VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO
TEATRO
Un sentiero di storie. L'estate del Teatro Stabile
di Redazioneweb2   
mercoledì 02 settembre 2020
Image

Per tanti versi, la stagione che sta volgendo al termine è stata messa in ginocchio dalla pandemia, dal lockdown, dall’incertezza. Ma anche in una situazione al limite dell’immaginabile ci sono cose che difficilmente possono essere intaccate, cose come i sentimenti, la passione, il talento, la voglia di fare, ritrovarsi, di dare vita a un nuovo inizio di normalità.

 

Da qui possiamo ripartire, approfittando di ogni occasione per farlo. Il Teatro Stabile del Veneto l’ha già fatto, regalando al pubblico un’inaspettata stagione estiva, un sentiero da seguire in un momento di spaesamento, una traccia che attraversa le tre città dello Stabile, Venezia, Padova e Treviso, composta di oltre cento appuntamenti tra nuove produzioni teatrali, anteprime, studi, letture sceniche e molto altro. Fino a metà settembre, infatti, la stagione Tutti i gusti del Teatro continua a soddisfare ogni sorta di palato.

 

Leggi tutto...
 
BIENNALE TEATRO 2020 | Non puoi nasconderti. La mappatura teatrale di Antonio Latella
di Redazione   
mercoledì 02 settembre 2020
ImageTema unico: la censura. La chiamata di Antonio Latella per il 48. Festival Internazionale del Teatro è rivolta agli artisti, tutti italiani, schierati in una sorta di ‘collettiva’, sollecitati a comporre nuove opere attorno al tema scottante della censura, ancora e sempre presente, anche se abilmente “nascosta”. Con 27 artisti e 28 titoli – tutte prime assolute – per un totale di 40 recite, dal 14 al 25 settembre Latella allestisce così il suo “Padiglione Teatro Italia”.

 

«In questi tre anni mi sono trovato a dover rispondere spesso a degli operatori stranieri che mi facevano sentire in difetto per il fatto che, alla Biennale Teatro, non ci fossero in programma molti artisti italiani. Parlando con loro mi sono reso conto che non conoscevano i nostri teatranti, tranne i soliti noti, e soprattutto non conoscevano i nostri giovani. Ci sono? Dove sono nascosti? Perché li nascondete? È stato difficile rispondere – scrive Antonio Latella nel catalogo –, constatare che nel circuito italiano ufficiale non ci sono giovani e che quei pochi che ci sono devono immediatamente rispondere a delle leggi di mercato e di circuitazione degli spettacoli secondo una modalità tipicamente italiana. Mi sono immediatamente chiesto quanta e quale tipo di censura un Direttore Artistico, inconsapevolmente o consapevolmente, mette in atto nel programmare il teatro o il Festival che è chiamato a dirigere; quali sono i criteri che rispetta per decidere cosa far vedere e cosa no al suo pubblico. Un Direttore Artistico ha il dovere di scegliere, ma come sceglie? Cosa decide di nascondere?».

 

Con questa riflessione Latella arriva al suo quarto atto, «costruendo una mappatura di artisti che sono al di fuori di queste leggi e che raramente vengono programmati dai teatri istituzionali, ma che si stanno imponendo all’attenzione della critica e degli operatori; artisti che, soprattutto, stanno costruendosi un loro pubblico, fortemente trasversale e che esce dalla costrizione dell’abbonamento».

Leggi tutto...
 
Il palco sotto le stelle. Da luglio a settembre torna in città "Io Sono Teatro tra la Gente"
di Redazioneweb   
lunedì 27 luglio 2020

Image

Al via lunedì 27 luglio la seconda tranche di Io Sono Teatro… tra la gente, rassegna estiva di spettacoli all’aperto organizzata dal settore Cultura del Comune di Venezia in collaborazione con Arteven Circuito Teatrale Veneto.

 

La manifestazione, dopo il successo ottenuto con la prima parte, ritorna a riempire gli spazi urbani della città con 11 appuntamenti tra luglio e settembre. Gli spettacoli andranno in scena a Malamocco, Pellestrina, al Parco Bissuola, nel giardino del Teatro Momo, in Campo San Polo e nel giardino di Villa Erizzo, alla Biblioteca Vez di Mestre.

Leggi tutto...
 
[BREATHING] August Wilson. The value of one’s self
di Redazioneweb   
domenica 26 luglio 2020
Image“…The real struggle has been since Africans first set foot on the continent, an affirmation of the value of one’s self. And I think if, in order to participate in American society, in order to accomplish some of the things which the black middle class has accomplished, if you have had to give up that self in order to accomplish that, then you are not making an affirmation of the value of the African being. You are saying that in order to do that I must become someone else, I must become like someone else…

Da quando gli africani hanno messo piede per la prima volta nel continente, la vera lotta ha avuto a che fare con l’affermazione del valore di un sé. Penso che se per far parte della società americana, se per realizzare alcune delle cose che la classe media nera ha realizzato hai dovuto rinunciare a quel te stesso, allora non stai parlando di un’affermazione del valore dell’essere africano. Stai dicendo che per farlo devi diventare qualcun altro, devi diventare come qualcun altro...
Leggi tutto...
 
La montagna in scena. CortinAteatro, un'estate di grandi spettacoli
di Redazioneweb   
mercoledì 22 luglio 2020
ImagePur nella stagione estiva più anomala e complicata che si ricordi, causa Covid-19, a Cortina la cultura non poteva mancare all’appello, e dal 31 luglio al 27 settembre la cittadina ampezzana ospita una rassegna con grandi concerti e spettacoli teatrali, frutto di una proficua collaborazione tra il Comune di Cortina D’Ampezzo, l’Associazione Musincantus, che ha ideato e coordina il programma, il Teatro Stabile del Veneto, Arteven, Associazione Gelsomina, Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e OPV – Orchestra di Padova e del Veneto, con il sostegno della Regione Veneto.
Leggi tutto...
 
Cambio di stagione. Cento serate di spettacolo tra Venezia, Padova e Treviso
di Redazioneweb   
lunedì 20 luglio 2020
ImageL’attesa non è stata vana! Lo stop forzato dei teatri con la sospensione di tutti i calendari ha spinto il settore a ripensare la stagionalità e a offrire al pubblico un ritorno a teatro in grande stile con una programmazione intensa durante tutta l’estate. Si aprono, dunque, i teatri e primi fra tutti quelli dello Stabile del Veneto, il Verdi di Padova, il Mario Del Monaco di Treviso – per la prima volta coinvolto in una “stagione fuori stagione” – e il Goldoni di Venezia con oltre 100 serate di spettacoli dal 23 luglio al fino al 12 settembre.
Leggi tutto...
 
Palco Urbano. Lo spettacolo dal vivo torna in piazza
di Redazioneweb   
giovedì 09 luglio 2020
ImageMusica, teatro, comicità, letteratura e grande cinema sono gli ingredienti della magica ricetta di Marghera Estate che dopo il lungo lockdown riaccende le luci della ribalta in Piazza Mercato, con una kermesse di undici serate dall’11 al 25 luglio, prima di lasciare il passo dal 1 agosto al Cinema Sotto le stelle. Dopo un’apertura in musica con il concerto della Giovane Orchestra Metropolitana – GOM (11) e del Brass Ensemble dell’Orchestra del Teatro La Fenice (12), il 14 luglio ci si prepara a Una notte da ridere con i beniamini del teatro veneziano Carlo & Giorgio.
Leggi tutto...
 
Nello spazio d’un sogno. Si riaccendono i riflettori su una ‘straordinaria’ Estate Veronese
di Redazioneweb   
venerdì 17 luglio 2020
ImageNata nel 1948 per rendere omaggio a William Shakespeare e sublimare il legame fra il Bardo e la città scaligera, presente non solo in Romeo e Giulietta ma anche ne La Bisbetica domata e I due gentiluomini di Verona, l’Estate Teatrale Veronese è un appuntamento imprescindibile nel panorama culturale nazionale che anche quest’anno non poteva mancare seppur in una situazione “extraordinaria”, come l’ha definita il nuovo direttore artistico Carlo Pangolini.
Leggi tutto...
 
Tra futuro e memoria. Va in scena a Dolo l'edizione speciale di Paesaggio con Uomini
di Redazioneweb   
martedì 14 luglio 2020
Image

Ospitata nella Barchessa e nel Parco di Villa Concina a Dolo, l’edizione speciale di Paesaggio con Uomini va in scena dal 16 al 25 luglio, invitando il pubblico a riflettere sui rapporti tra le persone, la memoria, la comunità e gli artisti, molto spesso anticipatori di dinamiche sociali e culturali inaspettate. Il programma,giunto alla nona edizione, lancia un messaggio di vicinanza e di riflessione sulle nuove modalità dello “stare insieme”  e si proietta sul futuro, custodendo gelosamente il fuoco della tradizione.

Leggi tutto...
 
A portata di click. La proposta teatrale di My Arteven per il web
di Redazioneweb   
lunedì 01 giugno 2020
ImageDa lunedì 1 giugno è online la nuova piattaforma My Arteven, lezioni spettacolo, podcast, radiodrammi e molto altro, tutto a portata di click. Nonostante il lockdown e la chiusura forzata dei teatri che perdura ormai da oltre tre mesi, Arteven, il circuito multidisciplinare del Veneto, ha continuato a lavorare per lo spettacolo e per il proprio pubblico, mettendo in sicurezza il sistema in modo da poter proseguire a dare la massima diffusione dello spettacolo dal vivo attraverso una proposta eterogenea che va dalla prosa alla danza, dalla musica al circo contemporaneo. Myarteven.it è un progetto che nasce dal desiderio di rendere gli spettatori protagonisti, sviluppando una nuova modalità di fruizione dello spettacolo attraverso una piattaforma del tutto innovativa.
Leggi tutto...
 
Teatri in festa. Dal 15 giugno in Veneto lo spettacolo torna “dal vivo”
di Redazioneweb   
giovedì 21 maggio 2020
ImageUna delle notizie più attese in questo lockdown è la riapertura dei teatri che in Veneto è stata fissata per il 15 giugno con tre grandi eventi live, organizzati dal Teatro Stabile del Veneto in collaborazione con le amministrazioni comunali di Venezia, Padova e Treviso, che animeranno in contemporanea piazze e campi delle tre città.
Leggi tutto...
 
Lo spazio dell'attesa - Part.1
di Redazioneweb   
martedì 19 maggio 2020

Image Questo arresto fisico, questo vuoto spazio-temporale che tutto ha congelato in questi lunghi mesi primaverili senza che nessuno allo stato abbia potuto minimamente prevedere modalità e tempi di un eventuale, agognatissimo scongelamento, questa incredibile e concretissima parentesi che ha messo all’angolo il mondo intero ha fatto sì che anche e soprattutto l’industria culturale, a cui il turismo è naturalmente connesso a strettissimo filo, si sia trovata completamente nuda, spogliata di qualsiasi possibilità di esprimersi nei suoi canoni temporali e scenici a favore del pubblico. Le programmazioni sono saltate come una fila di birilli falciati dal buon Lebowski: in un amen tutto al vento, senza nemmeno uno straccio di certezza su eventualmente quando, come e dove riprogrammare il previsto. Un cataclisma, senza esagerazione alcuna. La Biennale, da cui dipende l’articolazione della scansione degli eventi culturali della città, si è trovata, come tutti gli altri del resto, nella condizione di dover almeno proporre un ribaltamento dei calendari dei suoi festival e delle sue mostre posticipando al massimo il tutto, nella speranza che… Ne è venuta fuori una compressione nell’arco di un mese e mezzo di 4 appuntamenti top dell’anno originariamente distribuiti in 6 mesi. Quindi tra settembre e ottobre in teoria dovrebbero ora succedersi in strettissima sequenza Cinema, Musica, Teatro, Danza, in un potenziale tour de force in cui praticamente quasi tutti i linguaggi espressivi votati all’esibizione si troverebbero nel loro insieme a restituire, ciascuno con il proprio portato, una radiografia complessiva del contemporaneo nell’universo mondo oggi, nel pieno di una crisi mai vista prima e tuttora in atto. Naturalmente molti punti di domanda e di sospensione permangono sull’effettiva realizzabilità di tutta questa teoria di spettacoli ed esposizioni.

 

Eppure anche solo la speranza che tutto venga in qualche modo, in forme sicuramente altre rispetto a ieri, confermato permette di almeno immaginare un’immersione esperienziale nelle arti quasi irripetibile in questa strettissima sequenza e in questa amplissima gamma espressiva. Insomma, da una crisi potrebbe davvero uscire dal cilindro una luce nuova, con un’energia addirittura insperata ed inimmaginabile ancora oggi. Noi ci crediamo, dobbiamo e vogliamo crederci, e questo primo nostro numero post-coronavirus vuole esattamente restituire questa nostra tenace disposizione, cercando in ogni sezione di lanciare degli sprazzi “apripista” a questi festival attesissimi. In questa rubrica delle arti performative in scena, quindi, abbiamo voluto salutare questa conferma posticipata dei festival di Danza e Teatro della Biennale ripercorrendo senza finalità sistematiche tracce storiche ed ultime edizioni di queste nodali rassegne contemporanee, cercando di intuire ciò che verrà, in attesa che i contenuti vengano infine svelati. Buon primo viaggio, allora.
[Massimo Bran]

Leggi tutto...
 
Lo spazio dell'attesa - Part.2
di Loris Casadei   
martedì 19 maggio 2020

ImageSeconda parte [qui la prima]. Nuova incursione dedicata alla Biennale Teatro. Una storia costruita dalle più grandi personalità del teatro internazionale, che qui a Venezia hanno lasciato una traccia indelebile nella costruzione della scena contemporanea.


Una base fondamentale - testi, linguaggi, messe in scena a volte dirompenti e rivoluzionari - per godere al meglio il prossimo 48. Festival Internazionale del Teatro, confermato dal 14 al 24 settembre 2020, con la direzione di Antonio Latella.

Leggi tutto...
 
Eterno positivo. Dalla quarantena dell’irriducibile Yuri la nuova webseries del TSV
di Redazioneweb   
venerdì 15 maggio 2020

Image

Comunista irriducibile, operaio in pensione ormai dedito alla cura dell’orto di casa, residente in provincia di Padova e costretto alla reclusione domiciliare forzata a causa della sua recidiva e ripetuta positività asintomatica al Covid19, #YuriLibero è il protagonista dell’omonima webserie teatrale ideata e scritta da Matteo Righetto per il Teatro Stabile del Veneto, interpretata da Valerio Mazzuccato e diretta dal regista Giorgio Sangati, che ha ideato un progetto nato da quelli che sono i nuovi “limiti” oggi per indagare le possibilità di questo “linguaggio della distanza” che è entrato, seppur a forza, a far parte della nostra quotidianità.

Leggi tutto...
 
Quarto week end in tournée con il Teatro Stabile del Veneto
di Redazioneweb   
giovedì 16 aprile 2020
ImageIl viaggio virtuale tra i palcoscenici del Nordest ed oltre prosegue anche questo week end. Per il quarto fine settimana il Teatro Stabile del Veneto, di Bolzano e del Friuli Venezia Giulia a cui si è aggiunto, la scorsa settimana, anche lo Stabile Sloveno continuano la loro tournée digitale per Una stagione sul sofà con quattro spettacoli in scena su YouTube e fruibili in streaming.
Leggi tutto...
 
Dal testo all'azione. I laboratori online di Teatro Ca' Foscari
di Redazioneweb   
giovedì 16 aprile 2020
ImageNonostante il particolare momento di sospensione delle attività aperte al pubblico il Teatro Ca' Foscari continua a essere presente e attivo online con un diario dei progetti realizzati nel corso degli anni, ma soprattutto, con un'offerta laboratoriale che conferma la vocazione alla formazione e alla ricerca che da sempre contraddistinguono il virtuoso lavoro condotto dal Teatro universitario.

Grazie alla contributo di registi e drammaturghi che hanno già collaborato con il Teatro, saranno attivati due diversi laboratori di drammaturgia online: La ricerca della felicità, condotto da Teatrino Giullare e Le mie parole saranno pugnali, che sarà condotto da Luciano Colavero.
Leggi tutto...
 
Scena aperta. Il Teatro Ca' Foscari porta lo spettacolo online
di C.S.   
lunedì 06 aprile 2020
ImageL’importante è non fermarsi. Nonostante la chiusura, in seguito alle disposizioni sanitarie attuate per fronteggiare l’emergenza Covid 19, il Teatro Ca’ Foscari tiene virtualmente aperte le proprie porte, con una serie di contenuti video e fotografici delle passate stagioni, messe a disposizione online sulla pagina web del Teatro.
Leggi tutto...
 
Il teatro del futuro. Gli allievi della Scuola Teatrale di Eccellenza debuttano sul web
di Redazioneweb   
domenica 29 marzo 2020
ImageGrazie all’attivazione della didattica a distanza proseguono le lezioni dei giovani allievi della Scuola Teatrale di Eccellenza del Teatro Stabile del Veneto, parte del progetto TeSeO, Teatro Scuola e Occupazione, nato dall’Accordo di Programma tra Regione Veneto e Teatro Stabile del Veneto con la partnership di Accademia Teatrale Veneta.
Leggi tutto...
 
Si alza il sipario su YouTube. I Teatri del Nordest insieme per "Una stagione sul sofà"
di Redazioneweb   
venerdì 27 marzo 2020
Image

La nuova iniziativa digitale, Una stagione sul sofà va in tournée per animare tutto il Nordest. In attesa di ritornare al più presto “dal vivo”, il Teatro Stabile di Bolzano, il Rossetti, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e il Teatro Stabile del Veneto, uniscono virtuosamente le forze e inaugurano una tournée digitale per regalare weekend di spettacolo a tutto il pubblico di amanti del teatro. A partire dal 27 marzo, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 20, i tre Teatri del Nordest trasmetteranno in streaming sui propri canali YouTube il video integrale di uno spettacolo teatrale.

Leggi tutto...
 
Uno spazio infinito. Mattia Berto e il suo teatro in "missione" per Venezia
di Chiara Sciascia   
giovedì 05 marzo 2020
Image

Sul palcoscenico fin da bambino, Mattia Berto è oggi una delle personalità più poliedriche del panorama culturale veneziano: attore, regista, illustratore, fondatore e direttore artistico di mpg. cultura e del Teatrino Groggia di Sant’Alvise, che dal 2011 ha portato a nuova vita strappandolo all’abbandono.

La missione di Mattia è «irrorare di nuova linfa vitale capillarmente ogni angolo della città», attraverso progetti originali che vanno dal Teatro Ragazzi al Teatro di Cittadinanza, coinvolgendo adulti e bambini nel magico sortilegio di un sogno che si realizza nel tempo di una performance, di una battuta, di un’incursione teatrale capace di rompere gli schemi e risvegliare le coscienze.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 70 di 516