel Tonnè, a cura di THE POOL NYC, presso Palazzo Cesari Marchesi e si conclude nei giardini di Palazzo Nani Bernardo con brunch e tavola rotonda alle 12.30.

 

Fondazione delle Arti - Venezia nasce con l’intento preciso di proporsi come un punto d’incontro privilegiato per un pubblico d’alto profilo locale e internazionale, un nuovo protagonista a sostegno delle arti e della cultura la cui identità sposa i principi di eccellenza, invenzione, creatività e dialogo con culture e tradizioni di tutto il mondo che da sempre hanno contraddistinto lo spirito e la storia della Serenissima, fin dalle proprie radici.

Leggi tutto...
 
ART NIGHT 2017 | Chiedi alla luna. Sabato 17 giugno la 7. edizione della Notte Bianca dell'Arte
di Fabio Marzari   
martedì 06 giugno 2017
art-night-venezia-2.jpgCome una creatura magica, i cui tentacoli, buoni, avvolgono tutte le strade, l’arte si è impossessata di Venezia, scatenando una positiva energia che ha contagiato di anno in anno sempre più persone, fino a far divenire Art Night uno degli appuntamenti più attesi e seguiti nella ricchissima stagione culturale della città. L’edizione 2017, la settima, in programma sabato 17 giugno, ideata e coordinata dall’Università Ca’ Foscari in collaborazione con il Comune di Venezia, è da tempo nel circuito delle Notti Europee dell’arte.
Leggi tutto...
 
ART NIGHT 2017 | L’arte di essere fragili. L’estetica seducente e disturbante degli AES+F
di Mariachiara Marzari   
martedì 06 giugno 2017

psixoz-6573.jpgEvento straordinario di Art Night, il cortile della Sede Centrale di Ca’ Foscari si accende del contemporaneo terribilmente seducente e allo stesso tempo disturbante degli AES+F, il collettivo moscovita – AES+F dalle iniziali dei membri – composto da quattro artisti di diversa formazione: gli architetti concettuali Tatiana Arzamasova (1955) e Lev Evzovich (1958) – quest’ultimo ha anche un passato di regista e art director di film animati –, il grafico editoriale e pubblicitario Evegny Svyatsky (1957) e il fotografo di moda Vladimir Fridkes (1956), che si è aggiunto al gruppo nel 1995. Il lavoro di AES + F si sviluppa all’intersezione delle tecnologie dell’immagine – fotografia, video e digitale –, anche se nutrito da un persistente interesse nei media più tradizionali, in particolare la scultura, ma anche la pittura, il disegno e l’architettura.

 

Costruendo un sofisticato dialogo poetico tra questi media e impegnando le profondità della storia dell’arte e di altri canoni culturali ed estetici, i grandi racconti visivi di AES + F esplorano i valori, i vizi e i conflitti della cultura contemporanea nella sua dimensione globale.

Leggi tutto...
 
Venezia News #215 Giu2017
di Redazioneweb   
giovedì 01 giugno 2017

Nelle edicole di Venezia e dintorni, nei bookshop e nelle principali librerie della città

 

venews_215_coversito.jpgCover Story

Erwin Wurm e le One Minute Sculptures al Padiglione Austria della 57. Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia

 

Leggi tutto...
 
Nobile causa. A Bassano, nuove R-esistenze da Palazzo Roberti
di Redazioneweb2   
giovedì 15 giugno 2017

263_off.jpgVittorio Sgarbi, Luciana Littizzetto, Luca Bianchini, Oscar Farinetti, Dacia Maraini, Silvia Avallone, Alan Friedman, Marco Damilano, Ferruccio De Bortoli, Alessandra Sardoni, Matteo Strukul, Andrea Fredian, Nicolai Lilin, Antonio Caprarica, Massimo Cacciari, Ernesto Galli Della Loggia, Mario Isnenghi. Sono questi i protagonisti della seconda edizione di Resistere, rassegna letteraria firmata da Libreria Palazzo Roberti in programma a Bassano del Grappa dal 15 al 18 giugno. «È una missione per noi vendere libri - spiegano le promotrici Lorenza, Lavinia e Veronica Manfrotto - e dunque coltivare e creare lettori e, per far questo, organizzare qualunque iniziativa possa fare capire quale universo si apra con la lettura.

 

E così la sfida di resistere come libreria si traduce in un infittirsi di incontri, in un desiderio di raggiungere il più largo numero di persone possibili, per far sentire loro quello che sentiamo noi. È così che nasce Resistere. Resistere, perché noi abbiamo resistito mettendocela proprio tutta, nei recenti anni in cui il libro pareva perduto. Resistere, perdurare nel tempo, come la parola scritta».

 

Grazie alla collaborazione con la Città di Bassano del Grappa e al sostegno di PBA e di Banca Mediolanum, Piazza Libertà, il Castello degli Ezzelini e il Chiostro del Museo Civico saranno il palcoscenico di incontri straordinari (tutti ad ingresso gratuito) seguendo il filo rosso del “resistere”, nelle diverse declinazioni dell’attualità, dell’economia, dell’arte, della politica e del giornalismo.

Leggi tutto...
 
SPECIALE | Sensa e Vogalonga: appartengo alle acque
di Fabio Marzari   
venerdì 26 maggio 2017

sensa_1.jpgIl 27 e 28 maggio si celebra la festa della Sensa. L'Ascensione commemora due eventi importanti per Venezia. Il primo ebbe luogo il 9 maggio dell’anno 1000, quando il doge Pietro II Orseolo soccorse le popolazioni della Dalmazia minacciate dagli Slavi e riuscì a sconfiggere i pirati dalmato-narentani, mettendo a ferro e a fuoco le isole della costa dalmata di Lissa, Curzola e Lagosta. Ritornò trionfante a Venezia e venne nominato Duca di Dalmazia, titolo riconosciuto anche ai suoi successori. In quell'occasione per la prima volta la flotta veneziana issò il Gonfalone di San Marco, raffigurante il leone alato, benedetto dal Patriarca di Aquileia e dal Patriarca di Grado e pure da papa Silvestro II.

 

Questo significò il riconoscimento di Venezia da parte dello Stato Pontificio. Ebbe così inizio la festa che divenne nei secoli successivi Lo Sposalizio del Mare, unione mistica di Venezia con l'Adriatico.

 

Il secondo evento risale all’anno 1177, quando, sotto il doge Sebastiano Ziani, Papa Alessandro III e l’imperatore Federico Barbarossa stipularono il trattato di pace che pose fine alla diatriba secolare tra Papato e Impero a Venezia.

Leggi tutto...
 
FESTIVAL DEI MATTI 2017 | Stormy weather. Al via l'ottava edizione
di Fabio Marzari   
lunedì 22 maggio 2017

6a83a14893.jpg

«Di questi tempi sono le emergenze, il dire e il fare nell’urgenza, il tempo stretto che gioca con gli effetti, precipita i discorsi in prese rapide e giudizi senza esitazioni. Di questi tempi è il gioco della fretta, la messinscena subito smontata dall’urgenza successiva, la memoria corta, il senso che paralizza le parole, il netto suddividere le cose, gli uomini e tutto il loro andare. Di questi tempi, bruciati in scorciatoie, quello che ancora resta da capire, che si sottrae, dissente o disattende si attarda e invoca tregue, controtempi che rallentino, temporali che rovescino la scena».

Leggi tutto...
 
FESTIVAL DEI MATTI 2017 | Effetto doppio. Francesco Wolf e il suo Doppelganger
di C.S.   
lunedì 22 maggio 2017
ph_giorgiachinellato.jpgNato per il progetto Teatro in Bottega del regista Mattia Berto, lo spettacolo Doppelganger che vede protagonista Francesco Wolf, è riproposto al pubblico del Festival dei Matti al Teatrino di Palazzo Grassi, a conclusione della prima giornata (ingresso gratuito). Il termine tedesco “Doppelganger” si riferisce a un doppio o ‘sosia’ di una persona, una sorta di spettrale gemello maligno che nell’immaginario travia le proprie vittime con idee e consigli malsani.
Leggi tutto...
 
FESTIVAL DEI MATTI 2017 | Terapia della canzone. La storia di Letizia chiude il Festival dei Matti
di C.S.   
lunedì 22 maggio 2017
letizia-forever-foto-per-recensione.jpg«Comprami, / Io sono in vendita / E non mi credere irraggiungibile / Ma un po’ d’amore, un attimo…». Le note della canzone di Viola Valentino a tutto volume accolgono il pubblico che si accomoda di fronte a Letizia, intensamente interpretata dal bravissimo Salvatore Nocera, striminzito in una vestaglietta corta, i piedi calzati in pantofole di gomma rosa, i capelli raccolti… la barba incolta.
Leggi tutto...
 
BIENNALE ARTE 2017 | Viva Arte Viva! The BAG 2017
di Redazioneweb   
lunedì 08 maggio 2017

locandina_2141.jpgAnche quest'anno :VeneziaNews presenta la nuova edizione di THE BAG_Biennale Art Guide: l'insostituibile guida per vivere la tua Biennale Arte a 360° gradi.

Approfondimenti, interviste, le news, la guida a tutti i Padiglioni dei Giardini, l'Arsenale e in Città, tutti gli Eventi Collaterali e i Not Only Biennale, ovvero tutte le mostre a Venezia durante il periodo della Biennale... con THE BAG sarai preparato a tutto!

Durante le Vernici, da martedì 9 fino a sabato 13 maggio vieni a trovarci ai Giardini e all'Arsenale e a prendere la tua THE BAG... oppure scaricala >>QUI<< !

 
Venezia News #213 Apr2017
di Redazioneweb   
mercoledì 29 marzo 2017

venews213_cover.jpgNelle edicole di Venezia e dintorni, nei bookshop e nelle principali

librerie della città

 

Cover Story
NEWS OF JOY 2017 ©David LaChapelle
La Casa dei Tre Oci conquistata dallo spirito surrealista di uno dei più noti fotografi contemporanei. Tra ironia e stile barocco, oltre 100 immagini irrimediabilmente seducenti, colori saturi ed equilibrio di contraddizioni.
David LaChapelle – Los&Found 

12.04. 2017 > 10.09.2017 Venezia, Casa dei Tre Oci, Giudecca

 

ZOOM
10. Incroci di Civiltà

INCONTRO/1

Loris Cecchini – Waterbones

INCONTRO/2

Lee Kuang-Yu – Padiglione di San Marino, 57. Biennale Arte

INCONTRO/3
Armando Donazzan – Orange1

TRACCE
Giallo Bellini – Indagini di Anchise Tempestini

Leggi tutto...
 
[INTERVISTA] Il motore del futuro. Incontro con Armando Donazzan
di Fabio Marzari   
lunedì 27 marzo 2017

armandodonazzan.jpg

 

Armando Donazzan è un giovane ed affermato imprenditore che testimonia con il suo entusiasmo come si possa fare impresa col cervello, ma anche e soprattutto col cuore. Egli ha saputo trasformare l'azienda paterna in una holding – Orange1 – con più di 1000 dipendenti divisi in 9 stabilimenti produttivi in 3 Paesi europei, con un fatturato annuo di 150 milioni di euro. La storia della sua Azienda è un esempio di sana imprenditoria che non accetta alibi e scorciatoie e interpreta al meglio la funzione anche sociale dell'essere un soggetto attivo, motore di economia.

 

Lo abbiamo incontrato in occasione della presentazione a Venezia della Lamborghini della scuderia Orange1 Racing, che gareggerà con una livrea dedicata alla Regione Veneto nei più importanti circuiti europei. Donazzan, con il suo amore per la velocità e i motori, potrebbe richiamare il mito di Filippo Tommaso Marinetti, dato che è riuscito a ‘parcheggiare’ la Lamborghini davanti a Palazzo Nani Bernardo sul Canal Grande! La velocità più esaltante di questo imprenditore risiede tuttavia nella forza delle sue intuizioni, del suo entusiasmo, della sua capacità di dare concretezza alle idee. Per la città di Venezia, capofila di un territorio cui Donazzan è particolarmente legato, Orange1 ha deciso di finanziare il restauro di un monumento, un omaggio concreto alla nostra storia e al nostro patrimonio comune.


Leggi tutto...
 
Cortesie per gli ospiti. Giro panoramico al Noventa di Piave Designer Outlet
di Redazioneweb2   
martedì 28 marzo 2017

sal_7573.jpgNoventa di Piave Designer Outlet sembra davvero averci preso gusto, in fatto di soprese! Dopo avere realizzato uno degli alberi di Natale più grandi d’Italia, ora è la volta di una magnifica ruota panoramica che consentirà a tutti di fotografare il panorama da un punto di vista unico e farsi fotografare dall’alto in un tripudio di fiori.

 

Installata da qualche giorno nel prato antistante l’ingresso alla nuova ala dell’Outlet di Noventa di Piave, la ruota è alta 16 metri e completamente decorata con oltre 2.000 fiori in omaggio all’arrivo della Primavera, fornita di 14 cabine da 4 posti capaci di ospitare fino a 56 persone contemporaneamente.

Leggi tutto...
 
10. INCROCI DI CIVILTÀ | Al via il Festival internazionale di Letteratura
di Loris Casadei   
lunedì 27 marzo 2017

chabonphotocredit-benjamin-tice-smith-1-1479922099.jpg

 

Giunge al decimo anniversario Incroci di Civiltà. Lontani i tempi in cui un manipolo coraggioso di docenti si lanciava in un’avventura: portare a Venezia i migliori scrittori di ogni parte del globo per farli dialogare tra loro e con il pubblico sulla loro specifica visione del mondo. La denominazione iniziale era Incontri di Civiltà poi variato in Incroci per sottolineare un legame più profondo, una compenetrazione delle diverse voci.

 

Rigorosamente di natura non commerciale, la scelta degli autori è affidata ai docenti di letteratura e di lingue di Ca’ Foscari e i principi guida sono la qualità dello scritto dal punto di vista letterario e la capacità dei romanzi di far riflettere su temi vitali nella situazione odierna.

 

L’attualità e la convinzione che la buona letteratura sia «una delle espressioni ultime e più vere del bisogno di pace, democrazia e umanitá» - come sottolinea Flavio Gregori, prorettore alle Attività e Rapporti culturali dell’ateneo veneziani - restano una costante anche per l’edizione 2017.

Leggi tutto...
 
10. INCROCI DI CIVILTÀ #Day3, 1 April
di Redazioneweb   
venerdì 31 marzo 2017

SABATO 1 APRILE 2017

 

Auditorium Santa Margherita h. 10

  marianaenriquez.jpg

Mariana Enriquez conversa con Fabio Cremonesi — traduttore
, Pietro Del Soldà — Rai Radio 3

 

Mariana Enriquez (Buenos Aires, 1973)
Una delle scrittrici più talentuose della sua generazione. Il suo stile predilige le atmosfere dark, con incursioni nel genere horror. Laureata in giornalismo, dirige il supplemento culturale del quotidiano argentino «Página/12». Di recente ha ricevuto l’importante premio Ciutat de Barcelona./ One of the most talented writers of her generation. Her style favors dark atmospheres, with some aspects that recall the horror genre. She got a degree in Journalism and now works as editor of the cultural supplement of Página/12, an Argentinian newspaper. Her short stories collection Cuando Hablábamos Con los Muertos was published in 2014.
* Le cose che abbiamo perso nel fuoco (Marsilio, 2017)

Leggi tutto...
 
10. INCROCI DI CIVILTÀ #Day2, 31 March
di Redazioneweb   
mercoledì 29 marzo 2017

VENERDÌ 31 MARZO 2017

Auditorium S. Margherita Ca' Foscari h. 11


INCROCI DI POESIA CONTEMPORANEA

Lasana Sekou e Jeffrey Wainwright sono presentati da Michela Calderaro - Università degli Studi di Trieste, Gregory Dowling – Università Ca' Foscari Venezia
lasanasekou.jpg
Lasana Sekou (Aruba, 1959)
Autore di venti libri di poesie, racconti brevi, monologhi e saggi, è stato paragonato a poeti del calibro di Dylan Thomas, E.E. Cummings e Linton Kwesi Johnson. Sekou ha comunque sviluppato uno stile molto personale. Ha partecipato a numerosi reading in università in Europa, negli USA, nei Caraibi, in Africa, in Sud America e in Asia. Le sue opere sono tradotte in sei lingue./ Sekou authored more than twenty collections of poems, short stories, monologues and essays. Often compared to Dylan Thomas, E.E. Cummings, and Linton Kwesi Johnson, Sekou has nevertheless developed a highly unique style. He has taken part in several academic readings in Europe, the USA, Africa, Caribbean, South America and Asia. His works have been translated into six languages.
* Book of the Dead
(House of Nehesi, 2016)

Leggi tutto...
 
10. INCROCI DI CIVILTÀ #Day1, 30 March
di Redazioneweb   
lunedì 27 marzo 2017

GIOVEDÍ 30 MARZO 2017

 

gabrielaadamesteanu.jpgFondazione Querini Stampalia h. 10

Gabriela Adameşteanu conversa con Roberto Merlo — Università degli Studi di Torino


Gabriela Adameşteanu (Târgu Ocna – Romania, 1942)
Laureata in Letteratura a Bucarest, ha lavorato alla rivista «22» e al relativo supplemento letterario. Nel 2002 riceve l’Hellmann-Hammett Grant, un premio per scrittori perseguitati per ragioni politiche. Le sue opere affrontano il tema del rapporto fra il destino individuale e la storia, e sono state tradotte in 15 paesi./ Adameşteanu  earned a degree in Literature from the University of Bucharest. She worked at 22, a political and cultural periodical. In 2002 she received the Hellman-Hammett Grant award, a grant for writers who have been victims of political persecution. Her works deal with the theme of the relationship between individual destiny and history and have been translated in 15 countries.
* Verrà il giorno (Cavallo di ferro, 2012)

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 70 di 325