VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO
TEATRO
World on stage. Compagnie internazionali per la rassegna IUAV
di Arianna Ceschin   
lunedì 06 luglio 2015
orang_orang_drum_theatre.jpgSi è aperta lo scorso giugno la terza edizione di Venice Open Stage, Festival internazionale di teatro universitario all’aperto in Campazzo San Sebastiano, ideato da IUAV. Mercoledì 1 luglio in scena Tuoni dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma con la Compagnia teatrale L’Elefante, sul tema dell’attesa di un destino preannunciato.
Leggi tutto...
 
BIENNALE DANZA 2015 | Spazio di condivisione. Sieni e la "dignità del gesto"
di Raffaele Avella   
venerdì 19 giugno 2015

sieni.jpg

Sembra quasi che siano il pubblico e la città i veri protagonisti di questa edizione della Biennale Danza College in programma dal 25 al 28 giugno dal titolo La dignità del gesto. Mai come quest’anno Venezia e i suoi abitanti sono chiamati a prendere parte alla rassegna, a cominciare dal corpo della città, la sua laguna, i suoi quartieri, i canali, palazzi, campi e campielli. Danza, quindi, come spazio di condivisione col pubblico, un mosaico di visioni attraverso 16 performance coreografiche, che si snodano per quattro giorni senza soluzione di continuità da mezzogiorno fino a sera. Nei sestieri di San Marco e Dorsoduro verranno sviluppate dieci esperienze coreografiche corrispondenti ad altrettanti luoghi e, allo stesso tempo, l’Arsenale accoglierà nei suoi spazi un insieme di eventi frutto di 8 esperienze di ricerca.

Leggi tutto...
 
BIENNALE DANZA 2015 | Chansons de geste. È Anne Teresa De Keersmaeker, il Leone d’Oro alla Carriera
di Laura Spadari   
venerdì 19 giugno 2015
anne_teresa_de_keersmaeker__anne_van_aerschot_4.jpgProtagonista indiscussa della danza belga ed europea Anna Teresa De Keersmaeker riceve quest’anno il Leone d’Oro alla Carriera da parte del Direttore di Biennale Danza College, Virgilio Sieni, in un’edizione dedicata alla Dignità del gesto. Formatasi al Mudra di Maurice Béjart a Bruxelles e alla Tisch School of Arts di New York, nel 1982 fu proiettata nell’olimpo della danza contemporanea grazie alla sua prima corografia – che verrà riproposta al Teatro delle Tese il 26 giugno – Fase, quattro movimenti sulla musica di Steve Reich.
Leggi tutto...
 
BIENNALE DANZA 2015 | Il Vangelo secondo Virgilio. L’atlante della narrazione gestuale di Sieni
di Anna Trevisan   
venerdì 19 giugno 2015

getsemani.jpg

«Il tema di questa narrazione del racconto evangelico è il corpo, l’illimitato del corpo, l’infinito che si presenta in ogni piega e ci pone sulla soglia di verità del corpo» dice Virgilio Sieni del suo Vangelo secondo Matteo, un affresco coreutico articolato in ventisette quadri, che ha felicemente debuttato alla Biennale Danza dello scorso anno, e che quest’anno sarà visibile integralmente nella versione video ospitata nel Laboratorio delle Arti di Ca’ Giustinian, realizzata grazie ai filmati messi a disposizione dall’Archivio ASAC. Alcuni dei ventisette quadri, quelli interpretati da danzatori veneti, verranno inoltre riproposti al pubblico di Biennale Danza College 2015: l’esultanza della Resurrezione, interpretata da undici ragazzini, la Pietà interpretata da coppie di uomini e donne, e poi da cinque coppie di madri e figli; il Getsemani e la Crocifissione; l’Ingresso a Gerusalemme, i Magi, interpretate da quattro merlettaie veneziane.

Leggi tutto...
 
Al via Scene di Paglia, il festival itinerante porta il teatro tra i casoni della Saccisica
di Redazioneweb   
venerdì 19 giugno 2015
marinoni.jpgTorna per la VII edizione Scene di Paglia, Festival itinerante dei casoni e delle acque, dal 25 giugno al 5 luglio in 11 luoghi, tra Saccisica e Conselvano, in provincia di Padova con un’incursione anche in provincia di Venezia.
«Il teatro - spiega Fernando Marchiori, direttore artistico del Festival - ricava un altro tempo dentro il tempo, ferma il suo scorrere irreparabile, lo sospende, lo dilata. Trova nelle smagliature delle ore, nelle crepe dei giorni il passaggio inatteso per portarci a guardare le cose dall’altra parte, scoprire il lato nascosto di ciò che accade dentro e fuori di noi. Ci interroga: chi siamo, noi, in questo tempo? Il teatro può trasformare un istante in un’eternità, trascorrere secoli in un lampo. Riporta alla memoria, fa presente, e a volte fa semplicemente passare una serata, fa perdere tempo. Ecco, la settima edizione di Scene di Paglia sarà un po’ tutto questo – continua Marchiori – Ma dare tempo al tempo significa anche saper attendere, riflettere, cercare altre strade. Un augurio al festival e ai suoi protagonisti: artisti, spettatori, organizzatori. Un’occasione per allargare la coscienza, dilatare i sensi, aprire il cuore. Indugiare. Ascoltare, ascoltarsi. Trovare sintonia, andare a tempo con gli altri, con se stessi».
Leggi tutto...
 
Paesaggi sonori. Garcia Lorca entra nel Cantiere Ca' Foscari
di Filomena Spolaor   
martedì 12 maggio 2015
rollinglarge.jpgÈ la storia di una giovane donna costretta a sposarsi con un uomo che non ama, perché già innamorata dell’ex fidanzato, Leonardo, con il quale fugge. Le nozze finiscono nel sangue. Federico Garcia Lorca si è ispirato a una vera storia di omicidio, apparsa sui giornali spagnoli nel 1928, per scrivere negli anni Trenta Bodas de sangre. Il 26 e il 27 maggio il dramma andrà in scena al Teatro Ca’ Foscari, con la regia di Elisabetta Brusa. È lei l’ideatrice del Cantiere creativo, promosso dal Dipartimento di filosofia e beni culturali con l’intento di aprire gli spazi universitari agli studenti. I giovani “ricerc-attori”, provenienti da diversi dipartimenti e culture, s’interrogano sull’estetica delle arti performative per sviluppare le tecniche del teatro del futuro.
Leggi tutto...
 
Ridendo castigat mores. Una risata ci seppellirà, parola di Marco Travaglio
di Fabio Marzari   
martedì 12 maggio 2015
marco-travaglio.jpgMarco Travaglio da anni ha saputo riempire i teatri di tutta Italia con un genere di narrazione in cui la realtà messa a disposizione del pubblico superava ogni immaginazione di sceneggiatura. È bastato leggere le cronache, fornire i riscontri oggettivi, per capire come la deriva di quello che con enfasi e retorica abbiamo continuato per anni a sentir chiamare “Bel Paese” fosse giunta oltre ogni soglia di controllo.
Leggi tutto...
 
Mattatore olimpico. Ritorno a teatro in grande stile per Gigi Proietti
di Redazioneweb   
martedì 12 maggio 2015
proietti.jpgAttore e musicista, autore e regista, produttore e direttore di Teatri, grande maestro di attori, mattatore del cinema e della televisione, Gigi Proietti, dopo tre anni d’assenza, a maggio, torna a calcare i palcoscenici d’Italia con Cavalli di battaglia, spettacolo che racchiude la crème de la crème della carriera di un artista che, dagli anni Sessanta ad oggi, ha saputo conquistare e mantenere fedelissimo il proprio pubblico, attraverso un teatro innovativo e grazie a una magnetica presenza scenica.
Leggi tutto...
 
Alla ricerca della memoria. La nuova produzione della ‘ditta’ Mauri/Sturno in scena al Goldoni
di Filomena Spolaor   
giovedì 02 aprile 2015
puraformalita.jpgUn thriller con un omicidio da risolvere. Una squallida stanza di una stazione di polizia in una notte misteriosa. Il tempo si ferma per Una pura formalità, il nuovo spettacolo di Glauco Mauri e Roberto Sturno, tratto dal bel film girato da Giuseppe Tornatore nel 1994, con protagonisti Roman Polanski e Gérard Depardieu, in scena al Teatro Goldoni dall’8 al 12 aprile.
Leggi tutto...
 
Nervi al volante. Il nuovo recital di Gioele Dix è 'Onderòd'
di Redazioneweb   
giovedì 02 aprile 2015
gioele-dix_onderod.jpgDavid Ottolenghi, milanese, classe 1956, meglio conosciuto come Gioele Dix, approda al Teatro Toniolo di Mestre in versione solista con il nuovo, irresistibile recital, Onderòd, in doppia recita il 9 e 10 aprile. Come lascia ben sperare il titolo, uno speciale capitolo dello spettacolo sarà dedicato all’automobilista – “sempre, costantemente inca…ato come una bestia!” – personaggio che ha conquistato il pubblico del piccolo schermo proiettando il ‘buon’ Dix tra gli idoli della seguitissima trasmissione televisiva Zelig.
Leggi tutto...
 
Nella terra dei giganti. Al Teatrino Groggia si conclude la stagione dedicata ai più piccoli
di Redazioneweb   
giovedì 02 aprile 2015

grande-gigante-gentile.jpgSi chiude il 12 aprile la sezione dedicata a bambini e ragazzi della rassegna Babymood – Nuovi sguardi per la scena del Teatrino Groggia di Cannaregio. Protagonista dell’appuntamento conclusivo la compagnia Teatro dei Gordi con l’ultima produzione, Il Grande Gigante Gentile, dal classico di Roald Dahl che presto potrà vantare anche un adattamento cinematografico firmato da Steven Spielberg.

Leggi tutto...
 
Una dissacrante linea di controtendenza. Tra le superdonne, anche Gabriele Vacis a Ca’ Foscari
di Filomena Spolaor   
giovedì 02 aprile 2015

lamolli.jpgConfidenze sussurrate, colte con LineaMenti – Profili del pensiero, ma non solo al femminile, al Teatro Ca’ Foscari.


Sull’amore di una donna mai piegata dalla rassegnazione. Un’esistenza di infinite attese, occasioni mancate, dal primo bacio a un rosario di amanti per riempire il vuoto. In La Molly. Divertimento alle spalle di Joyce l’attrice Arianna Scommegna, diretta da Gabriele Vacis, il 14 aprile interpreterà Molly, in una notte insonne di pensieri e bugie, aspettando il ritorno a casa del marito, Leopold.

 

Sola sul palcoscenico, nel monologo intenso che conclude l’Ulisse di Joyce, calato in una quotidianità dalle sonorità milanesi, senza punteggiatura, stretto tra una sedia, un bicchiere poggiato a terra e fazzoletti ad assorbire i liquidi di una vita di solitudine. Storie di carne e sangue, momenti di vita che si strozzano in un grido o si sciolgono in una risata. 

Leggi tutto...
 
SuperStart: Stabile e contemporaneo. I fratelli Dalla Via in chiusura della rassegna off
di Chiara Sciascia   
giovedì 02 aprile 2015
Volge al termine questo mese l’avventura off dello Stabile Veneto iniziata lo scorso dicembre. La rassegna, dedicata alla sperimentazione e ai nuovi linguaggi del contemporaneo, vede protagonisti degli appuntamenti conclusivi il collettivo teatrale emergente Livello 4 e l’affermata compagnia formata dai Fratelli Dalla Via, due realtà che ben rappresentano la brulicante attività del panorama teatrale veneto.
Leggi tutto...
 
Architettura di voci e di corpi. A teatro, le Sorelle Macaluso di Emma Dante
di Anna Trevisan   
giovedì 02 aprile 2015
sorelle-colore-foto-carmine-maringola.jpgÈ un teatro fatto di corpi, quello di Emma Dante. Dirompente, incalzante, irriverente. Prepotentemente drammatico eppure delicatamente ironico, preciso e antico nella lingua della terra di Sicilia. È un teatro fatto di carne e di sudore, di una generosità acclarata sulla scena, capace di resuscitare i vivi e farli parlare con i morti. Un teatro dove la mescolanza, la somiglianza tra la Vita e la Morte, il loro abbraccio tetro eppure allegro, si offre perfetto, come un danza macabra medioevale reinterpretata in chiave moderna che strappa dall’inerzia lo spettatore, costringendolo a cadere dentro le emozioni, a capire le parole, a riflettere senza pensare tutto il groviglio di passioni conversate in un lessico familiare eppure terribilmente universale, tanto da aver fatto rifiorire la trapiantata radice italica della tragedia greca.
Leggi tutto...
 
L'Aurora per i bambini. Al via la rassegna di burattini-commedianti di Paolo Papparotto
di Redazioneweb   
giovedì 02 aprile 2015

papparotto.jpgSe ad aprile si conclude la Stagione di Teatro Contemporaneo del Teatro Aurora di Marghera, da domenica 19 ha inizio la rassegna L’Aurora per i bambini, tre appuntamenti domenicali che vedranno protagonista Paolo Papparotto e la sua Commedia dell’Arte raccontata dai burattini. Il primo appuntamento è con Arlecchino e il bragosso fantasma: di notte, una misteriosa barca è attraccata nel canale sotto la casa di Pantalone. Per Brighella è un Caìccio, per Colombina è una Gondola, per Arlecchino è l’Olandese Volante. Ma il suo nome è La Vongola Nera! Da quando è apparsa, strane cose accadono in Campo della Misericordia: apparizioni inquietanti, mostri mitologici, esseri diabolici, che andranno affrontati da Arlecchino con coraggio e con l’aiuto dei bambini. Domenica 26 tocca invece ad Arlecchino e il principe dei Mamelucchi. Il misterioso sovrano sbarca a Venezia e, in cerca di moglie, rapisce la bella ma recalcitrante Colombina. Toccherà alla bizzarra coppia Arlecchino-Brighella, improvvisarsi eroi dei mari e affrontare i pirati per salvarla.

 

«L'Aurora per i bambini»

19, 26 aprile Teatro Aurora-Marghera (Ve)

Info questanave.wordpress.com

 
Granelli di violenza. Saverio La Ruina all’Aurora: donna vittima dell’egoismo maschile
di Redazioneweb   
giovedì 02 aprile 2015
polvere-la-ruina-foto-angelo-maggio-1281.jpgDopo il magnifico Dissonorata, che lo ha portato alla ribalta della scena teatrale nazionale e estera, e il drammatico La Borto, che ha confermato il suo successo, il pluripremiato Saverio La Ruina torna sulle scene con Polvere che va a chiudere il potente trittico di analisi sulla violenza sulle donne.
Leggi tutto...
 
I panni di Marlene. L’universo femminile tra la danza di Mvula Sungani e la musica di Godano e soci
di Laura Spadari   
giovedì 02 aprile 2015
mvula-sungani-company-e-marlene-kuntz-live-il-vestito-di-marlene.jpgCi sono incontri che lasciano il segno e lo spettacolo che il 16 aprile chiude la stagione Io sono danza del Teatro Toniolo rappresenta senza dubbio alcuno uno di questi. Non solo danza, non solo musica, ma una simbiosi sinergica tra le due forme artistiche: Il vestito di Marlene porta in scena, insieme, due icone, ognuna nel proprio campo, di contemporaneità e sperimentazione.
Leggi tutto...
 
The inside of his head. L'estenuante inseguimento del sogno americano del 'commesso' di De Capitani
di Matteo Savini   
martedì 31 marzo 2015
capitani.jpgSe è vero che i classici non smettono mai di dire quello che hanno da dire, come scriveva Calvino, allora siamo curiosi di vedere cosa riuscirà a raccontarci di nuovo Elio De Capitani nel mettere in scena un testo di Arthur Miller del 1949, Morte di un commesso viaggiatore, che è senza dubbio un classico del secondo ‘900. La storia è nota, e le analogie con i nostri anni di crisi abbastanza evidenti.
Leggi tutto...
 
Tu non mi capisci! Claudio Bisio, Michele Serra e il rapporto padre-figlio oggi
di Giulia Zornetta   
mercoledì 18 marzo 2015
father-and-son_6558_rid_ph-bepi-caroli.jpgGrande attesa per il nuovo spettacolo di Claudio Bisio, Father and Son, che approda, dal 17 al 22 marzo, al Teatro Toniolo di Mestre per la Stagione di Prosa, diretto da Giorgio Gallione. Ispirata a Gli sdraiati e a Breviario comico di Michele Serra, questa pièce teatrale racconta il rapporto tra un padre e un figlio attraverso il monologo del personaggio interpretato da Claudio Bisio, genitore invadente e verboso, che vorrebbe comprendere ma si trova in tutta sincerità spaesato.
Leggi tutto...
 
La terra della vertigine. Lo spirito dell'alieno YOU che ha inaugurato il Teatro Aurora
di Filomena Spolaor   
venerdì 20 marzo 2015

you_radio.jpgUn tappeto bianco, soffice come neve. Una galassia lontana, dove l’alieno YOU, vive un’esistenza felice.
Unico abitante di quel pianeta, da lui organizzato in modo da soddisfare le proprie necessità vitali.
Tiene in mano un ramoscello come una bacchetta magica, un simbolo religioso che lo avvicina alle stelle. I suoi gesti semplici raccontano una storia intima, una concezione del divino, l’esplorazione del mondo.
Indossa la tuta di un marziano. La sua testa al centro a forma di pupilla, l’occhio solo di un ciclope che guarda e illumina, è il motore del corpo. Un’antenna che trema, promette la tempesta. La spalla si muove male. Batte due sassi, emettendo suoni dapprima meno umani, sordi, piccoli fischi che si trasformano in gocce d’acqua, poi sempre più complessi fino al verso di una scimmia.

 

Un giorno si schianta al suolo un sacco di rifiuti spaziali dal soffitto. Ne esplora il contenuto, scoprendo lattine vecchie, una Barbie rotta, carta igienica, un coltello. Si dimena, si rannicchia a tagliuzzare e giocare con gli oggetti come i primitivi. Si ode il ritmo frenetico di una sveglia, ma lui mangia le patatine, anche se fanno ingrassare.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 281 - 350 di 457