VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE
NIGHTLIFE
Wuthering Heights. Carrellata di indie "star" per la quinta Tempesta al Rivolta
di Redazione   
mercoledì 02 dicembre 2015

tdook.jpgCompie un lustro il festival invernale della Tempesta al Rivolta giunto quest’anno ad una quinta, travolgente edizione. Sui due palchi si alternano Il Teatro degli Orrori, i Bachi da Pietra, Yakamoto Kotzuga, Aucan, Erio, Godblesscomputers, Management del Dolore Post-Operatorio e Garrincha Sound System.

 

Nasce anche un nuovo spazio, “Fumetti Fantasmi”, dedicato alle produzioni di fumetti indipendenti con ospiti Dr. Pira, Ratigher, Filosa, Davide Toffolo e molti altri.

 

Il Teatro degli Orrori presenta il nuovo album omonimo, uscito per Tempesta lo scorso 2 ottobre. La band solidificata a sei elementi, le nuove dodici canzoni e i vecchi inni: tutto è pensato per far scatenare il pubblico come se non ci fosse un domani.

 

I Bachi da Pietra presentano invece il nuovo Necroide, rilasciato lo scorso 25 settembre, un album dalla doppia anima, un po’ black metal e un po’ folk. Anche gli Aucan presentano l’ultimo lavoro, Stelle Fisse, freschissimo di stampa e realizzato in collaborazione con la londinese Kowloon Records.

 

Il ritorno al live vero e proprio con il batterista al suo posto dopo qualche anno di dj-set è una gioia per chi li seguiva ai tempi di Black Rainbow e per chi ama il feeling electro-rock. Ad aprire le danze in Sala Hangar dalle 19, i Management del Dolore Post-Operatorio, che promettono una misteriosa sorpresa natalizia.

Leggi tutto...
 
The Sound and… beyond. Jerome Hill sbarca a Spazio Aereo
di Redazioneweb   
martedì 01 dicembre 2015
jerome_hill_glasto.jpgUn mito del clubbing internazionale apre il mese di dicembre a Spazio Aereo. Direttamente dagli albori del tempo della techno music, sabato 5, sbarca al Vega per l’unica data italiana, Jerome Hill, pietra miliare della scena londinese e internazionale. L’evento, organizzato in collaborazione con Veneto Jazz/Nu Fest, si preannuncia indimenticabile, sicuramente da annoverare tra gli ultimi veri imperdibili di questo 2015 ormai agli sgoccioli. Jerome Hill aka Itsu Uno, nome leggendario, membro dello storico sound system JIBA (1990), ha alle spalle oltre 20 anni di impeccabile carriera, durante la quale ha saputo intrecciare in uno stile inedito e personalissimo hip-hop, acid house, bleeps, breakbeat e techno.
Leggi tutto...
 
Consigli per gli ascolti. Le perle rare del RuotaLiberaTutti
di C.S.   
martedì 10 novembre 2015
opez.jpgCerto non è consueto che il luogo dove vai a riparare la tua bici (o affittarne, o acquistarne una) sia lo stesso luogo in cui ami trascorrere l’ora dell’aperitivo, sicuro di trovare dell’ottima musica live. Forse, non è consueto, ma è assolutamente possibile, almeno a Mestre, almeno al RuotaLiberaTutti. La ciclo-officina/wine/live bar di via Giustizia presenta il 16 novembre, Opez, duo formato dai polistrumentisti Massi Amadori e Francesco Tappi in tour con l’album d’esordio Dead Dance, classificabile in un genere che essi stessi definiscono “Latin Desert & Funeral Party”. Da una sapiente fusione tra afro-jazz e tradizione italiana, una musica molto visiva, sensuale ed emozionante, che va oltre l’esperienza acustica e coinvolge tutti i sensi.
Leggi tutto...
 
Tra dire e il fare… C’è di mezzo il Flat!
di Davide Carbone   
martedì 03 novembre 2015

flat_nov.jpg«Il periodo è quello che è, bisogna sempre cercare d’inventarsi qualcosa di nuovo!», «Eh, ma con questi tagli alla cultura è davvero impossibile combinare qualcosa di buono…». Si legge e si sente di tutto.

 

Oppure, semplicemente e straordinariamente, si fa di tutto. Esattamente come l’Associazione Flat, che in periodo forse di ripresa o forse no, di vacche magre ma magari neanche tanto, decide di lasciare da parte tutti questi bei discorsi e fare ciò che gli riesce meglio, proporre cioè a chiunque voglia passare dall’appartamento di Mestre una programmazione capace di coprire tutto l’arco del mese e un’ampia fetta di generi musicali di sicuro gradimento.


Venerdì 6 Trent & The Consultants si fanno volentieri alfieri di un punk arrogante il giusto, farcito di venature skate e indie rock quanto basta, mentre il 13 spazio alla dirompenza live degli Hallelujah!, anch’essi fedeli ad una causa punk nata dalle viscere delle montagne di Trento e Verona.

 

I Vox Delitto non si lasciano sfuggire l’occasione di fronteggiare il pubblico mestrino il 20 del mese, portatori sanissimi di un rock psichedelico che possiede sintetizzatori e soprattutto sa come usarli, prima della chiusura di novembre affidata al sound dei Mother Island il 27, ispirato a Radiohead, Syd Barrett e Joy Division.

Leggi tutto...
 
Jazzy Thursday. L'aperitivo live dello Splendid Venice Hotel
di C.S.   
martedì 03 novembre 2015

micael-crescentini.jpg

Micael Crescentini presenta il suo nuovo progetto Something Jazz, che lo vede in formazione con il chitarrista Stefano Ottogalli ed Enrico Pagnin al clarinetto e al sax. Crescentini, solo “Miki” per gli amici, possiede un timbro di voce caldo e avvolgente che porta alla memoria la sensualità della voce profonda di Chet Baker. Il 5 novembre, ospite dello Splendid Venice Hotel, il trio propone un repertorio che spazia tra autori come Cole Porter e George Gershwin, attraverso i brani più celebri della tradizione jazz, in un live a base di energia e improvvisazione.

Leggi tutto...
 
What a night! L’eclettismo di Spazio Aereo con Michela Grena & WDD e l’elettronica di Cristian Vogel
di Chiara Sciascia   
martedì 10 novembre 2015

wickeddubdivision-480x423.jpgSpazio Aereo apre le porte alla musica reggae e ospita una delle serate più calde della città. Marghereggae, il Festival Reggae del Nordest, promosso da Ass. Cul. Venice Sunsplash, «Rasta Snob», Soulfood Promotion e Big Up Events, che sbarca a Spazio Aereo il 14 novembre, con una carrellata di live e dj-set a partire dalle 19, in attesa dei special guest della serata, Michela Grena & The Wicked Dub Division.

 

La band, nata nel febbraio 2014, vede Michela Grena – storica voce del gruppo reggae/dub pordenonese B.R. Stylers – di nuovo a fianco a Wicked Dub Division per un nuovo progetto che contamina i suoni caldi delle origini con le sfumature wicked e minimal delle dub version. Dopo una prima fase che li ha visti rivisitare con molto successo brani evocativi e mistici, tratti dai repertori della tradizione conscious reggae/roots – Horace Andy, Lee Perry, Misty in Roots, Black Uhuru e molti altri –, WDD & Michela Grena, mossi da una fisiologica spinta creativa, sono arrivati a creare tunes originali come Autumn drops, e l’album Dub drops, uscito lo scorso maggio.

 

Oltre a WDD & Michela Grena, Marghereggae vede protagonisti anche i rodigini Ultima Fase, con l’ultimo, esplosivo album Tutto Come Prima; i giovani Rusty Rockerz, ambasciatori del progetto #yutzarethefuture; le suggestioni afro-reggae di Milky Malick & Sunu Afreek; l’enciclopedico Mr. Robinson e moltissimi altri.

Leggi tutto...
 
Slow riot. Da Montreal il post-rock dei Godspeed You! Black Emperor al Rivolta pvc
di F.D.S.   
martedì 10 novembre 2015
godspeed_you_black_emperor_oct_2012_boston_03.jpgNon saranno anarchici militanti, come hanno tenuto a precisare, ma indubbiamente i Godspeed You! Black Emperor di Montreal sono uno dei gruppi più antagonisti che abbiano calcato le scene rock, paragonabili solo ai californiani Residents (quelli che facevano i concerti mascherati dentro un occhio sferico…) che negli anni Settanta fecero dell’antidivismo situazionistico il loro marchio creativo. I GYBE nascono a metà degli anni ‘90 per iniziativa di tre musicisti che poi sarebbero diventati l’anima di un gruppo consacrato all’instabilità, coi componenti in incessante rotazione: Efrim Menuck, Mauro Pezzente e Mike Moya.
Leggi tutto...
 
Conscious voice. Junior Kelly al Roov Club per Urban Poet
di Chiara Sciascia   
martedì 10 novembre 2015
junior-kelly-photo.jpgIl nuovo Roov Club che ha trovato spazio e linfa vitale nella location che fu ‘casa’ della leggendaria Fucina Controvento, continua la collaborazione con l’Associazione Venice Sunsplash, «Rasta Snob», Soul Food Promotion e Wildcat Sound, dando vita mensilmente ad un grande evento reggae live. Se ad ottobre abbiamo potuto ascoltare il meglio del panorama nazionale in occasione dell’opening, a novembre si registra già il primo evento di portata internazionale, che vedrà protagonista uno degli artisti più affermati della scena reggae modiale.
Leggi tutto...
 
Spirito autentico. Da Melbourne, il grande ritorno di Hugo Race
di Redazioneweb   
martedì 10 novembre 2015
hrts_2015.jpgHugo Race, artista a tutto tondo e di immenso talento, ex sodale di Nick Cave, torna dopo sei anni a calcare i palchi con la storica band i True Spirit, per il tour del nuovo album The Spirit rilasciato lo scorso maggio. Il dodicesimo album del gruppo si presenta come un ritorno alle radici psych-rock, le stesse che «Melody Maker» etichettò come “industrial trance blues”.
Leggi tutto...
 
Still blessed! Dalle ‘ceneri’ della Fucina rinasce il grande reggae live in città
di C.S.   
lunedì 19 ottobre 2015
raphael_01.jpgIn Veneto esiste, o meglio r-esiste, un nutrito bacino di appassionati di reggae music, e un’affinità quasi mistica lega Venezia ai ritmi caraibici della Giamaica. Per il suddetto ‘nutrito bacino’ ci sono ottime notizie all’orizzonte.
Leggi tutto...
 
Giovedì… jazz! Le suggestioni del nuovo 'live aperitif' dello Splendid Venice Hotel
di Redazioneweb   
lunedì 19 ottobre 2015
foto_juan.jpgA Venezia c’è un nuovo ‘piccolo’ paradiso per gli amanti della musica live, nato dall’incontro tra l’Associazione Culturale Veneto Jazz e Splendid Venice Hotel. Nel cuore della città, a pochi passi da Piazza San Marco, dal 22 ottobre e per tutto novembre, ogni giovedì sera, il nuovo Live Music Aperitif miscela sapientemente le diverse anime del jazz, del soul e dell’etno-music.
Leggi tutto...
 
Oniric visions. Ferrari e i suoi al New Age con l’ultimo successo
di Laura Spadari   
lunedì 19 ottobre 2015
verdena_6993.jpgI Verdena. Quelli di Valvonauta. Quelli che al loro esordio negli anni Novanta venivano etichettati come “cloni dei Nirvana”. Un trio pure loro. Dalla provincia di Bergamo però, non da Seattle. Chitarre distorte e atteggiamento da gente che se ne frega dello show-business, quell’atteggiamento considerato cool all’epoca, prima che l’indie rock si accasasse con l’alternative pop e tutto finisse in glamour.
Leggi tutto...
 
Nomen omen. Si apre al Pedro il tour del nuovo Il Teatro degli Orrori
di Katia Salviato   
lunedì 19 ottobre 2015
teatro-orrori.jpgLavorare stanca, il singolo che anticipa l’uscita dell’ultimo album de Il Teatro degli Orrori, «è una canzone sulla mancanza di senso del lavoro – racconta Pierpaolo Capovilla, frontman storico della band – sulla violenza che il lavoro rappresenta nella vita delle persone, costrette a spenderla in fabbrica, o in ufficio, o alla cassa del supermercato, pur di arrivare alla fine del mese ‘senza troppi terremoti', direbbe Pasolini. Un inno all’Ozio, nel senso latino del termine: il tempo dedicato a sé, alle proprie passioni, lontano dalla routine del lavoro, che uccide la vita e la felicità dell’individuo, e lo imprigiona nel lager delle proprie responsabilità quotidiane».
Leggi tutto...
 
Il salotto buono. Al Flat riapre la stagione live
di C.S.   
giovedì 08 ottobre 2015
wasted_pido-4.jpgTra le gioie che l’autunno ci regala – e sono molte –, impossibile non menzionare l’attesissima riapertura del circolo Arci Flat, che torna ad alzare le saracinesche dopo una prima stagione di grande successo nella nuova location di via Torino.
Leggi tutto...
 
Comfort circle. Il cuore autentico del RuotaLiberaTutti
di C.S.   
martedì 06 ottobre 2015
bob-corn1.jpgCosa c’è di meglio di un bel giro in bicicletta, a farsi riempire gli occhi e il naso dai colori e dai profumi dell’autunno? L’unica cosa che può rendere l’idea ancor più allettante, è una sosta al RuotaLiberaTutti, la ciclo-officina di Mestre, in cui puoi noleggiare/acquistare/aggiustare biciclette, ma anche prendere un caffè, pranzare, dedicarti ad aperitivo e cicheto, ma soprattutto ascoltare dell’ottima musica live.
Leggi tutto...
 
What the world needs now… I PiL di John Lyndon al Rivolta pvc
di F.D.S.   
martedì 06 ottobre 2015
johnlyndon.jpgNel 1978 John Lydon lascia i Sex Pistols, dopo una disillusione covata da mesi e culminata con le famose parole con cui conclude il concerto al Winterland di San Francisco, il 14 gennaio:
«Mai avuto la sensazione che vi abbiano fregati?».
Parole che tutti interpretarono come rivolte a se stesso, e non al pubblico.
Vuole dimostrare di non essere solo un terrorista culturale, uno che deve per contratto recitare la parte dell’anarchico preso in mezzo a meccanismi manipolatori della pubblica opinione, e fonda i Public Image Limited per suonare una musica completamente diversa.
Leggi tutto...
 
Cento di questi giorni! Un crossover di generi per festeggiare il compleanno del Vapore
di Chiara Sciascia   
mercoledì 30 settembre 2015

sistaval.jpgVentinove anni, che bella età…

Ci piace – lo sapete –, con l’arrivo dell’autunno, ‘riparare’ tra i profumi invitanti e le calde atmosfere musicali del Vapore, tanto più se c’è da celebrare un evento come l’anniversario di uno dei locali che ha fatto la storia di Marghera, portando ad approdare sul suo palco alcuni tra gli artisti più interessanti del panorama jazz e blues internazionale, e non solo.


Un mese ricco d’eventi introduce ai festeggiamenti veri e propri, il 30 ottobre, con l’eccezionale presenza del prestigioso batterista statunitense, Steve Williams, per 25 anni sul palco al fianco dell’imprescindibile cantante e pianista jazz Shirley Horn. Al Vapore, Williams offre al pubblico due imperdibili serate, affiancato dal Massimo Faraò Trio, a cui si andrà ad aggiungere, per la performance del 31, anche la giovane cantante bolognese Giulia Lorvich.

 

Ottobre si apre con l’inaugurazione della personale d’arte di Roberta Boscolo, che presenta alcuni particolari ritratti, tra figurativo e astratto, della serie Musicisti; mentre i Meneth, giovane band mestrina, offriranno al pubblico un assaggio del loro “mystical rock”.

Leggi tutto...
 
Live & Acoustic. Un nuovo format per la domenica di Spazio Aereo
di C.S.   
mercoledì 30 settembre 2015
obino-cordas.jpgSul finire di settembre, si è aperta la stagione 2015/16 di Spazio Aereo, che si presenta dopo un restyling della sede, con una programmazione piena di novità. Power Acoustic Sunday, happening cultural-musicale domenicale dal format prestabilito, ospita grandi nomi del jazz italiano e internazionale, ma anche performance teatrali, danza e musica classica contemporanea.
Leggi tutto...
 
Happy birthday Rasta Snob! A Forte Marghera si festeggia la 'storica' reggae-zine italiana
di Chiara Sciascia   
martedì 15 settembre 2015
pharmakos1.jpgUna due-giorni in levare per celebrare i primi 27 anni dell’unica vera rivista reggae italiana che, attraverso un’incessante organizzazione di eventi, ha promosso nel corso di questi anni migliaia di iniziative per la diffusione sul territorio nazionale della musica reggae e della sua cultura. «Rasta Snob», con Venice Sunsplash e Cooperativa Controvento, presenta a Forte Marghera il 18 e 19 settembre un sensazionale Reggae Birthday con musica live, dj-set, esposizione di manifesti, riviste da collezione e ancora tante sorprese…
Leggi tutto...
 
Electric experience. Torna Electro Camp a Forte Marghera
di Redazioneweb   
sabato 05 settembre 2015

electrocamp1.jpgUn brivido elettronico torna a far fremere Forte Marghera, dal 9 al 13 settembre, grazie all’Associazione Culturale Live Arts Cultures che presenta la terza edizione di Electro Camp, festival-piattaforma dedicato alla ricerca e alla sperimentazione dei diversi linguaggi delle Arti Performative, con una particolare attenzione all’intreccio tra diversi ambiti della performance, come la relazione tra suono e movimento, la musica elettronica e elettroacustica, il video making.

 

Nei suggestivi spazi delle Polveriere inglese e austriaca, ogni sera artisti che operano a livello internazionale presentano al pubblico installazioni, performance e live set, creando un’occasione di osservazione e confronto di nuovi punti di vista sull’attuale stato delle Arti Performative.

 

Per l’edizione 2015 di Electro Camp gli artisti ospiti sono stati invitati a realizzare lavori di ricerca ad hoc che saranno presentati in due diversi momenti di sperimentazione. Partitura per un corpo in cui un video – distribuito in anticipo agli artisti – funge da ‘linea guida’ e verrà tradotto in suono e movimento dai performer in tempo reale, in forma di live set. Racconto solido è, invece, un ‘appuntamento al buio’ per il pubblico che, in un’area in cui improvvisazione, limite e contaminazione si declinano in modo sempre differente, sarà messo a parte dei misteri del ‘dietro le quinte’ della performance.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Pross. > Fine >>

Risultati 71 - 140 di 237