VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO
TEATRO
Le rose che non colsi. La guerra, l’amore e l’arte all’Avogaria
di Livia Sartori di Borgoricco   
lunedì 05 dicembre 2016
terapiacoppia.jpgProseguono fino a fine anno I Martedì de l’Avogaria. Il 6 dicembre va in scena Il ritmo della vita di Antonella Caniato, una produzione CostrettiOltreConfine diretta da Filippo Maria Covre con Andreapietro Anselmi e Carolina Leporatti nei panni del soldato Attilio e della prostituta (un po’ per necessità, un po’ per scelta) Emma. Sullo sfondo della Grande Guerra, sospesi tra gli alti valori ereditati dal Risorgimento e la bassezza della carneficina, i due personaggi dialogano tra allegria e tristezza, alternando la Storia alle storie personali. Ancora un uomo e una donna sono al centro della scena il 13 dicembre in Terapia di coppia, di e con Nancy Citro e Roberto Tavella. Il racconto di una storia d’amore in crisi si dipana sotto gli occhi degli spettatori: ricordi, incomprensioni, primi appuntamenti, lacrime, sorrisi, sorprese, delusioni, tracollo, dolore… tutto viene lentamente alla luce proprio come in una seduta di psicoterapia in cui è il pubblico stesso a suggerire le domande. Ultimo appuntamento il 20 dicembre con Non vero (e bello), uno spettacolo di e con Jacopo Zerbo che racconta la condizione dell’arte oggi attraverso la vita e la poesia di Guido Gozzano, uno dei più grandi poeti del Novecento di cui ricorre il centenario dalla morte.
Leggi tutto...
 
In seno alla foresta. L’attualissimo "Come vi piace" pop di Leo Muscato
di Livia Sartori di Borgoricco   
lunedì 05 dicembre 2016
comevipiace.jpgDal 7 all’11 dicembre la stagione di prosa del Teatro Toniolo prosegue sotto il segno di Shakespeare, nell’anno del quattrocentenario dalla morte del Bardo: va in scena infatti una delle sue opere più rappresentate all’estero, Come vi piace, una produzione del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale realizzata in collaborazione con l’Estate Teatrale Veronese e diretta da Leo Muscato, che ne ha curato anche traduzione e adattamento.
Leggi tutto...
 
Exploring the splendors of the Nature… L'atteso ritorno dei Momix al Toniolo
di Anna Trevisan   
venerdì 11 novembre 2016

momix-opus-cactus-8.jpgIncanto, magia, stupore panico. Assistere a uno spettacolo dei Momix è viaggiare in modo libero e avventuroso attraverso la vastità dello spazio, la vastità del tempo, attraverso il pulviscolo delle stelle e le molecole dell’Universo, attraverso il respiro remoto e ancestrale della Natura, attraverso il canto sepolto e antico dell’aria, della terra, dell’acqua, del vento.

 

I corpi che danzano sono parte di questo viaggio, sono segni e disegni che abitano i nostri occhi, abbacinati dalla trasformazione continua che si avvicenda sulla scena, con una leggerezza che ha il sapore del volo. La forza di gravità nelle evoluzioni perfette ed esatte dei ballerini è friabile e lieve, disintegrata in salti e sospensioni acrobatiche, in camminate a testa in giù che rovesciano la fantasia e agitano la poesia.

Leggi tutto...
 
Vite in attesa. Il capolavoro di Buzzati diretto da Valerio per la produzione dello Stabile
di Matteo Savini   
venerdì 11 novembre 2016
ddt-sito.jpgIl Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale presenta la propria produzione 2016 firmata da Paolo Valerio, ispirata al capolavoro di Dino Buzzati Il deserto dei Tartari, romanzo che nel 1940 consacrò lo scrittore tra i grandi della nostra letteratura. La storia è abbastanza nota: il giovane tenente Drogo che passerà la vita nella fantomatica Fortezza Bastiani in un confine misterioso, in attesa di altrettanto misteriosi Tartari, il nemico, l’inatteso e anche, forse, la vita.
Leggi tutto...
 
Indagatori dell’oggi. La lucida analisi del Teatro Ca’ Foscari per riflettere sul presente
di C.S.   
giovedì 03 novembre 2016
fratellidallavia.jpg“Stare al mondo”. Forse una delle cose più difficili da fare (bene) in questo preciso momento storico. Parte da qui l’indagine del Teatro Ca’ Foscari, dal nostro modo di stare al mondo, «in un presente sempre più violento, in cui l’individuo ha bisogno e cerca, a volte disperatamente, una forma di riscatto». Il Teatro dell’Ateneo veneziano, fucina creativa e laboratorio di ricerca sul presente, prosegue infatti la propria riflessione con la nuova stagione Correlazioni – stare al mondo che vuole esplorare le relazioni che gli esseri umani sono in grado o meno di stringere tra loro. Dopo gli spettacoli di ottobre che hanno visto protagoniste con successo Marta Cuscunà e Elena Bucci, a novembre, il 16, torna a Teatro Ca’ Foscari una delle realtà più rappresentative e produttive del teatro contemporaneo. I Fratelli Dalla Via presentano Drammatica Elementare in cui, nei panni di due improbabili autori d’avanguardia, mettono a punto un personalissimo dizionario-zibaldone, in grado di reggere uno spettacolo surreale in cui il gioco linguistico ‘estremo’ attraversa una società votata al paradosso, finendo «per liberare la parola in un dissacrante abbecedario contemporaneo in forma di racconto».Gioca sulle parole anche il laboratorio di drammaturgia ludica Rompicapolavoro, condotto da Marta Dalla Via il 14, 15 e 16 novembre, con restituzione pubblica l’ultimo giorno, aperto a studenti e cittadinanza (iscrizioni fino al 3 novembre).
Leggi tutto...
 
Alla corte di Mirandolina. Le Moli riporta a Venezia "La locandiera"
di Redazioneweb   
venerdì 11 novembre 2016
locandiera.jpgDal 17 al 20 novembre il Teatro Goldoni ospita la commedia più celebre del drammaturgo veneziano di cui porta fieramente il nome, nell’edizione prodotta da Fondazione Teatro Due, magistralmente diretta dal regista Walter Le Moli, che restituisce al pubblico La locandiera, uno dei personaggi più vividi dell’immaginario goldoniano, rendendo omaggio alla spiazzante attualità del testo.
Leggi tutto...
 
Schiena dritta. Claudio Fava e gli “angeli” del rugby
di Redazioneweb   
venerdì 11 novembre 2016
mar_del_plata_2.jpgSiamo in Argentina nel periodo tra il 1976 e il 1981, quello della sanguinosa dittatura del generale Videla, quello dei desaparecidos. La storia accade nel 1978, e protagonista del racconto è La Plata Rugby Club, una squadra di giovani che vince e che comincia a farsi conoscere. Claudio Fava con il suo romanzo Mar de Plata (Add. Editore, 2013) ha riportato alla luce una storia rimasta inascoltata per oltre trent’anni, un toccante intreccio di vita e sport che riadattato dallo stesso autore per il teatro sfocia in un pièce capace di trasmettere tutte le regole fondamentali della vita sociale, portatrice di valori educativi fondamentali quali tolleranza, spirito di squadra e lealtà.
Leggi tutto...
 
L’orizzonte in testa. Un rifugio cittadino dell’anima, la nuova stagione del Groggia
di Redazioneweb   
mercoledì 02 novembre 2016
oasi_lorizzonte_in_testa.png«Il Groggia è il Teatro dei veneziani, quello più vicino ai cittadini, e questa sua vocazione lo rende speciale. In questi anni abbiamo lavorato per ampliare sempre di più questa famiglia – spiega Mattia Berto, Direttore Artistico di mpg.cultura, nel presentare la nuova stagione – Nonostante le difficoltà nulla ci ha fermato perché pensiamo sia importante offrire la possibilità di conoscere nuovi linguaggi e di incontrarsi». Così, anche per la stagione 2016/17, il Teatrino Groggia torna a infondere nuova vita in città con una proposta culturale varia, ricca e di livello, articolata in un cartellone che conta 25 appuntamenti, fino a giugno. «Il Teatrino Groggia è un posto magico, ha energia rara, fatta soprattutto di persone. Un’oasi che esiste e resiste. Un’oasi in cui si crea, si sperimenta, ci si incontra. Dove tutti, dai piccoli ai grandi, trovano uno spazio, un palmeto protetto nel quale rifugiarsi e fare comunità». Con questo spirito si è aperta la sesta rassegna del Teatrino di Cannaregio, intitolata appunto Oasi_l’orizzonte in testa che si declina in diverse sezioni: Oasi vicine, coinvolge compagnie e realtà cittadine; l’Oasi dei piccoli, appuntamento domenicale con spettacolo e merenda per bambini e famiglie; Oltre il confine dell’Oasi che raccoglie i lavori e le sperimentazioni di giovani professionisti del teatro contemporaneo; l’Officina Oasi, composta di laboratori e residenze; e gli Eventi speciali in Oasi.
Leggi tutto...
 
Zero filtri. Apre in “bellezza” la nuova stagione del Teatrino di Spinea
di C.S.   
mercoledì 02 novembre 2016
doris-every-day.jpgIl Teatrino Zero di Spinea, fervente realtà artistica indipendente nata nel 2009 grazie al collettivo Teatroasincrono, presenta la nuova rassegna Zero Open Space, che vuole essere una koinè, una piazza aperta, un luogo di incontro, di confronto e riflessione sul presente, sul quotidiano, aprendo una finestra sul mondo, ma anche sui mirco-universi umani.
Leggi tutto...
 
Willkommen, Bienvenue, Welcome. Il grande musical apre la stagione del Toniolo
di Livia Sartori di Borgoricco   
giovedì 03 novembre 2016

cabaret_giampieroingrassia_fotoiwanpalombi-3.jpgMercoledì 9 novembre la stagione Io Sono Teatro del Toniolo di Mestre apre con Cabaret, un grande classico del teatro musicale che, in questa versione portata in scena dalla Compagnia della Rancia, sta riscuotendo un grande successo di pubblico e critica.

 

Famoso in tutto il mondo per le celebri canzoni, anche grazie all’omonimo film del 1972 che valse l’Oscar a Liza Minnelli, Cabaret è ambientato nella Berlino dei primi anni Trenta nel mirabolante e decadente Kit Kat Klub dove la storia della giovane stella Sally Bowles (Giulia Ottonello) si intreccia con quella del giovane romanziere americano Cliff Bradshaw (Alessandro Di Giulio), ma anche dell’affittuaria Fräulein Schneider (Altea Russo), del timido Herr Schultz (Michele Renzullo), ebreo, della libertina Fräulein Kost (Valentina Gullace) e del nazista Ernst Ludwig (Andrea Verzicco).

Leggi tutto...
 
Questi era un uomo! Al Goldoni Il Globe Theatre e Rigola nel segno di Shakespeare
di Matteo Savini   
venerdì 21 ottobre 2016
ct-merchant-venice-review-ent-0808-20160807.jpgNel grande anno 2016 in cui si evoca la costituzione del Ghetto di Venezia che si vuole essere il primo ma primo non è, non poteva mancare un’apertura stagionale al Teatro Goldoni con The Merchant of Venice, testo ambientato in una Venezia esotica dal bardo che in laguna mai c’era stato, e pure testo intriso di quell’antisemitismo generico e quasi fisiologico dell’Europa in quel secolo e non solo in quello.
Leggi tutto...
 
Donne Resistenti. Il teatro di Marta Cuscunà, culla di un femminismo “necessario”
di Chiara Sciascia   
venerdì 07 ottobre 2016
11035694_940438439350790_4579871510692763304_o.jpgNon è ancora il caso di archiviare il femminismo come concetto superato, considerato che nonostante l’apparente parità dei sessi, dal punto di vista economico e lavorativo la donna in Italia continua a essere subalterna all’uomo e, se questo non bastasse, c’è sempre il Fertility Day della Ministra che, senza troppo sforzo, è riuscita a indurre un rigurgito femminista anche nelle più insospettabili.
Leggi tutto...
 
Classico contemporaneo. Conversazioni d’autore al Teatro Olimpico di Vicenza
di Anna Trevisan   
venerdì 30 settembre 2016

155265-sokurov_olimpico_1.jpg

Sono Conversazioni mitiche, conversazioni tra giganti, conversazioni d’autore quelle in calendario al Teatro Olimpico di Vicenza per questa rassegna d’autunno 2016 dedicata ai Classici. Il neo curatore Franco Laera ha voluto nomi di rilievo del panorama nazionale ma anche internazionale, optando per un teatro all’insegna della multimedialità e dell’interdisciplinarietà.

Leggi tutto...
 
Quando viaggiare era un'arte. I 230 anni di Goethe a Venezia
di F.M.   
martedì 27 settembre 2016
goethe-fg.jpgBen 230 anni sono trascorsi da quel 28 settembre 1786 quando Johann Wolfgang von Goethe giunse per la prima volta a Venezia in occasione del suo viaggio d'istruzione in Italia, arrivando dal Garda, con soste a Verona e Vicenza. Furono 16 le notti che lo scrittore trascorse in Laguna ed è dalla sommità del campanile di San Marco che egli volgendo lo sguardo oltre il Lido, vide il mare per la prima volta.
Leggi tutto...
 
Tenda Summer School. Il successo del campus internazionale di Commedia dell'Arte per giovani attori
di Redazioneweb   
lunedì 08 agosto 2016
fullsizerender_11.jpgC’è una parte di Venezia nella Tenda Summer School, primo campus internazionale di Commedia dell’arte per giovani attori, giunta alla sua seconda edizione, patrocinata dal Giffoni Film Festival, in collaborazione con la scuola londinese Sylvia Young Theatre School e l’ERAC, la Scuola regionale per attori di Cannes.
Leggi tutto...
 
44. BIENNALE TEATRO | Intervista ad Àlex Rigola. L'essenza della scena
di Mariachiara Marzari e Chiara Sciascia   
giovedì 14 luglio 2016

foto_rigola_c.giorgio_zucchiatti_courtesy_la_biennale_di_venezia.jpgIl regista catalano Àlex Rigola è direttore dal 2010 di Biennale Teatro. Il suo curriculum professionale testimonia un impegno importante a favore del palcoscenico in cui l’attenzione è distribuita con saggezza tra autori, attori e pubblico. Euripide, Shakespeare, Brecht, Mamet, Puccini, Wagner e molto altro per questo intellettuale che con la sua Biennale ha voluto e saputo coinvolgere in maniera partecipata il pubblico e gli addetti ai lavori organizzando da subito il suo operato attraverso workshop, laboratori e seminari.

 

Anche per l’edizione 2016 del Festival sono in programma delle importanti novità che Rigola stesso racconta durante l’intervista che segue. Le sue sono risposte secche, precise, essenziali ed esaustive, scevre di quella magniloquenza verbale ego-riferita tipica di gran parte dei suoi colleghi. Appuntamento con Biennale Teatro dal 26 luglio al 14 agosto.

Leggi tutto...
 
44. BIENNALE TEATRO | Sinossi degli spettacoli
di Redazioneweb   
lunedì 25 luglio 2016

bestias_002_fredericjean.jpgBaro d’Evel Cirk (F)
BESTIAS (105’) prima italiana

Guidata dal duo franco-catalano formato da Camille Decourtye e Bali Mateu Trias, la compagnia Baro D’Evel Cirk si contraddistingue per la particolarità dei progetti, concepiti come partizioni sonore e corporee, come quadri, immersioni, viaggi. Dal 2007, la Compagnia, sviluppa un progetto di circo itinerante, Le Sort du dedans, un vero e proprio tendone da circo, elemento essenziale che fin dal momento dell’allestimento nella città visitata suscita fantasie immaginifiche nei passanti. Attraversando le absidi del tendone, il pubblico intraprende un viaggio surreale accolto da effetti grafici e sonori, ed è subito avvolto dallo spettacolo mentre si accomoda sulle gradinate. L’anello centrale è uno spazio mutevole, un buco nero, un labirinto, il luogo dell’attrazione dei corpi e della rottura. Ignoti membri di una tribù fantastica abitano quel luogo, si muovono davanti alla platea mostrando le loro semplicità, le loro follie, i loro sogni. Con Bestias si scivola in una grotta dove si apre un sogno ad occhi aperti popolato di cavalli e ballerini, uccelli esotici e pagliacci, acrobati e musicisti. Un’avventura virtuosa, poetica, la cui vera forza è insita in una potente miscela di discipline e linguaggi.

26, 27, 28 luglio h. 21

Parco Tecnologico Scientifico VEGA, Marghera (Ve)

 

Leggi tutto...
 
[INTERVISTA ] Shylock is back. Shaul Bassi e il ritorno del Mercante a Venezia
di Redazioneweb   
venerdì 08 luglio 2016

tmiv-1024x683.jpg

Venezia non ha la consapevolezza del suo primato universale e consuma spesso i suoi giorni tra banalità diffuse e folle disorientate. Un’operazione culturale come quella concepita tra la statunitense Compagnia de’ Colombari e l’Università Ca’ Foscari con la rappresentazione de Il Mercante di Venezia di Shakespeare nell’anno del doppio anniversario, i 500 anni del Ghetto e i 400 dalla morte del Bardo, proprio nel Campo del Ghetto a Venezia, ambientazione originaria del celebre dramma, è un vanto per chi l’ha concepita e per chi ne può fruire come pubblico. Deus ex machina dell’ “Operazione Shylock” è Shaul Bassi, docente di lingua a letteratura inglese nell’Ateneo veneziano. Alle sue parole è affidato il racconto preciso, colto e appassionato di questa audace e meritoria impresa che va oltre lo spettacolo shakespeariano per indagare e meglio comprendere la complessità di Shylock, forse l’ebreo più famoso della letteratura mondiale.

Leggi tutto...
 
Il nostro teatro quotidiano. «Mi incarta un etto di poesia?»
di Redazioneweb2   
giovedì 21 luglio 2016

dsc_0646.jpgCon un pizzico di provocazione, il regista teatrale Mattia Berto vuole portare il teatro nei luoghi del quotidiano: nelle vecchie botteghe destinate a chiudere, nella città snaturata e abbandonata che inesorabilmente sta perdendo i suoi originali colori e profumi per far spazio alla frugale economia di massa. Il progetto nasce a Venezia, ma l’ambizione è quella di diffonderlo a macchia d’olio in tutti i centri storici d’Italia. Per la prima azione ha scelto Eleonora Fuser, attrice professionista e operatore culturale che da quasi trent’anni svolge attività di formazione attoriale nel territorio regionale, nazionale e internazionale, diplomata presso la Scuola di Antropologia Teatrale diretta da Eugenio Barba, I.S.T.A. Volterra-Siena nel 1981 e Fondatrice della Cooperativa T.A.G. Teatro di Venezia diretto da Carlo Boso, allievo di Giorgio Strehler, che dal 1983 al 1990 ha attraversato tutti i più importanti paesi europei, nonché Cina, Messico, Americhe.

 

Dal 1993 è attrice presso il Teatro Stabile del Veneto diretto da Giorgio Gaber prima e da Giulio Bosetti successivamente, con il quale collabora a più allestimenti con la sua regia ed inoltre con le regie di: Luigi Squarzina, Eugenio Allegri, Giuseppe Emiliani.


Leggi tutto...
 
Shakespeare in love. Un racconto dal Mercante di Venezia
di Redazioneweb   
martedì 12 luglio 2016
mercantediveneziahoteldanieli_flyermail-1.jpgIl trecentesco Palazzo Dandolo che è sede di uno degli hotel più celebri al mondo, l'iconico Danieli, ospita il 20 luglio alle ore 20.30 una serata-evento dedicata ad uno dei testi teatrali più conosciuti di ogni tempo: Il Mercante di Venezia di Shakespeare in occasione del 400esimo anniversario della sua morte. Esattamente un secolo prima, era il 1516, a Venezia sorgeva, per decreto del Senato della Serenissima, il primo Ghetto della storia, e il Bardo, pur senza mai essere stato in Laguna, aveva ambientato le vicende del suo Mercante proprio in quella Venezia dove gli Ebrei si vedevano confinati, nelle ore notturne, entro un determinato spazio, una piccola porzione di città, dalle caratteristiche costruzioni più elevate rispetto alla norma veneziana.
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Pross. > Fine >>

Risultati 71 - 140 di 359

:agenda teatro

    22|11|2017
  • COPENAGHEN
    Teatro Toniolo-Mestre h. 19.30
    “Io Sono Teatro 2017/18”
    di Michael Frayn Con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice Regia di Mauro Avogadro

  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Verdi-Padova h. 20.45
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Regia e interpretazione di Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni con Mario Brunello al cello e il...

  • 23|11|2017
  • COPENAGHEN
    Teatro Toniolo-Mestre h. 21
    “Io Sono Teatro 2017/18”
    di Michael Frayn Con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice Regia di Mauro Avogadro

  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Verdi-Padova h. 20.45
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Regia e interpretazione di Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni con Mario Brunello al cello e il...

  • 24|11|2017
  • ACQUA DI COLONIA
    Teatro Ca’ Foscari, Santa Marta - Venezia h. 20.30
    “AlterAzioni - Diffrazioni di senso”
    Testo, regia e interpretazione Elvira Frosini e Daniele Timpano Consulenza Igiaba Scego Voce bambino Unicef Sandro Lombardi

  • SPETTATTORI
    Teatro Goldoni - Venezia h. 21
    “Eventi Speciali”
    Rugagiuffa live show   La web serie Rugagiuffa, dopo aver raccontato con i suoi divertenti episodi una Venezia lontana dalla...

  • LAS MARIPOSAS
    Teatro Momo-Mestre h. 18
    “Novembre Donna 2017”
    Associazione Culturale Attori per Caso e A.S.D. Fuoriquota

  • COPENAGHEN
    Teatro Toniolo-Mestre h. 21
    “Io Sono Teatro 2017/18”
    di Michael Frayn Con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice Regia di Mauro Avogadro

  • LE PAROLE NOTE
    Teatro Vivaldi-Jesolo (Ve) h. 21
    “Verso nuove stagioni 2017/18”
    Recital di Giancarlo Giannini Marco Zurzolo Trio

  • MA CHE RAZZA DI OTELLO?
    Teatro Villa dei Leoni-Mira (Ve) h. 21
    “Mira – Il teatro fa centro”
    Testi di Lia Celi Con Marina Massironi e con Fabio Battistelli clarinetto, Augusto Vismara violino, Neruda pianoforte Regia di Massimo Navone

  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Verdi-Padova h. 20.45
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Regia e interpretazione di Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni con Mario Brunello al cello e il...

  • 25|11|2017
  • COPENAGHEN
    Teatro Toniolo-Mestre h. 19.30
    “Io Sono Teatro 2017/18”
    di Michael Frayn Con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice Regia di Mauro Avogadro

  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Verdi-Padova h. 20.45
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Regia e interpretazione di Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni con Mario Brunello al cello e il...

  • 26|11|2017
  • I PROMESSI SPOSI
    Teatro Momo-Mestre h. 16
    “XXIII Rassegna di teatro amatoriale”
    da Alessandro Manzoni Teatro delle Arance

  • COPENAGHEN
    Teatro Toniolo-Mestre h. 16.30
    “Io Sono Teatro 2017/18”
    di Michael Frayn Con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice Regia di Mauro Avogadro

  • LE SCARPETTE DI CENERENTOLA
    Teatrino Zero, Crea-Spinea h. 16
    “Rassegna per bambini 2017/18”
    Con Pippo Gentile e Angela Graziani Ullalà Teatro / La Piccionaia

  • IL GIRO DEL MONDO IN TANTE FIABE
    Teatro Villa dei Leoni-Mira (Ve) h. 16
    “Famiglie a Teatro 2017/18”
    di e con Gianni Franceschini La Piccionaia

  • LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO
    Teatro Verdi-Padova h. 16
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Gianfranco Bettin e Marco Paolini Regia e interpretazione di Marco Paolini Musiche originali di Stefano Nanni con Mario Brunello al cello e il...

  • TRITTICO D’AUTORE
    Teatro ai Colli-Padova h. 18
    “XIV Lasciateci Sognare”
    Coreografie di Sharon Fridman, Valerio Longo, Paolo Mohovich Con i danzatori del corso di perfezionamento Professionale Offbeat.Lab- Padova...

  • 29|11|2017
  • QUESTA SERA SI RECITA A SOGGETTO
    Teatro Verdi-Padova h. 20.45
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Luigi Pirandello Con Patrizia Milani, Carlo Simoni, Corrado d’Elia, Giampiero Rappa, Irene Villa Regia di Marco...

  • 30|11|2017
  • CARLO & GIORGIO
    Teatro Goldoni - Venezia h. 20.30
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    Temporary Show Carlo D’Alpaos, Giorgio Pustetto Regia di Paul Kargyokris

  • NIGHT CIRCUS
    Teatro Toniolo-Mestre h. 19.30
    “Io Sono Danza 2017/18”
    Diretto da Bence Vági Musiche Péter Sárik e Gábor Terjék ReCirquel Contemporary Circus Company

  • MISERIA & NOBILTÀ
    Teatro di Mirano h. 21
    “La Città a Teatro 2017/18”
    dal testo di Eduardo Scarpetta scritto da Michele Sinisi con Francesco M. Asselta Regia di Michele Sinisi Compagnia Elsinor

  • QUESTA SERA SI RECITA A SOGGETTO
    Teatro Verdi-Padova h. 20.45
    “Stagione di Prosa 2017/18”
    di Luigi Pirandello Con Patrizia Milani, Carlo Simoni, Corrado d’Elia, Giampiero Rappa, Irene Villa Regia di Marco...

  • 17|04|2018
  • ORLANDO FURIOSO
    Teatro Malibran h. 19
    "Stagione Lirica e Balletto 2017/18"
    Musica di Antonio Vivaldi Direttore Diego Fasolis Regia Fabio Cerasa Nuovo allestimento Fondazione la Fenice in coproduzione con...