VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Custodi della memoria. Il racconto della salute mentale a San Servolo
Custodi della memoria. Il racconto della salute mentale a San Servolo
di Marzio Fabi   
sanservolo.jpgLa “salute mentale” è sempre stata un tema sensibile e, proprio perché nella quasi totalità dei casi il disagio psichico veniva nascosto agli occhi della collettività e curato in ambienti che assomigliavano più a luoghi di detenzione e privazione che a reparti ospedalieri, riveste notevole importanza preservarne una memoria collettiva e rendere i musei dedicati alla storia dei manicomi sempre più conosciuti e visitati.

 

Il Museo Laboratorio della Mente di Roma e il Museo della Follia di San Servolo, promuovono la due-giorni di incontri Musei, Memorie e Narrazioni per la salute mentale, sull’Isola di San Servolo il 26 e 27 Ottobre. Nel paesaggio culturale in cui si trovano a operare, i due musei di Roma e Venezia contribuiscono a individuare e sviluppare, in concerto e a favore della cittadinanza, un nuovo modo di intendere il disagio psichico, favorendo il proprio ruolo di mediatori e interpreti per una rinnovata idea di comunità di appartenenza che, partendo dalla funzione del museo, divenga punto di riferimento e strumento di conoscenza di questa realtà ancora spesso sottaciuta. Inoltre i musei rivestono la funzione di snodo, in cui si incrociano i flussi delle persone, delle generazioni, passate e presenti, e delle idee, mediate dalle differenti esperienze italiane ed europee nel campo della salute mentale.

Al Convegno partecipano storici, archivisti, antropologi, artisti, storici dell’arte, direttori di musei, museologi, fotografi, giornalisti, psichiatri e associazioni di familiari/utenti. Tra gli altri ricordiamo Micaela Procacci della Direzione Generale degli archivi MIBACT, Giovanna Giubbini Soprintendente Archivistica del Veneto, Andrea Narracci Direttore DSM ASL Roma 1, Andrea Angelozzi Direttore DSM ULS 3 Serenissima, Leonardo Sangiorgi di Studio Azzurro, Daniele Lupo Jalla dell’Università di Perugia, Tiziana Maffei Presidente ICOM Italia, Tali Mattioli Corona Presidente Associazione Italiana Tutela Salute Mentale.


Nell’ambito della due-giorni rimarrà esposta a San Servolo l’installazione dell’artista inglese Sarah Bennett Safekeeping (Custodia), realizzata in collaborazione con il Museo Laboratorio della Mente, sarà allestita a cura di San Servolo srl la mostra fotografica La Follia a Venezia e si potrà vedere l’esposizione di Anne-Karin Furunes Back to Light prodotta elaborando antiche foto del fondo fotografico di San Clemente.

 

anne-karin-furunes-back-to-light-faces-reflecting-the-past-giardino-isola-di-san-servolo_20236_1_zoom.jpegVenerdì 26 alle ore 21 sarà proposto al pubblico lo spettacolo teatrale I quaderni di Lia Traverso di e con Carlotta Piraino. Sempre durante la serata di venerdì saranno inoltre presentati numerosi poster su esperienze di conservazione e valorizzazione del patrimonio della psichiatria e della salute mentale in Italia. Sabato invece verrà proiettato anche il documentario Scenari per il futuro della salute mentale di Rebecca De Fiore, Norina Di Biasio e Argenis Ibanez.


L’accesso al Convegno, all’installazione artistica, alle mostre e allo spettacolo teatrale di venerdì sera è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili (gradita iscrizione). Con l’occasione venerdì 26 e sabato 27 il Museo della Follia di San Servolo sarà aperto al pubblico.

 

Musei, Memorie e Narrazioni per la salute mentale
26, 27 ottobre Isola di San Servolo
www.servizimetropolitani.ve.it