VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA
CINEMA
#Daily 3 (29 agostoAugust)
di Riccardo Triolo   
venerdì 29 agosto 2014

dailyn3_29agosto.png

DAILY#3

Friday I’m in love! La Mostra decolla con una programmazione ricca di giovani star e vecchie glorie di nuovo in azione. Sarà Spiderman in persona, col volto pulito di Andrew Garfield, ad accompagnare 99 Homes (Ve71) di Ramin Bahrani, scortato da Michael Shannon (l’agente Van Alden nel serial di culto Boardwalk Empire) e la sempre eccellente Laura Dern. Torna a ruggire, fuori concorso, il grande Peter Bogdanovich, omaggiato anche dal documentario One Day Since Yesterday: Peter Bogdanovich & The Lost American Film di Bill Teck (Venezia Classici, 31 ago, 1 e 5 sett), con She’s Funny that Way, protagonista Owen Wilson e Jennifer Aniston, insieme alla biondissima, accattivante starlette Imogen Poots. Giovani anche Joseph Bull e Luke Seomore, registi britannici di Blood Cells, titolo prodotto da Biennale College Cinema con Barry Ward, protagonista a Cannes in Jimmy’s Hall di Ken Loach e impegnato a Venezia anche nel cast di Bypass di Duane Hopkins (Orizzonti, 2 sett), nonché i volti dell’italiano Anime nere di Francesco Munzi, storia di ragazzi e ‘ndrangheta con Barbora Bobulova. E se il Leone d’oro alla carriera raddoppia con l’assegnazione al documentarista Frederick Wiseman (oggi) e alla storica montatrice di Martin Scorsese Thelma Schoonmaker (il 2 sett), sarà il lievissimo e straordinario Baci rubati (Classici) di François Truffaut a riportarci sulla via dell’eterna giovinezza, confidando nell’arrivo in laguna dell’inossidabile Jean-Pierre Léaud./ Spiderman (in person, Andrew Garfield) will see 99 Homes by Ramin Bahrani to the screen, while maestro Peter Bogdanovich is back with She’s Funny that Way, with Owen Wilson and Jennifer Aniston. Young British directors Joseph Bull and Luke Seomore’s Blood Cells, the second Biennale College title, and Francesco Munzi his Anime nere, a story of mafia-enrolled youngsters starring Barbora Bobulova. Lifetime Achievement for documentary director Frederick Wiseman.

Leggi tutto...
 
#Daily 2 (28 agostoAugust)
di Riccardo Triolo   
giovedì 28 agosto 2014

daiyl2_2014.jpgDAILY#2

Viaggiare, esplorare, svelare. Per poi documentare e raccontare. Questo il fil rouge che sembra cucire la programmazione della seconda giornata di Mostra. Si apre e si chiude sull’Iran. A svelarne le contraddizioni interne, tra fiction e documentario, è una donna, Rakhshān Bani-Etemad (Tales, Ve71). Con The Look of Silence (Ve71) affonda il coltello nella piaga Joshua Oppenheimer, che da due anni a questa parte colleziona minacce di morte a seguito dell’uscita di The Act of Killing, documentario che ha messo in scena le purghe comuniste nell’Indonesia del 1965, facendo tremare la nomenclatura che non ha mai punito gli esecutori. E mentre la nostra Chiara Mastroianni solcherà il red carpet insieme ai protagonisti de La rançon de la gloire (Ve71) del francese Xavier Beauvois, beffardo racconto del furto della bara di Charlie Chaplin, la sezione Orizzonti presenta Reality di Quentin Dupieux, con la bravissima Èlodie Bouchez, e La vita oscena di Renato De Maria, con Isabella Ferrari, allucinato viaggio di formazione tratto e scritto da Aldo Nove. Sono maturi i primi tre frutti del secondo laboratorio di alta formazione Biennale College, realizzato da Biennale in partnership con Gucci: si inizia oggi con H. di Rania Attieh e Daniel Garcia, rivisitazione moderna della tragedia di Elena di Troia. Debutto anche per la Settimana Internazionale della Critica con un altro film iraniano, Melbourne di Nima Javidi, sul tragico viaggio di una coppia in Australia./ A window on Iran. A woman, Rakhshān Banietemad (Tales), unveils its contradictions. Joshua Oppenheimer is at Lido with The Look of Silence. Chiara Mastroianni will thread the red carpet to promote La rançon de la gloire by Xavier Beauvois, a cynical recount of Charlie Chaplin’s coffin being purloined. Orizzonti presents Reality by Quentin Dupieux and La vita oscena by Renato De Maria. Biennale College presents H. by Rania Attieh and Daniel Garcia, a modern reading on Helen of Troy’s myth. First SIC’s film, Melbourne by Nima Javidi.

Leggi tutto...
 
#Daily 1 (27 agostoAugust)
di Redazioneweb   
mercoledì 27 agosto 2014

daily1_2014.pngDAILY#1

Sarà Luisa Ranieri, madrina dal fascino partenopeo, a solcare per prima il red carpet di questa edizione della Mostra, che si preannuncia in perfetto equilibrio tra cinefilia e ribalta, col suo programma ricchissimo di titoli sorprendenti e uno stuolo di attori bravi, che spesso, ed è il miracolo, sono anche divi. Fughe e voltafaccia, questo sembra essere il tema della giornata d’apertura della Mostra che comincia proprio da una riflessione su divismo e notorietà con Birdman (Venezia 71) di Alejandro González Iñárritu, accompagnato da un cast d’eccezione: Michael Keaton, che fu il primo Batman di Tim Burton, l’istrionico Edward Norton, Naomi Watts, che a settembre troneggia sull’elegante cover di «Town & Country», l’eterea britannica Andrea Riseborough e la californiana Amy Ryan. Le Giornate degli Autori, in partnership con il Tribeca Film Festival, ci regalano un indie movie d’eccezione, l’intimista Before I Desappear di Shawn Christensen e promettono di scioccare la platea del Lido con il nuovo film di Kim Ki-duk One on One, storia di un’efferata e disturbante caccia allo stupratore che vuol essere un’ulteriore metafora della Corea di oggi. Orizzonti invece apre con la nuova produzione (internazionale) dell’iraniano Mohsen Makhmalbaf, The President: storia di un dittatore caduto, costretto alla fuga clandestina nel suo stesso paese./ The Festival opens with a reflection on stardom and showbiz: Birdman by Alejandro G. Iñárritu, starring Michael Keaton, Edward Norton, and Naomi Watts. Venice Days will show us a great new indie movie, intimate Before I Disappear by Shawn Christensen and Kim Ki-duk’s One on One, the story of a bloody, disturbing haunt of a sexual predator. Orizzonti opens with The President by Mohsen Makhmalbaf, the story of a fallen dictator forced on the flee in his own country.

 

 

Leggi tutto...
 
In prima fila! Venezia News e Ciak per il Daily ufficiale della Mostra del Cinema di Venezia
di Redazioneweb2   
giovedì 21 agosto 2014
leoneoro.jpgPer il 6° anno consecutivo la redazione di Venezia News trasloca nel cuore della Mostra per occuparsi del Daily ufficiale. Si rinnova la collaborazione con «Ciak», il più famoso mensile di cinema in Italia, dopo i tanti consensi raccolti nell'edizione 2013 della manifestazione. Insieme offriremo per 11 giorni un servizio di informazione rivolto al variegato pubblico di festivalieri, professionisti, appassionati e giornalisti, con presentazione dei film e dei protagonisti, interviste, approfondimenti, focus tematici e storici, notizie, rubriche e curiosità per vivere a fondo la Mostra e il Lido.
Leggi tutto...
 
Lago Film Fest, 10 anni di entusiasmo, cultura e cinema
di Redazione   
mercoledì 09 luglio 2014
manifestolagoff.jpg110 film da tutto il mondo, la campagna del fotografo Marco Pietracupa e dii Alan Chies, che vede gli anziani di Revine Lago fotografati nei loro abiti tradizionali nel ruolo di testimonial, lo speciale sui 25 anni di BLOB... ma anche concerti, enogastronomia, comunicazione digitale, arti visive e soprattutto molto cinema. E se l’estate è anche cinema all’aperto, in alcuni luoghi l’emozione del grande schermo sprigiona una magia particolare. È questo il caso del Lago Film Fest, festival internazionale di cortometraggi, documentari e sceneggiature, che si terrà dal 18 al 26 luglio sulle sponde delle acque del lago di Revine (in provincia di Treviso). Il Festival, che festeggia quest’anno la sua decima edizione, è nato dall’idea di coniugare un vero e proprio ‘set’ naturale, com’è quello del borgo di Revine Lago, con un programma ricco di appuntamenti che, a partire dal contest cinematografico, abbraccia tutte le manifestazioni artistiche: dalla musica, con un vero e proprio festival nel festival che conta più di nove concerti e dj-set; agli spazi open space dedicati agli artisti visuali e fotografi; ai workshop sul teatro sperimentale e sul cinema d’animazione (tra le partnership si segnala quella con la famosa scuola di computer grafica Big Rock).
Leggi tutto...
 
[Film del Mese] luglio-agosto 2014
di Marisa Santin   
martedì 08 luglio 2014

le_origini_del_male2.jpg

 

L'origine del male di John Pogue, Insieme per forza di Frank Coraci, RIO 2096 di Luiz Bolognesi, Come fare soldi vendendo droga di Matthew Cooke, Mai così vicini di Rob Reiner, Monty Phyton Live (più o meno) di Aubrey Powell, Duran Duran: Unstaged di David Lynch, Il pianeta delle scimmie - Revolution di Matt Reeves, Hercules - Il guerriero di Brett Ratner, Cattivi vicini di Nicholas Stoller, Il sale della terra di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado

Leggi tutto...
 
Al cuore, Ramòn, al cuore! Al Giorgione i grandi classici restaurati in versione originale
di Sara Civai   
martedì 08 luglio 2014

eastwood_per-un-pugno-di-dollari_9662.jpg

 

«Che ti succede, Ramòn? Ti trema la mano, o forse hai paura? Al cuore, Ramòn, al cuore!» Così Joe, lo straniero in Per un pugno di dollari (1964), sfidava il rivale Ramòn in un duello all’ultimo sangue: meno pericolosi ma sempre dritti al cuore arrivano i grandi classici del cinema che, restaurati e distribuiti dalla Cineteca di Bologna, ritornano nella programmazione estiva del Circuito Cinema di Venezia, in versione originale e con sottotitoli italiani. 

 

Leggi tutto...
 
71. MOSTRA DEL CINEMA | Anticipazioni
di Andrea Zennaro   
venerdì 04 luglio 2014

alexandredesplat.jpgCon l’avvicinarsi alla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, che quest’anno si svolgerà dal 27 agosto al 6 settembre e sarà nuovamente diretta da Alberto Barbera, ecco alcune prime informazioni ufficiali, prima di poter offrire il programma completo nel consueto speciale del numero di «Venezia News » di Settembre.

A presiedere la Giuria Internazionale del Concorso di Venezia71 sarà il compositore francese di musiche da film Alexandre Desplat: musicista e cinefilo, ha collaborato con i grandi registi del panorama internazionale, realizzando le musiche sia per film d’essai, sia per opere più commerciali. Tra le sue collaborazioni sono da ricordare le partiture per Sulle mie labbra di Jacques Audiard, The Queen - La regina di Stephen Frears, Syriana di Stephen Gaghan, Il curioso caso di Benjamin Button di David Fincher, The Twilight Saga: New Moon di Chris Weitz, L’uomo nell’ombra di Roman Polanski, Harry Potter e i doni della morte di David Yates, The Tree of Life di Terrence Malick, Reality di Matteo Garrone. È la prima volta che un compositore di partiture cinematografiche ricopre questo importante incarico alla Mostra.

Leggi tutto...
 
Summer indoor. Non più Arena, la programmazione estiva si sposta nelle sale
di Nicolò Groja   
venerdì 04 luglio 2014

downtown81.jpgOrfana della storica Arena di San Polo - che quest’anno ha ceduto agli ormai noti problemi economici, di certo non aiutati dalla precaria situazione comunale - la rassegna Un’estate al cinema continua però la sua programmazione e si sposta interamente all’interno delle sale. Si perderà il fascino del cinema sotto le stelle, ma non la possibilità di assistere ad anteprime nazionali, riproposizioni dei successi stagionali, classici restaurati (tra gli altri Frankenstein jr.), e presentazione di alcuni film della Mostra del Cinema di Venezia ad un prezzo agevolato; con un biglietto unico fissato a 5 € sarà possibile assistere infatti a tutti i film proposti durante la rassegna nei mesi di luglio e agosto.

Perso dunque l’appuntamento in Campo San Polo, il cartellone di Un’estate al cinema si arricchisce però di alcune interessanti novità: nella sala 2 del cinema Astra al Lido si terrà una minirassegna, Movie for Kids, dedicata al cinema per ragazzi, mentre al Rossini si esplorerà il mondo del docu-film attraverso la sezione Il cinema della realtà, che vede in cartellone alcuni titoli forti degli ultimi mesi come Alla ricerca di Vivian Maier, Downtown 81 (dedicato alla vita di Jean-Michel Basquiat) e The Imposter (storia di un ragazzo texano sparito all’improvviso e ritrovato tre anni dopo in Spagna).

Leggi tutto...
 
ART NIGHT 14 | ARcTic night. A San Giorgio l'ICCG svela i segreti dei cambiamenti climatici
di Redazioneweb   
venerdì 20 giugno 2014

young-ice-2.jpgAnche l’International Center for Climate Governance e il Think Forward Film Festival partecipano ad Art Night il 21 giugno, proponendo ARcTic night una serata cinematografica di approfondimento sui cambiamenti climatici e lo scioglimento dei ghiacci artici. Sarà l’occasione per conoscere da vicino la sede dell’ICCG, situata nella meravigliosa cornice dell’Isola di San Giorgio, e il film festival che ogni anno il centro organizza nella stagione invernale.

A partire dalle 18.30, fino alle 21, i visitatori di Art Nitght potranno assistere gratuitamente alla proiezione a ripetizione di alcuni dei cortometraggi selezionati tra quelli presentati alle passate edizioni del Think Forward Festival che dal 2011 a dicembre, a Venezia approfondisce, discute e divulga attraverso cortometraggi e lungometraggi, il tema dei cambiamenti climatici e le questioni legate all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili.

I cortometraggi proiettati in occasione di Art Night sono:

 

 • Svante And Climate Change, regia di Mattias Gordon (Svezia), una simpatica animazione che vede come protagonista il chimico svedese Svante Arrhenius che ha studiato il legame fra l’aumento dell'anidride carbonica nell'atmosfera e il riscaldamento globale.

 

Young Ice, regia di Derek Hallquist (USA), cortometraggio che ha vinto il premio del pubblico e ricevuto una menzione speciale dalla giuria nell’edizione 2013 del Think Forward Film Festival.

 

Tourism Meltdown, Climate Change Causes Drift Ice Lost regia di Megumi Nishikura e Luis Patron (Giappone), un interessante documentario prodotto dall’Università delle Nazioni Unite. 

 

Song of Niyamgiri, regia di Niki Nirvikalpa (India), corto vincitore del concorso Think Forward Film Festival 2013.

Leggi tutto...
 
Monty Python Show. Al Candiani l’irriverente nonsense di Gilliam e compari
di Nicolò Groja   
mercoledì 11 giugno 2014

monty.jpgLa spiazzante irriverenza dei Monty Python ha per molti versi rivoluzionato il mondo dell’umorismo inglese, reinventando lo sketch comico e rendendo di fatto il gruppo britannico padre fondatore della comicità moderna. Al loro lavoro – che ha spaziato dalla radio al cinema, dalla televisione al teatro – è dedicato il mese di giugno di E ora... satira!, rassegna organizzata al Centro Culturale Candiani di Mestre. Diramata in sei appuntamenti, la kermesse è rivolta principalmente all’opera cinematografica di Palin, Gilliam, Cleese, Chapman e Idle:

Leggi tutto...
 
14. BIENNALE ARCHITETTURA | Terra-Italia raccontata dal cinema alle Corderie
di Massimo Bran   
mercoledì 11 giugno 2014

monditalia1.jpgÈ da anni, da sempre, che chi consapevolmente ‘vede’ la Biennale come istituzione unica al mondo a vivere, ad occupare i confini dei linguaggi artistici, comprendendoli quasi tutti, si chiede perché la distinzione secca, la settorialità rigorosa tra arte ed arte non abbiano quasi mai permesso a queste stesse arti di cedere parte della loro sovranità di genere a favore del dialogo, del confronto, degli incroci anche proprio a livello di proposte, di eventi.

C’è il festival di danza, di teatro, di musica, del cinema, le mostre di arte e di architettura, ognuna a vivere nel suo binario segnato, con esiti quasi sempre altissimi però sempre molto vissuti all’interno della propria casa, del proprio alfabeto espressivo.

 

Leggi tutto...
 
[Film del Mese] giugno 2014
di Marisa Santin   
lunedì 02 giugno 2014
le-week-end.jpgLE WEEK-END di Roger Michell, FEMEN – L’UCRAINA NON È UN BORDELLO di Kitty Green, GABRIELLE di Louise Archambault, JERSEY BOYS di Clint Eastwood, THE DARK SIDE OF THE SUN di Shalom Hintermann
Leggi tutto...
 
A futura memoria. Le cinéma selon Resnais
di Marisa Santin   
martedì 06 maggio 2014
alain-resnais--012.jpg

Punto di riferimento e ispiratore teorico del movimento della nouvelle vague, grande sperimentatore, innovatore del cinema nel corso della sua intera lunghissima carriera; il suo ultimo film Aimer, boir et chanter, una commedia tratta dal testo Life of Riley del commediografo inglese Alan Ayckbourn (da cui aveva già tratto Smoking/No Smoking e Cuori), vince l’Orso d’argento “al film che apre nuove prospettive al cinema” al Festival di Berlino 2014. Alain Resnais muore di lì a poche settimane, all’età di 91 anni, lasciando alla Francia e alla cinematografia mondiale dei capolavori, vere pietre miliari del cinema, quali Hiroshima mon amour e L’anno scorso a Marienbad

Leggi tutto...
 
Gli anni in tasca. I bambini visti dal cinema al CZ95
di Giovanni Natoli   
martedì 06 maggio 2014
c0r_0.jpg

Di tutti gli investigatori privati trasposti al cinema, Philip Marlowe occupa un posto d’onore. Il personaggio, tratto dai romanzi di Raymond Chandler, ha avuto diverse ‘incarnazioni’ cinematografiche, ma il suo interprete per eccellenza è stato sicuramente Humphrey Bogart. Tutto nasce dal leggendario Il grande sonno (The Big Sleep, 1946) di Howard Hawks, che CinemaVixen propone il primo martedì del mese, il 6 maggio, per la rassegna Detour. Vezzi, atteggiamenti, espressioni e stile si fondono in questa pellicola, che vede anche nascere una grande coppia, nella finzione come nella vita, Bogart e Lauren Bacall.

 Per il mese di maggio, Vixen ha poi scelto un tema classico e difficile: il cinema e i bambini. La rassegna, il cui titolo è Gli anni in tasca, presenta, il 13, Il piccolo fuggitivo (The Little Fugitive, 1953)...

Leggi tutto...
 
[Film del Mese] Maggio 2014
di Marisa Santin   
venerdì 02 maggio 2014
mononoke.jpgPRINCIPESSA MONONOKE di Hayao Miyazaki, PARKER di Taylor Hackford, LA STIRPE DEL MALE di Tyler Gillett, Matt Bettinelli-Olpin, LOVELACE di Rob Epstein, Jeffrey Friedman, FINO A PROVA CONTRARIA – DEVIL’S KNOT di Atom Egoyan, BYZANTIUM di Neil Jordan, THE ENGLISH TEACHER di Craig Zisk, GRACE DI MONACO di Olivier Dahan
Leggi tutto...
 
Dalla luce all’immagine. Orkin/Engel in mostra al Candiani, tra fotografia e cinema
di Alessandro Frau   
mercoledì 30 aprile 2014
06.ruth_orkin_american_girl.jpgPrima retrospettiva italiana che mette a confronto Ruth Orkin e Morris Engel, due maestri della fotografia e della cinematografia internazionale. Organizzata dal Centro Candiani, Admira, Associazione Culturale Civico5 e IMG Cinemas in collaborazione con Orkin/Engel Film and Photo Archive, Howard Greenberg Gallery, Associazione Confesercenti Venezia e Associazione Immagina Mestre, la mostra è curata da Enrica Viganò e sarà visitabile fino al primo giugno presso il Centro Candiani.
Dei due maestri, che hanno scritto e diretto insieme il film pluri-premiato Little Fugitive (1953) e successivamente Lovers and Lollipops (1955), sono proposte le fotografie più celebri (una sessantina in tutto, in bianco e nero e a colori). Al nucleo centrale dell’esposizione si affianca la proiezione dei due lungometraggi e di due documentari Ruth Orkin: Frames of Life (1995) e Morris Engel: The Independent (2008).
La mostra, organizzata nell’ambito del progetto Candiani fotografia. Impronte, tracce, segni: dalla luce all’immagine, è visitabile dal mercoledì alla domenica dalle ore 16 alle 20 (biglietto intero 5€, ridotto (Candiani Card, Cinema Più, IMG Card, studenti) 3€).
Leggi tutto...
 
Sguardi a Oriente con il Far East Film Fest 2014
di Redazione   
lunedì 28 aprile 2014
feff.jpg

Alla sua sedicesima edizione, il Far East Film Festival di Udine continua a stupire gli estimatori del cinema del sud-est asiatico; nonostante la crisi delle varie cinematografie, i Paesi dell’estremo oriente hanno prodotto, nel corso degli anni, opere di grande valore. La Cina una e trina (Repubblica Popolare Cinese, Hong Kong e Taiwan) è il paese con il più alto tasso di contraddizioni del panorama orientale: la popolazione di Hong Kong, non più colonia britannica dal 1° luglio 1997, si è trovata di fronte ad una grande crisi d’identità e questo si è riscontrato nella produzione cinematografica.

 

Se durante il dominio inglese le grandi produzioni di film d’azione erano molteplici e inimitabili, basti pensare ai capolavori di John Woo A Better Tomorrow, The Killer, Hard Boiled più volte presi a modello da autori statunitensi, dopo l’indipendenza, a causa anche del minor afflusso di denaro, la settima arte ha subito un ridimensionamento a livello qualitativo. 

Leggi tutto...
 
[Film del Mese] Aprile2014
di Marisa Santin   
giovedì 10 aprile 2014

nymphomaniac.png

 

Nymphomaniac (Vol. 1 e 2) di Lars von Trier, Like Father, Like Son di Hirokazu Koreeda, The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, Noah di Darren Aronofsky, Piccola patria di Alessandro Rossetto, Transcendence di Wally Pfister, La sedia della felicità di Carlo Mazzacurati

Leggi tutto...
 
Periferie dell’anima. Alessandro Rossetto traccia i confini emotivi di una piccola patria
di Fabio Marzari   
giovedì 10 aprile 2014
piccola-patria_il-regista-alessandro-rossetto-copia.pngAlessandro Rossetto (1963) è un regista di documentari padovano, formatosi al Centre de Recherce Cinématographique dell’Università di Nanterre, Parigi. Nel 1997 gira il primo documentario, Il fuoco di Napoli. Con Bibione Bye Bye One (1999) esplora una piccola località turistica fino a farne un ritratto poetico della condizione umana. Nel 2012 gira The Colony (Vacanze di guerra), sulla vicenda di dodicimila bambini salpati dalla Libia nel 1940 alla volta di alcune colonie italiane. In occasione della scorsa Mostra del Cinema di Venezia ci ha parlato di Piccola patria, il suo primo lungometraggio di finzione, presentato nella sezione Orizzonti.
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Pross. > Fine >>

Risultati 281 - 350 di 356

:agenda cinema