VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE
NIGHTLIFE
Rock attitude. Un dicembre di musica e solidarietà all’Hard Rock Cafe
di C.S.   
mercoledì 04 dicembre 2013

tolo_2_hq.jpgAnche questo mese sarà scandito dai Friday Night Live di Hard Rock Cafe, con serate dedicate alla campagna globale di sensibilizzazione, promossa da Yoko Ono, Imagine There’s No Hunger, per combattere la fame infantile e la povertà attraverso un’agricoltura sostenibile.

 

Jack Jaselli, a Venezia il 6 dicembre con il suo Winter Waves tour, può ben dirsi soddisfatto di un 2013 che l’ha portato sul palco di San Siro in apertura del concerto dei Negramaro, senza contare l’interesse suscitato tra i media con il suo secondo album I Need the Sea Because It Teaches Me che lo ha visto migrare verso sonorità più soul e acustiche.

 

Si passa poi al puro folk-rock americano rivisitato in chiave unplugged dai Duodeno (13), duo chitarra e voce di Portogruaro, componenti dei Real Illusion, annoverati tra le migliori nuove leve del panorama rock. Il 20 dicembre un appuntamento speciale prima di Natale con una delle chitarre che hanno tenuto alto l’orgoglio veneziano in tutto il mondo, quella di Tolo Marton, che farà rivivere in una notte i grandi miti del rock sul palco dell’Hard Rock Cafe il 20 dicembre, prima di ritrovarsi il 27 per l’ultimo appuntamento dell’anno sulle note del duo Acustica dei veneziani Davide Bozzato e Alberto Longato.

Leggi tutto...
 
An orange a day… Imperdibili gli ultimi aperitivi in Naranza invernali
di C.S.   
mercoledì 04 dicembre 2013
naranzaria.jpgÈ uno dei locali più noti della zona Erbaria, amato dai giovani per l’atmosfera informale e gli aperitivi musicali, irresistibile per i turisti attratti irrimediabilmente dall’incantevole plateatico affacciato sul Canal Grande, proprio alle spalle del Ponte di Rialto. La Naranzaria – antico magazzino dove venivano conservate le arance, (naranze) – è il luogo ideale per conoscere la tipica cucina veneziana, ma anche i sapori dell’entroterra della Serenissima, come i salumi friulani e i vini delle Venezie.
Leggi tutto...
 
Live at the Gardens. Proseguono con successo le serate musicali in Serra
di C.S.   
giovedì 07 novembre 2013
300x300.jpgSospesa tra passato e presente, la Serra dei Giardini ha conquistato il cuore di veneziani e non, grazie a quell’atmosfera magica che ricorda le vecchie serre in cui le nobildonne francesi prendevano il tè tra fiori e piante esotiche. Al riparo delle grandi vetrate si respira relax e benessere, non a caso tutti i prodotti sono rigorosamente bio, dalle tisane alle centrifughe, dai cicchetti veneziani ai vini senza solfiti. Godibilissima da mattina a sera per grandi e bambini, il sabato è Serra by Night, con la rassegna musicale Autumn Strings, curata da Carousel Beats, che anche a novembre prosegue con le serate live precedute dall’Happy Hour Botanico a partire dalle 18.30. Sabato 2 il quartetto padovano Bossamba trascinerà il Caffè della Serra nel coinvolgente mondo della bossa nova, con brani originali e rivisitazioni dei pezzi che hanno fatto la storia della musica popolare brasiliana. La settimana dopo, un’esperienza particolare con le atmosfere gipsy e sognanti di CarmenSita & The Rama Dogs: mandolino, chitarre acustiche, harmonium indiano e strane percussioni dal mondo ridisegnano i contorni del miglior rock, blues e folk di tutti i tempi con un sound unico. Si conclude il 16 con il personalissimo avant-jazz dei bolognesi Bad Uok, un sorprendente incrocio di stili e sfumature che pretende prima di tutto di essere ‘sentito’.
Leggi tutto...
 
Sound the system. Al Rivolta l'unica data italiana per Alborosie & Friends
di Redazioneweb   
giovedì 07 novembre 2013

alborosie.jpgGià a pieno regime, tra serate targate Altavoz e concerti live, il Rivolta pvc di Marghera si prepara ad ospitare, finalmente tra le sue mura a fine novembre, la tappa veneziana – unica in Italia – dell’eccezionale tour europeo che celebra i vent’anni di carriera della reggae star mondiale Alberto D’Ascola, conosciuto un tempo come “Stena”, ora come Alborosie o “Pupa Albo” per fan e amici. Sarà il richiamo della migliore reggae music che risuona nel panorama attuale ad attrarre irrimediabilmente il popolo ‘rosso-giallo-verde’ verso Marghera, il 29 novembre, per assistere ad un evento unico nel suo genere, una vera e propria festa per Alborosie che salirà sul palco affiancato da tanti ospiti con cui in questi anni lo abbiamo visto collaborare. Ma sarà soprattutto il grande amore e rispetto che questo artista suscita nel suo pubblico, e spontaneamente in chiunque impari a conoscerlo, a rendere veramente imperdibile questa tappa dell’Alborosie & Friend 20th Anniversary Tour.

 

Dai giorni passati calcando i palchi italiani con i Reggae National Ticket sono trascorsi due decenni che hanno visto Alborosie intraprendere la carriera da solista, trasferirsi in Jamaica tra i Rastafari, conquistando il rispetto dell’intera industria discografica caraibica, fino a vincere – clamorosamente per un italiano – il M.o.b.o. Awards (Music of Black Origin) nella categoria Best Reggae Act a Glasgow nel 2011, con 2 Times Revolution. Ideale successore del precedente e settimo album da solista di Alborosie, Sound the System, uscito l’estate scorsa – abbiamo avuto la fortuna di sentirlo live quasi per primi al Venice Sunsplash – come lo definisce lo stesso artista, è un disco “rub-a-dub e roots reggae”, che già nel titolo sprigiona positività, un invito a far ‘suonare’ il sistema e la società, in questo nostro presente così negativo, impedendo che la feroce crisi economica che ci attanaglia diventi anche una crisi spirituale che ci annienterebbe.

Leggi tutto...
 
Rock of ages. Uno speciale compleanno per il club di Roncade
di Giulia Zornetta   
giovedì 07 novembre 2013

massimovolume09.jpgUn novembre all’insegna del rock quello proposto dal New Age, che quest’autunno festeggia il diciottesimo anno di attività con un birthday party esclusivo nella serata di sabato 16. Per l’occasione il palco vede ospiti I Ministri, a cui seguiranno alla consolle i migliori dj che hanno fatto la storia del locale, tra lanci di t-shirt e gadget in omaggio.

 

Il gruppo milanese, in tour per le ultime date di presentazione del disco Per un passato migliore, pubblicato in primavera con Godzillamarket, riceve da tempo ottimo successo di pubblico e di critica, grazie a una cristallina vocazione rock, a melodie che entrano facilmente nella testa e ai testi, semplici ed al contempo mai banali, di Federico Dragogna. La programmazione esibisce poi i bolognesi Massimo Volume, usciti anch’essi di recente con un nuovo, attesissimo album, il già plurirecensito Aspettando i barbari. Inquietudine, post-rock e una personale estetica delle parole, che hanno segnato pensieri e cuori di almeno due generazioni, si materializzano al New Age venerdì 8. A concludere la rassegna rock del locale saranno il 29 novembre i Glasvegas, dalla Scozia in Italia per il giro di vite del terzo disco.

Leggi tutto...
 
Duri e puri. Inesorabilmente rock, anzi… Hard Rock!
di Redazioneweb   
giovedì 07 novembre 2013
maxmagro.jpgSe non altro, per una pura questione di parità tra sessi! Se nell’ottobre appena passato era il gentil sesso a farla da padrone, il novembre della Mecca sonora a un tiro di schioppo da San Marco annovera ‘maschietti’ assolutamente degni di nota. Max Magro è voce e chitarra dei The Beards, eclettica formazione che dal 2001 a oggi ha messo fieno in cascina con peregrinazioni in Italia, Europa e Stati Uniti. In veste di solista il 22 è accompagnato da batteria e basso per riproporre in chiave personale classici e chicche del repertorio americano guardando a Muddy Waters, Johnny Cash, Bo Diddley.
Leggi tutto...
 
Battito animale. Vannelli conquista la scena con il nuovo Beast Club
di Redazioneweb   
giovedì 07 novembre 2013
5.jpgInaugurazione lo scorso 26 ottobre tutto esaurito, bissata da un party di Halloween da urlo: una discesa in campo luminosa per il Beast Club, il nuovo locale di Mestre che prende il posto dell’Area. Joe T Vannelli torna ad occuparsi in prima persona – insieme ai figli Vannelli Bross – della discoteca mestrina, completamente ristrutturata. Il nome Beast Club nasce da un’idea del dj/producer per enfatizzare il fattore animale, istintuale, quasi belluino insito in ogni uomo. Un’autentica erma bifronte, dove l’istinto, risvegliato dalla musica e dalla frenesia del ballo, viene estaltato in un tripudio di colori, con particolare dominio del rosso, e dal top della gamma in tecnologia, con un ledwall di ben 50 metri quadrati by Technovision, il laser Kwan e il soundsystem resettato grazie a Dynacord. Tra le altre novità di Beast Club, il ritorno della gallery nella parte alta del locale, a disposizione di giovani talenti che vogliano esprimere la propria arte allestendo esposizioni e spettacoli multimediali. Resta immutata la dancefloor e l’ubicazione della consolle, degna di uno palco di festival dance. Nel giro di poche settimane, Beast Club sarà aperto venerdì, sabato e prefestivi e si pensa già a una serie di domeniche pomeriggio.
Leggi tutto...
 
I like the way you move. Si scalda la stagione dei live internazionali ai Bastioni
di Giulia Zornetta   
lunedì 04 novembre 2013
the-dodos.jpgMovement come nuova realtà associativa padovana si occupa con successo da già tre anni della produzione e dell’organizzazione di eventi musicali, tra cui i patavini Macello e Radar Festival. Per il mese di novembre il Bastione Alicorno, sede preferita per i concerti invernali, ospiterà quattro serate live, a partire da sabato 2 con gli Holograms, pronti a proporre al pubblico padovano il loro nuovo disco, Forever, dopo un appagante anno e mezzo di tour ondivago sullo strascico del grande successo del primo lavoro.
Leggi tutto...
 
Midnite moon. A Roncade imperdibili Marta sui Tubi e Salmo
di Chiara Sciascia   
lunedì 06 maggio 2013
salmo.jpgCapitolo imprescindibile per i cultori della scena indie, ironici, raffinati, sospesi tra l’onirico e il cinico, i Marta sui Tubi sono di scena al New Age Club il 3 maggio. Il quintetto siciliano è in tour con Cinque, la luna, le spine, l’ultimo album uscito durante Sanremo, contenente i due singoli Vorrei e Dispari presentati al pubblico dell’Ariston e, grazie ai quali, dopo 10 anni di onorata carriera, la band è finalmente balzata anche agli onori delle cronache. Cinque, per ammissione dello stesso Gulino, è forse il lavoro più ambizioso e sperimentale della band, in cui si esplorano territori musicali finora inediti, tra ironia, impetuosi flussi di coscienza e rabbia inesplosa.
Leggi tutto...
 
Gimme five! Quinta edizione per l'aperitivo firmatoGuggenheim
di Fabio Marzari   
lunedì 06 maggio 2013
happyspritzguggenheim.jpgSi ricomincia il 6 maggio, poi il 10 giugno e il primo luglio, sono queste le date di Happyspritz@guggenheim versione 2013, edizione numero 5, uno dei momenti più attesi della stagione veneziana. Il cortile della Collezione Guggenheim diventa una piazza molto frequentata, dove le chiacchiere, gli aperitivi e le note si confondono fino a farne uno dei set più affascinanti al mondo. Non è un’iperbole, al contrario gli spazi della Guggenheim si prestano perfettamente al rito sociale per eccellenza che è l’aperitivo serale. La dimensione stessa della casa-museo impone un forte tasso di vitalità, le opere parlano, esprimono con i loro colori il soffio vitale, non si profanano se il contorno non è dato da un sacrale silenzio, ma al contrario dalle mille voci e dai suoni del dj, che non deve riempire nessuna pista, ma sottolineare la contemporaneità di uno spazio sospeso, irreale nella sua bellezza quasi perfetta. 
Leggi tutto...
 
What a mess! Il ‘macello indie’ patavino pronto a scatenarsi in via Cornaro
di Giulia Zornetta   
lunedì 06 maggio 2013
darkdarkdark.jpgI cancelli dell’ex-Macello di Padova si aprono anche quest’anno per fare spazio a una delle più interessanti e ricche manifestazioni di musica indie del Veneto. Fin dal primo maggio - che vede ospiti tra gli altri la chitarra e la voce di Bob Corn insieme ai veronesi Lava Lava Love, da poco usciti con il nuovo disco Au Printemps - i concerti di via Cornaro si susseguiranno a ritmo cadenzato fino al 13 giugno, nella cornice post-industriale della Cattedrale, spazio già riqualificato a partire dagli anni ‘80 e ora sede di mostre, eventi e concerti. Sale sul palco padovano, il 18 maggio, Ólafur Arnalds, pianista e compositore islandese, per proporre al pubblico del Macello le melodie delicate di For now I am Winter, seguito il mercoledì successivo dal pop onirico del connazionale Sin Fang e dall’etereo duo di voci femminili delle Pascal Pinon. Messa da parte l’esperienza indie-folk con i Seabear, Sin Fang si ripropone qui in una veste nuova, più accessibile, addirittura con qualche deriva elettronica, distaccandosi quindi da un esordio solista che faceva pensare ad una certa continuità con il passato.
Leggi tutto...
 
È tempo per noi. Nuovo tour e nuovo album: tornano i Ministri in… Rivolta!
di C.S.   
venerdì 03 maggio 2013
ministri.jpgNon poteva il Rivolta pvc, visto l’avvicinarsi della chiusura di stagione, sottrarsi all’appuntamento con i Ministri che, a loro volta, non avrebbero potuto escludere l’affezionato pubblico di Marghera dal tour di presentazione di Per un passato migliore, quarto album della band uscito lo scorso marzo, con debutto immediato nella top10 dei dischi più venduti in Italia. Un disco maturo, fatto di rock puro, che non ha vergogna di essere tale e non sente la necessità di nascondersi dietro rassicuranti, paternalistici, prefissi “pop”, “elettro” e simili.
Leggi tutto...
 
Feed your mind. Le ricette 'nutrienti' del circolo Metricubi
di Chiara Sciascia   
martedì 02 aprile 2013
metricubi_talks_1.jpgA combattere il luogo comune che vuole Venezia sepolta da piaghe come il turismo “mordi e fuggi”, un’amministrazione titubante e la totale mancanza d’iniziativa, ci sono luoghi di vera e propria ‘resistenza creativa’, in cui la vita culturale pulsa insistentemente e dai quali intende uscire e diffondersi. Uno di questi luoghi di lotta al “logorio della vita moderna” è il circolo Arci Metricubi, in Campiello delle Erbe a San Polo. Bella prova di forza di Metricubi le rassegne «M’INTEREST» e «Goldsoundz.it», inaugurate entrambe lo scorso mese, un marzo fruttuoso che ha visto crearsi nuove connessioni, sviluppare interessi insoliti attraverso la condivisione di esperienze e conoscenze.
Leggi tutto...
 
Eppur bisogna andar… Torna a Mestre il Festival delle Resistenze di ieri e di oggi
di Chiara Sciascia   
mercoledì 10 aprile 2013
stefano_cisco_bellotti_1.jpgÈ una delle manifestazioni più ‘giovani’ e al tempo stesso più sentite del territorio lo «Scarpe Rotte Festival» che torna ad ‘occupare’ i Forti della città dal 25 aprile all’1 maggio per la sua seconda edizione. Il festival, nato da una genuina fame di antifascismo e di diritti, è una festa di popolo, fatta per creare aggregazione e divertimento senza privarsi di significato, intrecciando con una settimana di spettacoli e spunti di riflessione il senso profondo delle due ricorrenze, la Festa della Liberazione e la Festa dei Lavoratori, senza retorica, attualizzando il passato per potersi misurare con le difficoltà presenti.
Leggi tutto...
 
Democratize your art! Tronisti della Democrazia per Open#5
di Redazioneweb   
lunedì 08 aprile 2013
lostatosociale.jpgC’è fermento negli spazi S.a.L.E. Docks dove ci si prepara a stendere un bilancio della collettiva Open#5 dedicata agli artisti emergenti, prossima al termine, dopo oltre un mese di esposizione brulicante di eventi e incontri con ospiti internazionali, nel nome dell’arte indipendente, viva e partecipata. S.a.L.E. Docks, che si autodefinisce “anomalia psicogeografica” – forse la migliore della città –, per festeggiare il finissage di Open#5, l’8 aprile, non poteva che offrire al pubblico un’eccellente ‘anomalia psicomusicale’.
Leggi tutto...
 
Brothers at the roots. Africa Unite e Modena City Ramblers: quando “nicchia” diventa “mondo"
di Chiara Sciascia   
martedì 02 aprile 2013
africa_unite.jpgGli Africa nascono a Pinerolo nel 1981. I Modena nascono nel 1991… a Modena. Le due band, diventate in oltre vent’anni di onorata carriera delle vere e proprie istituzioni nel panorama musicale italiano per i rispettivi generi, calcheranno il palco del Rivolta ad aprile per due straordinari eventi. Sabato 6 torna a Marghera, quasi catapultata da una macchina del tempo, la stessa formazione che nel 1993 portò in tour, per oltre 100 date tra Italia, Olanda e Inghilterra, Babilonia e Poesia, quarto, indimenticabile e indimenticato album degli Afica Unite, che segnò il passaggio alla lingua italiana. Soltanto 10 date per questo esclusivo ‘balzo temporale’, che vede impegnate non solo la stessa formazione, ma anche la stessa crew tecnica dell’epoca, con gli stessi strumenti e lo stesso repertorio arricchito oggi da qualche contaminazione del successivo album Il sole che brucia.
Leggi tutto...
 
Fortuna che ritornano. Riparte il Cipre Lab e la primavera si sente di notte…
di C.S.   
giovedì 28 febbraio 2013
animacarribe_450.jpgCi si sperava pure poco di questi tempi, invece il fenomeno del Cipre Lab è sopravvissuto e torna puntuale il 23 con un appuntamento significativo, considerando che ci si era salutati lo scorso aprile sulle note in levare degli Anima Caribe e ci si ritrova ora sugli stessi irresistibili ritmi. E la band vicentina, nel frattempo, ne ha fatta di strada; infatti è notizia fresca che spetterà proprio a loro rappresentare l’Italia all’«European Reggae Contest» del Rototom Sunsplash 2013. Inaspettato forse, ma non troppo, visto che gli Anima sono tra le rarissime band in grado di plasmare le ostili liriche italiane fino a renderle autentico new roots che balla sottopelle.
Leggi tutto...
 
Social rock. Tutto pronto per il ritorno degli Afterhours al Rivolta
di Sergio Collavini   
giovedì 28 febbraio 2013
afterhours.jpgAd ormai quasi un anno dall’uscita di Padania, ultima fatica discografica, gli Afterhours ripartono in tour. Della maturità artistica della band milanese di Manuel Agnelli si è già detto tutto, si confermano aspri e determinati, a volte oscuri, ma sempre qualche gradino sopra la maggioranza nostrana. Stavolta, come già hanno fatto in molti, scelgono di esibirsi soltanto in locali piccoli o medi (da qui il Club Tour), cercando un contatto più diretto col pubblico, lasciando perdere gli spazi impersonali dei palasport e imponendo un prezzo di ingresso che non deve superare mai i 15 euro. Arrivano quindi anche al Rivolta pvc di Marghera sabato 9 marzo. Iniziative lodevoli in tempi di vacche grasse, ma che oggi sanno più di necessità imposta. Non che ci sia da lamentarsi, per carità, ma la musica (vendite discografiche in primis) vive da tempo un periodo di declino che sembra irreversibile.
Leggi tutto...
 
Venezia divina. Le note e i sapori de Il Paradiso Perduto
di Redazioneweb   
martedì 26 febbraio 2013

paradisoperduto.jpgDifficile non conoscerlo se si vive dalle parti della Laguna, ma per essere certi che nessuno, turista o passante, perda l’opportunità di godere di questo gioiellino veneziano, cogliamo l’occasione per presentare la programmazione musicale di marzo e consigliarvi un’ottima serata.

 

Troverete Il Paradiso Perduto a Cannaregio, in Fondamenta della Misericordia, e non lo dimenticherete più, perché questa storica osteria veneziana, tra le rare originali rimaste, è da 25 anni punto di riferimento per il buon cibo, il buon bere e soprattutto la musica live. Dall’aperitivo, con il banco ricoperto di cicheti di ogni sorta, alla cena con prodotti freschi, elaborati in ricette tipiche come i bigoi in salsa, il leggendario gran fritoin e le grigliate di pesce, tutto è curato con amore e passione, da gustare avvolti nell’atmosfera vecchio stile degli arredi che ancora lasciano intravedere l’antica remiera.

 

E, venendo alla questione intrattenimento, ‘dibattuta’ sempre dai migliori artisti locali e di passaggio, lunedì 4 marzo si parte per un viaggio attraverso la migliore musica per il cinema con i Baap!, mentre l’11 risuona il folk visionario dialettale del triestino Toni Bruna; e il 18 l’ambiente si scalda con El Bosca e il suo suadente cante y baile flamenco.

Leggi tutto...
 
Sound sharing. Al New Age dai Motel Connection ai Linea 77, l’attenzione è per il pubblico
di Chiara Sciascia   
martedì 26 febbraio 2013
motel-connection2.jpgÈ solo di qualche giorno fa la notizia dell’avvenuta realizzazione del nuovo disco dei Motel Connection, che lo annunciano dal proprio sito web al grido di «We are ready to go!», ma non lo troverete in giro perché questa volta il trio torinese ha deciso di partire dal live, convinto, a ragione, che ogni artista sia prima di tutto la musica che suona. Si offrono così in anteprima al pubblico con un club tour che andrà a toccare i migliori locali che punteggiano lo stivale, tra cui il New Age, che ospita infatti la seconda data il primo marzo. Forse agli estremi opposti, musicalmente parlando, ma con idee simili sul valore della musica e della comunicazione diretta con i propri fan, sul palco di Roncade il 2, i Linea 77, impegnati a loro volta nel club tour di presentazione del nuovo disco La speranza è una trappola (part.1), uscito ufficialmente lo scorso gennaio in digitale, ma soltanto il 4 febbraio in fisico.
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Pross. > Fine >>

Risultati 211 - 255 di 255
    26|02|2018
  • ZUCCHERO
    Arena Spettacoli-Fiera di Padova h. 21
    Pop

  • KETAMA 126
    New Age Club-Roncade h. 21
    Rap

  • 27|02|2018
  • LIAM GALLAGHER
    Gran Teatro Geox-Padova h. 21
    Rock’n’roll

  • 28|02|2018
  • GIANNI MORANDI
    Zoppas Arena-Conegliano h. 21
    Musica leggera

  • 26|04|2018
  • BOB DYLAN
    Palazzo del Tursimo - Jesolo h. 21
    rock