VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE
NIGHTLIFE
Live hard. Hard Rock Venezia si prepara ad un Carnevale a tutto rock!
di Chiara Sciascia   
venerdì 31 gennaio 2014
cyborg_bamboo_bw.jpgTradizione immancabile per Hard Rock Cafe e per tutti gli appassionati di football, The Big Game la serata dedicata alla diretta del Super Bowl, il 3 febbraio, apre un mese da cui la noia è bandita. Mercoledì 5 durante la Kiss Signature Night – tributo ai 40 anni dal primo tour della band –  verrà presentata la Signature Series: una linea di t-shirt e spille disegnate dai Kiss a scopo benefico, mentre il fotografo Alex Ruffini omaggerà i Kiss con una selezione di foto estratte dalla mostra Monster of Rock.
Leggi tutto...
 
Crocodiles rule! F30 "attacca" il Carnevale
di Chiara Sciascia   
venerdì 31 gennaio 2014
f301.jpgNel caso vi fosse stato, il successo del Capodanno targato F30, di cui ancora si chiacchiera, ha fugato qualsiasi dubbio riguardo alla supremazia del locale ai piedi del Ponte di Calatrava in tema vita notturna a Venezia. Riassunto l’assetto da ‘combattimento’ per febbraio che tra le altre cose porta con sé il festoso e irrefrenabile carrozzone del Carnevale, l’F30 non si fa certo spaventare e aggredisce il mese con i live del sabato sera fin dall’1, con l’eclettico repertorio dei Black Coffe: Oma Fischer alla chitarra, Giorgio Marinaro al basso e la splendida voce di Samantha Giordano ad esplorare i maggiori successi di mostri sacri quali Alicia Keys, Ben Harper e Stevie Wonder. I concerti dal vivo proseguono poi l’8 con il divertente e ironico modernariato pop dei Frankie Back From Hollywood; e il 15 con l’imperdibile concerto di Mr. Wob & The Canes, un blues anticonvenzionale impegnato, che non smania e si strugge per crudeli femme fatale, ma piuttosto soffre e si ribella per miserie, ingiustizie e discriminazioni.
Leggi tutto...
 
Club mad. Scatenatissimo Rivolta tra hip hop e dancehall style
di Chiara Sciascia   
venerdì 31 gennaio 2014
ward21_stilldisturbed_album.jpgIl Rivolta pvc di Marghera questo febbraio punta decisamente all’entertainment di alto livello. Dopo il successo dei precedenti tour, che hanno visto i Chinese Man spopolare in diverse città, il collettivo francese, tra i più autorevoli esponenti della scena breakbeat europea, torna in Italia con tre esclusive date per celebrare il decennale della propria etichetta. Tappa conclusiva del mini-tour – e debutto al Nordest – sarà il Rivolta, che accoglierà l’8 febbraio i Chinese Man, accompagnati dagli mc Youthstar e Taiwan, e il loro strepitoso show studiato ad hoc, che non mancherà di stupire anche con giochi di luce e visual effects. E se il 15 Altavoz promette una line up internazionale stellare ancora top secret, non è da meno l’appuntamento del 22 febbraio con i Ward 21, una delle formazioni che ha risollevato le sorti del dancehall style giamaicano fin dal suo esordio negli anni ’90 con Mentally Disturbed. Dalla gavetta nel ghetto, nella scuderia di King Jammy, a essere consacrati miglior prodotto della scena giamaicana anni ‘90 e inventori della ‘follia dancehall’, i Ward 21 hanno sfornato decine di tunes diventate subito anthems irrinunciabili per i selecta di tutto il mondo. Il tour che li porterà a travolgere il pubblico del Rivolta lancia l’omonimo album, uscito nemmeno un mese fa, Still Disturbed… quando si dice nomen omen!
Leggi tutto...
 
Yes-fly zone. Eccellenze internazionali allo Spazio Aereo del Vega
di Redazioneweb   
venerdì 31 gennaio 2014
jonhopkins_pressphoto2.jpgDi ampio respiro internazionale e sempre all’insegna della commistione tra nuovi linguaggi artistici, la rassegna di eventi ‘fluttuanti’ a cadenza casuale On Land propone a febbraio due appuntamenti tra futuro e contemporaneo. Primo ospite della yes-fly-zone di Spazio Aereo , direttamente dal Regno Unito, è Jon Hopkins, supremo e ricercato producer, considerato fin esordio 2001 un predestinato e oggi entrato a pieno titolo nel firmamento dell’elettronica, anche grazie a Immunity (2013), capolavoro techno 2.0 in cui ha saputo far confluire, l’esperienza e le suggestioni maturate collaborando con giganti del calibro di Brian Eno, Herbie Hancock e David Holmes.
Leggi tutto...
 
Something for the weekend. L’eclettismo di Breach esplode al Pop Corn per l’unica data italiana
di Redazioneweb   
lunedì 16 dicembre 2013
breach01.jpgQuando si parla di club culture, il Pop Corn fa maledettamente sul serio e anche di più se c’è da dare il via ai folli festeggiamenti natalizi. Gli operosi e instancabili staff di Do Not Friday e Strictly, infatti, aprono il weekend prenatalizio sabato 21 dicembre, con un eccezionale evento in esclusiva nazionale per il club di Marghera. Britannico, classe 1980 Breach aka Ben Westbeech, è sicuramente uno degli astri più luminosi del panorama elettronico mondiale. Oggi lo conosciamo tutti per l’irresistibile Jack, hit ‘spaccapista’ dell’estate 2013 dal ritornello sex-friendly e dalla semplicità disarmante, che ha conquistato le dancefloor di clubs e festival di tutto il pianeta.
Leggi tutto...
 
aLive and kicking. Ancora coccodrilli a dicembre per un F30 'music addicted'
di Chiara Sciascia   
martedì 03 dicembre 2013

f30crocodile.jpgIl successo dei nuovi mercoledì Crocodiles in Venice dell’F30 ha quasi dell’incredibile per una città che raramente risponde agli stimoli, ma questa è la riprova che se lo stimolo in questione è di qualità, nemmeno qui la risposta si fa troppo attendere. Prosegue quindi la collaborazione tra la Nano Rec di Spiller e l’F30, con i veneziani Aatlas, dal sound eclettico e concreto, in accoppiata con gli jesolani The Smoking Guys, il 4 dicembre.

 

Mercoledì 11 ospite d'eccezione, il romano RODION, artista dalla lunga carriera costellata di riconoscimenti internazionali, conosciuto nell'ambiente come il nuovo genio del panorama dance italico, che lascerà, da buon mentore il posto, alle più acerbe tracce “da malattia mentale” del dj locale  Horso. Il 18  tocca invece a Andrea Esu, inizialmente appassionato alla scena indie anni ’90, ha approcciato successivamente l’elettronica,  fondando nel 2002 L-Ektrica che, in piu’ di 10 anni di attività, si è stabilizzato tra i party di riferimento della scena. Direttore artistico dello Spring Attitude Festival dal 2009, ha suonato in alcuni dei migliori club italiani ed europei... e non poteva certo proprio sottrarsi ai coccodrillini veneziani! Stessa sera e stesso dancefloor da infiammare, anche per Stra, direttamente dal demolition duo Skillaci .

Leggi tutto...
 
Winter Waves. Da Tricky a Capodanno: c'è aria di Rivolta!
di Redazioneweb   
martedì 03 dicembre 2013
tricky-false-idol-may-2013.jpgImpossibile non averli visti, considerato che tappezzano tutti i muri in città e addirittura punteggiano le sperdute stradine dei paesotti di campagna. Si tratta dei cartelloni pubblicitari del Rivolta pvc, sui cui campeggiano enormi faccioni e nomi noti a tutti. È il caso del black dandy del trip hop dallo sguardo ipnotico, Adrian Thaws, meglio conosciuto come Tricky, a Marghera il 6 dicembre, speciale regalo per tutti gli amanti del sound di Bristol. Tricky si è riproposto al pubblico lo scorso maggio con False Idols, album accolto come un ritorno alla forma primigenia da cui il folletto di Bristol si era discostato da un po’ troppo tempo, scivolando suo malgrado nel vortice del mainstream. L’alfiere del trip hop trascinerà il pubblico del Rivolta nei meandri della propria mente, creando atmosfere cupe e rarefatte grazie al suo peculiare canto parlato, tra sussurri, bassi e fruscii in cui realtà e allucinazione si confondono.
Leggi tutto...
 
Trust in jazz. Quando la musica diventa risorsa sociale e culturale
di Giulia Zornetta   
mercoledì 18 dicembre 2013
528cd312bfedeb301b4507cc.jpgTag in Jazz è una rassegna musicale partita lo scorso ottobre al Teatro alla Giustizia di Mestre con lo scopo di raccogliere fondi da destinare al territorio e a microprogetti antidegrado. Nel noto locale dell’entroterra, celebre per un calendario in grado di spaziare dalle eccellenze dell’elettronica alle più svariate esibizioni live, troverà infatti spazio sino al prossimo aprile un appuntamento al mese dedicato esclusivamente ai concerti jazz dal vivo.
Leggi tutto...
 
Carichi di vita. Il club padovano ritrova la sua dimensione musicale
di Chiara Sciascia   
mercoledì 04 dicembre 2013
giuradei.jpgTorna finalmente ai Carichi Sospesi una rassegna di 10 appuntamenti eterogenei che raccolgono la sfida di riportare la musica live al club padovano – ultimamente più concentrato sull’attività teatrale – dando anche un’indicazione di stile attraverso la propria programmazione: una playlist di ciò che vale la pena davvero ascoltare oggi. Si entra nel vivo il 6 dicembre con i Giuradei, recentemente diventati plurali dopo che Ettore ha coinvolto il fratello Marco nella stesura dei testi.
Leggi tutto...
 
City revitalizer. Una nuova location per le serate padovane Movement
di Giulia Zornetta   
mercoledì 04 dicembre 2013
catsinhamburg.jpgAnche a dicembre continuano i concerti targati Movement, l’associazione padovana per l’organizzazione di eventi culturali, che questo mese inizia la collaborazione con gli spazi del nuovissimo Circolo MAME di via Paolo Sarpi. La nuova location, un locale Arci che sarà inaugurato da un opening party il 20 dicembre con i Mellow Mood in concerto, permetterà infatti di proseguire agevolmente le serate a colpi di dj-set e aftershow.
Leggi tutto...
 
Rock attitude. Un dicembre di musica e solidarietà all’Hard Rock Cafe
di C.S.   
mercoledì 04 dicembre 2013

tolo_2_hq.jpgAnche questo mese sarà scandito dai Friday Night Live di Hard Rock Cafe, con serate dedicate alla campagna globale di sensibilizzazione, promossa da Yoko Ono, Imagine There’s No Hunger, per combattere la fame infantile e la povertà attraverso un’agricoltura sostenibile.

 

Jack Jaselli, a Venezia il 6 dicembre con il suo Winter Waves tour, può ben dirsi soddisfatto di un 2013 che l’ha portato sul palco di San Siro in apertura del concerto dei Negramaro, senza contare l’interesse suscitato tra i media con il suo secondo album I Need the Sea Because It Teaches Me che lo ha visto migrare verso sonorità più soul e acustiche.

 

Si passa poi al puro folk-rock americano rivisitato in chiave unplugged dai Duodeno (13), duo chitarra e voce di Portogruaro, componenti dei Real Illusion, annoverati tra le migliori nuove leve del panorama rock. Il 20 dicembre un appuntamento speciale prima di Natale con una delle chitarre che hanno tenuto alto l’orgoglio veneziano in tutto il mondo, quella di Tolo Marton, che farà rivivere in una notte i grandi miti del rock sul palco dell’Hard Rock Cafe il 20 dicembre, prima di ritrovarsi il 27 per l’ultimo appuntamento dell’anno sulle note del duo Acustica dei veneziani Davide Bozzato e Alberto Longato.

Leggi tutto...
 
An orange a day… Imperdibili gli ultimi aperitivi in Naranza invernali
di C.S.   
mercoledì 04 dicembre 2013
naranzaria.jpgÈ uno dei locali più noti della zona Erbaria, amato dai giovani per l’atmosfera informale e gli aperitivi musicali, irresistibile per i turisti attratti irrimediabilmente dall’incantevole plateatico affacciato sul Canal Grande, proprio alle spalle del Ponte di Rialto. La Naranzaria – antico magazzino dove venivano conservate le arance, (naranze) – è il luogo ideale per conoscere la tipica cucina veneziana, ma anche i sapori dell’entroterra della Serenissima, come i salumi friulani e i vini delle Venezie.
Leggi tutto...
 
Live at the Gardens. Proseguono con successo le serate musicali in Serra
di C.S.   
giovedì 07 novembre 2013
300x300.jpgSospesa tra passato e presente, la Serra dei Giardini ha conquistato il cuore di veneziani e non, grazie a quell’atmosfera magica che ricorda le vecchie serre in cui le nobildonne francesi prendevano il tè tra fiori e piante esotiche. Al riparo delle grandi vetrate si respira relax e benessere, non a caso tutti i prodotti sono rigorosamente bio, dalle tisane alle centrifughe, dai cicchetti veneziani ai vini senza solfiti. Godibilissima da mattina a sera per grandi e bambini, il sabato è Serra by Night, con la rassegna musicale Autumn Strings, curata da Carousel Beats, che anche a novembre prosegue con le serate live precedute dall’Happy Hour Botanico a partire dalle 18.30. Sabato 2 il quartetto padovano Bossamba trascinerà il Caffè della Serra nel coinvolgente mondo della bossa nova, con brani originali e rivisitazioni dei pezzi che hanno fatto la storia della musica popolare brasiliana. La settimana dopo, un’esperienza particolare con le atmosfere gipsy e sognanti di CarmenSita & The Rama Dogs: mandolino, chitarre acustiche, harmonium indiano e strane percussioni dal mondo ridisegnano i contorni del miglior rock, blues e folk di tutti i tempi con un sound unico. Si conclude il 16 con il personalissimo avant-jazz dei bolognesi Bad Uok, un sorprendente incrocio di stili e sfumature che pretende prima di tutto di essere ‘sentito’.
Leggi tutto...
 
Sound the system. Al Rivolta l'unica data italiana per Alborosie & Friends
di Redazioneweb   
giovedì 07 novembre 2013

alborosie.jpgGià a pieno regime, tra serate targate Altavoz e concerti live, il Rivolta pvc di Marghera si prepara ad ospitare, finalmente tra le sue mura a fine novembre, la tappa veneziana – unica in Italia – dell’eccezionale tour europeo che celebra i vent’anni di carriera della reggae star mondiale Alberto D’Ascola, conosciuto un tempo come “Stena”, ora come Alborosie o “Pupa Albo” per fan e amici. Sarà il richiamo della migliore reggae music che risuona nel panorama attuale ad attrarre irrimediabilmente il popolo ‘rosso-giallo-verde’ verso Marghera, il 29 novembre, per assistere ad un evento unico nel suo genere, una vera e propria festa per Alborosie che salirà sul palco affiancato da tanti ospiti con cui in questi anni lo abbiamo visto collaborare. Ma sarà soprattutto il grande amore e rispetto che questo artista suscita nel suo pubblico, e spontaneamente in chiunque impari a conoscerlo, a rendere veramente imperdibile questa tappa dell’Alborosie & Friend 20th Anniversary Tour.

 

Dai giorni passati calcando i palchi italiani con i Reggae National Ticket sono trascorsi due decenni che hanno visto Alborosie intraprendere la carriera da solista, trasferirsi in Jamaica tra i Rastafari, conquistando il rispetto dell’intera industria discografica caraibica, fino a vincere – clamorosamente per un italiano – il M.o.b.o. Awards (Music of Black Origin) nella categoria Best Reggae Act a Glasgow nel 2011, con 2 Times Revolution. Ideale successore del precedente e settimo album da solista di Alborosie, Sound the System, uscito l’estate scorsa – abbiamo avuto la fortuna di sentirlo live quasi per primi al Venice Sunsplash – come lo definisce lo stesso artista, è un disco “rub-a-dub e roots reggae”, che già nel titolo sprigiona positività, un invito a far ‘suonare’ il sistema e la società, in questo nostro presente così negativo, impedendo che la feroce crisi economica che ci attanaglia diventi anche una crisi spirituale che ci annienterebbe.

Leggi tutto...
 
Rock of ages. Uno speciale compleanno per il club di Roncade
di Giulia Zornetta   
giovedì 07 novembre 2013

massimovolume09.jpgUn novembre all’insegna del rock quello proposto dal New Age, che quest’autunno festeggia il diciottesimo anno di attività con un birthday party esclusivo nella serata di sabato 16. Per l’occasione il palco vede ospiti I Ministri, a cui seguiranno alla consolle i migliori dj che hanno fatto la storia del locale, tra lanci di t-shirt e gadget in omaggio.

 

Il gruppo milanese, in tour per le ultime date di presentazione del disco Per un passato migliore, pubblicato in primavera con Godzillamarket, riceve da tempo ottimo successo di pubblico e di critica, grazie a una cristallina vocazione rock, a melodie che entrano facilmente nella testa e ai testi, semplici ed al contempo mai banali, di Federico Dragogna. La programmazione esibisce poi i bolognesi Massimo Volume, usciti anch’essi di recente con un nuovo, attesissimo album, il già plurirecensito Aspettando i barbari. Inquietudine, post-rock e una personale estetica delle parole, che hanno segnato pensieri e cuori di almeno due generazioni, si materializzano al New Age venerdì 8. A concludere la rassegna rock del locale saranno il 29 novembre i Glasvegas, dalla Scozia in Italia per il giro di vite del terzo disco.

Leggi tutto...
 
Duri e puri. Inesorabilmente rock, anzi… Hard Rock!
di Redazioneweb   
giovedì 07 novembre 2013
maxmagro.jpgSe non altro, per una pura questione di parità tra sessi! Se nell’ottobre appena passato era il gentil sesso a farla da padrone, il novembre della Mecca sonora a un tiro di schioppo da San Marco annovera ‘maschietti’ assolutamente degni di nota. Max Magro è voce e chitarra dei The Beards, eclettica formazione che dal 2001 a oggi ha messo fieno in cascina con peregrinazioni in Italia, Europa e Stati Uniti. In veste di solista il 22 è accompagnato da batteria e basso per riproporre in chiave personale classici e chicche del repertorio americano guardando a Muddy Waters, Johnny Cash, Bo Diddley.
Leggi tutto...
 
Battito animale. Vannelli conquista la scena con il nuovo Beast Club
di Redazioneweb   
giovedì 07 novembre 2013
5.jpgInaugurazione lo scorso 26 ottobre tutto esaurito, bissata da un party di Halloween da urlo: una discesa in campo luminosa per il Beast Club, il nuovo locale di Mestre che prende il posto dell’Area. Joe T Vannelli torna ad occuparsi in prima persona – insieme ai figli Vannelli Bross – della discoteca mestrina, completamente ristrutturata. Il nome Beast Club nasce da un’idea del dj/producer per enfatizzare il fattore animale, istintuale, quasi belluino insito in ogni uomo. Un’autentica erma bifronte, dove l’istinto, risvegliato dalla musica e dalla frenesia del ballo, viene estaltato in un tripudio di colori, con particolare dominio del rosso, e dal top della gamma in tecnologia, con un ledwall di ben 50 metri quadrati by Technovision, il laser Kwan e il soundsystem resettato grazie a Dynacord. Tra le altre novità di Beast Club, il ritorno della gallery nella parte alta del locale, a disposizione di giovani talenti che vogliano esprimere la propria arte allestendo esposizioni e spettacoli multimediali. Resta immutata la dancefloor e l’ubicazione della consolle, degna di uno palco di festival dance. Nel giro di poche settimane, Beast Club sarà aperto venerdì, sabato e prefestivi e si pensa già a una serie di domeniche pomeriggio.
Leggi tutto...
 
I like the way you move. Si scalda la stagione dei live internazionali ai Bastioni
di Giulia Zornetta   
lunedì 04 novembre 2013
the-dodos.jpgMovement come nuova realtà associativa padovana si occupa con successo da già tre anni della produzione e dell’organizzazione di eventi musicali, tra cui i patavini Macello e Radar Festival. Per il mese di novembre il Bastione Alicorno, sede preferita per i concerti invernali, ospiterà quattro serate live, a partire da sabato 2 con gli Holograms, pronti a proporre al pubblico padovano il loro nuovo disco, Forever, dopo un appagante anno e mezzo di tour ondivago sullo strascico del grande successo del primo lavoro.
Leggi tutto...
 
Midnite moon. A Roncade imperdibili Marta sui Tubi e Salmo
di Chiara Sciascia   
lunedì 06 maggio 2013
salmo.jpgCapitolo imprescindibile per i cultori della scena indie, ironici, raffinati, sospesi tra l’onirico e il cinico, i Marta sui Tubi sono di scena al New Age Club il 3 maggio. Il quintetto siciliano è in tour con Cinque, la luna, le spine, l’ultimo album uscito durante Sanremo, contenente i due singoli Vorrei e Dispari presentati al pubblico dell’Ariston e, grazie ai quali, dopo 10 anni di onorata carriera, la band è finalmente balzata anche agli onori delle cronache. Cinque, per ammissione dello stesso Gulino, è forse il lavoro più ambizioso e sperimentale della band, in cui si esplorano territori musicali finora inediti, tra ironia, impetuosi flussi di coscienza e rabbia inesplosa.
Leggi tutto...
 
Gimme five! Quinta edizione per l'aperitivo firmatoGuggenheim
di Fabio Marzari   
lunedì 06 maggio 2013
happyspritzguggenheim.jpgSi ricomincia il 6 maggio, poi il 10 giugno e il primo luglio, sono queste le date di Happyspritz@guggenheim versione 2013, edizione numero 5, uno dei momenti più attesi della stagione veneziana. Il cortile della Collezione Guggenheim diventa una piazza molto frequentata, dove le chiacchiere, gli aperitivi e le note si confondono fino a farne uno dei set più affascinanti al mondo. Non è un’iperbole, al contrario gli spazi della Guggenheim si prestano perfettamente al rito sociale per eccellenza che è l’aperitivo serale. La dimensione stessa della casa-museo impone un forte tasso di vitalità, le opere parlano, esprimono con i loro colori il soffio vitale, non si profanano se il contorno non è dato da un sacrale silenzio, ma al contrario dalle mille voci e dai suoni del dj, che non deve riempire nessuna pista, ma sottolineare la contemporaneità di uno spazio sospeso, irreale nella sua bellezza quasi perfetta. 
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Pross. > Fine >>

Risultati 211 - 265 di 265