VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO
TEATRO
Teatri in festa. Dal 15 giugno in Veneto lo spettacolo torna “dal vivo”
di Redazioneweb   
giovedì 21 maggio 2020
ImageUna delle notizie più attese in questo lockdown è la riapertura dei teatri che in Veneto è stata fissata per il 15 giugno con tre grandi eventi live, organizzati dal Teatro Stabile del Veneto in collaborazione con le amministrazioni comunali di Venezia, Padova e Treviso, che animeranno in contemporanea piazze e campi delle tre città.
Leggi tutto...
 
Lo spazio dell'attesa - Part.1
di Redazioneweb   
martedì 19 maggio 2020

Image Questo arresto fisico, questo vuoto spazio-temporale che tutto ha congelato in questi lunghi mesi primaverili senza che nessuno allo stato abbia potuto minimamente prevedere modalità e tempi di un eventuale, agognatissimo scongelamento, questa incredibile e concretissima parentesi che ha messo all’angolo il mondo intero ha fatto sì che anche e soprattutto l’industria culturale, a cui il turismo è naturalmente connesso a strettissimo filo, si sia trovata completamente nuda, spogliata di qualsiasi possibilità di esprimersi nei suoi canoni temporali e scenici a favore del pubblico. Le programmazioni sono saltate come una fila di birilli falciati dal buon Lebowski: in un amen tutto al vento, senza nemmeno uno straccio di certezza su eventualmente quando, come e dove riprogrammare il previsto. Un cataclisma, senza esagerazione alcuna. La Biennale, da cui dipende l’articolazione della scansione degli eventi culturali della città, si è trovata, come tutti gli altri del resto, nella condizione di dover almeno proporre un ribaltamento dei calendari dei suoi festival e delle sue mostre posticipando al massimo il tutto, nella speranza che… Ne è venuta fuori una compressione nell’arco di un mese e mezzo di 4 appuntamenti top dell’anno originariamente distribuiti in 6 mesi. Quindi tra settembre e ottobre in teoria dovrebbero ora succedersi in strettissima sequenza Cinema, Musica, Teatro, Danza, in un potenziale tour de force in cui praticamente quasi tutti i linguaggi espressivi votati all’esibizione si troverebbero nel loro insieme a restituire, ciascuno con il proprio portato, una radiografia complessiva del contemporaneo nell’universo mondo oggi, nel pieno di una crisi mai vista prima e tuttora in atto. Naturalmente molti punti di domanda e di sospensione permangono sull’effettiva realizzabilità di tutta questa teoria di spettacoli ed esposizioni.

 

Eppure anche solo la speranza che tutto venga in qualche modo, in forme sicuramente altre rispetto a ieri, confermato permette di almeno immaginare un’immersione esperienziale nelle arti quasi irripetibile in questa strettissima sequenza e in questa amplissima gamma espressiva. Insomma, da una crisi potrebbe davvero uscire dal cilindro una luce nuova, con un’energia addirittura insperata ed inimmaginabile ancora oggi. Noi ci crediamo, dobbiamo e vogliamo crederci, e questo primo nostro numero post-coronavirus vuole esattamente restituire questa nostra tenace disposizione, cercando in ogni sezione di lanciare degli sprazzi “apripista” a questi festival attesissimi. In questa rubrica delle arti performative in scena, quindi, abbiamo voluto salutare questa conferma posticipata dei festival di Danza e Teatro della Biennale ripercorrendo senza finalità sistematiche tracce storiche ed ultime edizioni di queste nodali rassegne contemporanee, cercando di intuire ciò che verrà, in attesa che i contenuti vengano infine svelati. Buon primo viaggio, allora.
[Massimo Bran]

Leggi tutto...
 
Lo spazio dell'attesa - Part.2
di Loris Casadei   
martedì 19 maggio 2020

ImageSeconda parte [qui la prima]. Nuova incursione dedicata alla Biennale Teatro. Una storia costruita dalle più grandi personalità del teatro internazionale, che qui a Venezia hanno lasciato una traccia indelebile nella costruzione della scena contemporanea.


Una base fondamentale - testi, linguaggi, messe in scena a volte dirompenti e rivoluzionari - per godere al meglio il prossimo 48. Festival Internazionale del Teatro, confermato dal 14 al 24 settembre 2020, con la direzione di Antonio Latella.

Leggi tutto...
 
Eterno positivo. Dalla quarantena dell’irriducibile Yuri la nuova webseries del TSV
di Redazioneweb   
venerdì 15 maggio 2020

Image

Comunista irriducibile, operaio in pensione ormai dedito alla cura dell’orto di casa, residente in provincia di Padova e costretto alla reclusione domiciliare forzata a causa della sua recidiva e ripetuta positività asintomatica al Covid19, #YuriLibero è il protagonista dell’omonima webserie teatrale ideata e scritta da Matteo Righetto per il Teatro Stabile del Veneto, interpretata da Valerio Mazzuccato e diretta dal regista Giorgio Sangati, che ha ideato un progetto nato da quelli che sono i nuovi “limiti” oggi per indagare le possibilità di questo “linguaggio della distanza” che è entrato, seppur a forza, a far parte della nostra quotidianità.

Leggi tutto...
 
Quarto week end in tournée con il Teatro Stabile del Veneto
di Redazioneweb   
giovedì 16 aprile 2020
ImageIl viaggio virtuale tra i palcoscenici del Nordest ed oltre prosegue anche questo week end. Per il quarto fine settimana il Teatro Stabile del Veneto, di Bolzano e del Friuli Venezia Giulia a cui si è aggiunto, la scorsa settimana, anche lo Stabile Sloveno continuano la loro tournée digitale per Una stagione sul sofà con quattro spettacoli in scena su YouTube e fruibili in streaming.
Leggi tutto...
 
Dal testo all'azione. I laboratori online di Teatro Ca' Foscari
di Redazioneweb   
giovedì 16 aprile 2020
ImageNonostante il particolare momento di sospensione delle attività aperte al pubblico il Teatro Ca' Foscari continua a essere presente e attivo online con un diario dei progetti realizzati nel corso degli anni, ma soprattutto, con un'offerta laboratoriale che conferma la vocazione alla formazione e alla ricerca che da sempre contraddistinguono il virtuoso lavoro condotto dal Teatro universitario.

Grazie alla contributo di registi e drammaturghi che hanno già collaborato con il Teatro, saranno attivati due diversi laboratori di drammaturgia online: La ricerca della felicità, condotto da Teatrino Giullare e Le mie parole saranno pugnali, che sarà condotto da Luciano Colavero.
Leggi tutto...
 
Scena aperta. Il Teatro Ca' Foscari porta lo spettacolo online
di C.S.   
lunedì 06 aprile 2020
ImageL’importante è non fermarsi. Nonostante la chiusura, in seguito alle disposizioni sanitarie attuate per fronteggiare l’emergenza Covid 19, il Teatro Ca’ Foscari tiene virtualmente aperte le proprie porte, con una serie di contenuti video e fotografici delle passate stagioni, messe a disposizione online sulla pagina web del Teatro.
Leggi tutto...
 
Il teatro del futuro. Gli allievi della Scuola Teatrale di Eccellenza debuttano sul web
di Redazioneweb   
domenica 29 marzo 2020
ImageGrazie all’attivazione della didattica a distanza proseguono le lezioni dei giovani allievi della Scuola Teatrale di Eccellenza del Teatro Stabile del Veneto, parte del progetto TeSeO, Teatro Scuola e Occupazione, nato dall’Accordo di Programma tra Regione Veneto e Teatro Stabile del Veneto con la partnership di Accademia Teatrale Veneta.
Leggi tutto...
 
Si alza il sipario su YouTube. I Teatri del Nordest insieme per "Una stagione sul sofĂ "
di Redazioneweb   
venerdì 27 marzo 2020
Image

La nuova iniziativa digitale, Una stagione sul sofà va in tournée per animare tutto il Nordest. In attesa di ritornare al più presto “dal vivo”, il Teatro Stabile di Bolzano, il Rossetti, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e il Teatro Stabile del Veneto, uniscono virtuosamente le forze e inaugurano una tournée digitale per regalare weekend di spettacolo a tutto il pubblico di amanti del teatro. A partire dal 27 marzo, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 20, i tre Teatri del Nordest trasmetteranno in streaming sui propri canali YouTube il video integrale di uno spettacolo teatrale.

Leggi tutto...
 
Uno spazio infinito. Mattia Berto e il suo teatro in "missione" per Venezia
di Chiara Sciascia   
giovedì 05 marzo 2020
Image

Sul palcoscenico fin da bambino, Mattia Berto eĚ€ oggi una delle personalitaĚ€ piuĚ€ poliedriche del panorama culturale veneziano: attore, regista, illustratore, fondatore e direttore artistico di mpg. cultura e del Teatrino Groggia di Sant’Alvise, che dal 2011 ha portato a nuova vita strappandolo all’abbandono.

La missione di Mattia eĚ€ «irrorare di nuova linfa vitale capillarmente ogni angolo della cittaĚ€», attraverso progetti originali che vanno dal Teatro Ragazzi al Teatro di Cittadinanza, coinvolgendo adulti e bambini nel magico sortilegio di un sogno che si realizza nel tempo di una performance, di una battuta, di un’incursione teatrale capace di rompere gli schemi e risvegliare le coscienze.

Leggi tutto...
 
Sul sofĂ , davanti al palco. Il Teatro Stabile del Veneto entra nelle nostre case
di Redazioneweb   
martedì 17 marzo 2020
ImageUna conferenza naturalmente online sulla piattaforma Zoom ha presentato il primo cartellone digitale del Teatro Stabile del Veneto, un’idea assolutamente originale che aderisce alla campagna del MiBACT #iorestoacasa offrendo un palinsesto alternativo e soprattutto fruibile. Di necessità virtù, dicevano gli antichi, ma quello che si sta delineando è un movimento di idee che non può e non vuole arrendersi alle difficoltà del momento, trovando soluzioni “virtuose” e forse rivoluzionarie. 

 

Per far fronte alla nostra nuova esistenza blindata, il Teatro Stabile del Veneto, in accordo con la Regione del Veneto, il Comune di Padova, il Comune di Treviso, il Comune di Venezia, la Provincia di Padova e con il contributo delle Camere di Commercio di Padova, Treviso Belluno e Venezia Rovigo, alza il sipario virtuale su un’innovativa Stagione sul sofà, un cartellone ricco, articolato e dedicato a un pubblico di tutte le età, che dal 18 marzo entrerà in tutte le case comodamente e gratuitamente grazie ai canali YouTube, Facebook e Instagram dello Stabile.

Leggi tutto...
 
Raccontami una favola! exvUoto Teatro inventa "Nonna Dinosaura" per tutti i bimbi a casa
di Redazione   
sabato 14 marzo 2020
Image

Un audio racconto a puntate per tenere compagnia ai bambini a casa, che insieme alle loro famiglie, in questi giorni delicati hanno tanto tempo libero da riempire.

L'iniziativa di exvUoto teatro, nata per stimolare la creatività dei più piccoli senza trasformarli in passivi spettatori di un video, ha visto il collettivo teatrale impegnato nella scrittura, lettura e registrazione di un audio racconto in 8 puntate, intitolato Nonna Dinosaura, che racconta le incredibili avventure di Giovannino.

Leggi tutto...
 
Arriva #Dantedì. Il 25 marzo la prima giornata nazionale dedicata a Dante
di Redazioneweb   
martedì 24 marzo 2020
ImageMercoledì 25 marzo si celebra la prima edizione – digitale – del Dantedì, giornata istituita dal Governo, che si ripeterà ogni anno, per commemorare l’immensa opera di Dante Alighieri, simbolo della cultura italiana e fondatore della nostra lingua. Alle ore 12 di domani, data convenzionalmente individuata come inizio del viaggio ultraterreno di Dante, tutti i cittadini sono chiamati a leggere qualche terzina della Divina Commedia per celebrare l’inizio del «cammin di nostra vita» che condurrà il sommo Poeta in quella selva oscura ancora così attuale. Le celebrazioni proseguiranno per l'intera giornata sui social, con pillole video, letture in streaming e performance dedicate al sommo poeta fiorentino, identificabili dagli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante.
Leggi tutto...
 
Una famiglia a Teatro. Al Goldoni, comfort, tecnologia e sostenibilitĂ 
di Redazioneweb   
martedì 10 marzo 2020
ImageUn teatro è un luogo di scena, di racconti, di emozioni, di cultura, ma anche e soprattutto di persone fuori e dentro il palcoscenico. E per una volta i protagonisti non sono gli attori, ma tutti i dipendenti del Teatro Goldoni, che come una vera famiglia si sono presi cura della loro casa. «Il Goldoni ha una storia antichissima e quando ci siamo resi conto che la nostra casa aveva bisogno di manutenzione, come accade in ogni famiglia, abbiamo voluto prendercene cura – racconta il Presidente del Teatro Stabile del Veneto, Giampiero Beltotto – Sono grato ai dipendenti del Goldoni che hanno voluto festeggiare i quarant’anni di questa storica sala donando, in maniera totalmente volontaria e con forte abnegazione, il proprio tempo e la propria manodopera per riportare il teatro allo splendore originario».
Leggi tutto...
 
Collage d'anime. Danzando da Gershwin a Schubert, passando per Hopper
di Raffaele Avella   
giovedì 13 febbraio 2020
Image

 

 

Quando la danza contemporanea si fonde con le immagini dolorose e intimiste della pittura di Edward Hopper, con le musiche romantiche e seducenti di George Gershwin e con il genio delicato di Franz Schubert, il risultato strabiliante è il ballo in due parti Gershwin Suite/Schubert Frames, che i nove danzatori della MM Contemporary Dance Company mettono in scena al Teatro Mario del Monaco di Treviso il 14 febbraio per la rassegna Evoluzioni.

 

La prima performance, Schubert Frames, è un atto di amore che il coreografo Enrico Morelli dedica alla musica di Schubert su cui incentra la sua danza densa di immagini poetiche dedicate alle molte anime dell’uomo contemporaneo. Le coreografie di Morelli raccontano la musica immortale e allo stesso tempo moderna del compositore viennese, in modo da rappresentare i sentimenti struggenti e contrastanti d’amore, la tensione, la malinconia, il rimpianto, ma anche la speranza.

Leggi tutto...
 
Note ribelli. Al Toniolo l'opera rock con il successo dei Queen
di Raffaele Avella   
giovedì 13 febbraio 2020
Image

 

 

Inseguire un sogno, in questo caso la rinascita della musica rock in un pianeta dove il rock e la musica dal vivo sono banditi, è la storia di We Will Rock You – The Musical by Queen and Ben Elton, la “rock opera” con i successi dei Queen che torna a infiammare i palchi italiani con un tour interamente riallestito che toccherà anche il Teatro Toniolo dal 25 febbraio al primo marzo.

 

We Will Rock You è ambientato nel futuro fra 300 anni, in un luogo una tempo chiamato “Terra” e ora diventato “Pianeta Mall”, un territorio colpito dalla globalizzazione più dura, dove la musica rock è vietata. La malvagia Killer Queen (interpretata dalla performer Valentina Ferrari) e il suo aiutante Khashoggi (il musicista Paolo Barillari) sono a capo di una struttura. La Global Soft, che ha il compito di stanare il gruppo di Bohemians che “resistono” alla tirannia e che vivono nascosti nel sottosuolo. Con l’aiuto dello stravagante bibliotecario Pop, i Bohemians riescono a mantenere in vita i ricordi del tempo glorioso di quando il rock regnava sovrano sulla Terra.

Leggi tutto...
 
Il muro del silenzio. Il viaggio di Perrotta alla ricerca del "padre perduto"
di C.S.   
giovedì 13 febbraio 2020
Image

 

 

Se la famiglia tradizionale gravitava attorno alla figura del patriarca, del capofamiglia, solida e autoritaria guida, il nuovo millennio può essere definito il “tempo del tramonto dei padri”, come sottolinea lo psicanalista Massimo Recalcati, consulente del nuovo spettacolo di Mario Perrotta, In nome del padre, primo capitolo di una trilogia che indaga l’evoluzione di tre figure chiave delle famiglie millennials: il padre, la madre, i figli. Papà da cinque anni, Perrotta, in un unico corpo porta in scena tre padri diversissimi che attraversano la medesima crisi di fronte al “mestiere più difficile del mondo”.

Leggi tutto...
 
Il lato oscuro del sogno americano. Muscato dirige Haber nell’opera più celebre di Miller
di F.D.S.   
lunedì 10 febbraio 2020

ImageDi recente il settimanale americano «Times» ha pubblicato la classifica delle dieci opere teatrali più significative del Novecento: alle spalle della prima classificata, Sei personaggi in cerca d’autore, appare il testo di Arthur Miller, pubblicato nel 1949, Morte di un commesso viaggiatore.

 

Il fascino di quest’opera nasce dalla sua oggettiva natura bi-polare: così americana nell’esaltazione del diritto alla felicità e al successo da parte di ogni membro della società, e, nello stesso tempo, così universale nella sua dolorosa contrapposizione tra aspirazioni di una vita e amara realtà del presente, tra speranze e vissuto, tra le dolci memorie del passato e le insopportabili sconfitte del presente. 

Leggi tutto...
 
Creature della terra. Gli straordinari acrobati di Recirquel al Toniolo di Mestre
di Redazioneweb   
lunedì 10 febbraio 2020
ImageRegista e coreografo con un passato nella danza classica e contemporanea, Bence Vági, pioniere di una nuova forma di arti circensi, approda al Teatro Toniolo dall’11 al 13 febbraio, con la compagnia Recirquel a presentare My Land, spettacolo acclamatissimo al Fringe Festival di Edimburgo nel 2018, tanto da essere proposto anche nell’edizione seguente.
Leggi tutto...
 
Expresión libre. L’inedito flamenco di Rocío Molina celebra la forza delle donne
di C.S.   
lunedì 10 febbraio 2020

ImagePrezioso gioiello racchiuso nel cartellone della Stagione del Teatro Goldoni, Caída del cielo, di Rocío Molina, in scena dal 27 febbraio al 1 marzo, è uno spettacolo sorprendente assolutamente da non perdere.

 

Coreografa e bailaora, definita “iconoclasta” per la sua pratica irriverente e spregiudicata, Rocío Molina, classe 1984, è tra le più acclamate artiste del flamenco malagueño degli ultimi cento anni.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 70 di 506