VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Ottimo Consiglio. Cultura a misura d'Europa
Ottimo Consiglio. Cultura a misura d'Europa
di F.M.   

consiglio-deuropa.jpgIl 16 novembre al Museo Correr in piazza San Marco, ospiti della Fondazione Musei Civici Veneziani, si tiene una conferenza internazionale - organizzata dall'ufficio italiano del Consiglio d'Europa, che ha sede a Venezia, guidato con grande lungimiranza ed entusiasmo nelle molteplici attività approntate da Luisella Pavan-Woolfe, una garanzia in termini di amore e fiducia verso l'Europa, intesa nei suoi più alti e nobili ideali - suddivisa in due distinte tavole rotonde in cui si affronta il tema Valori Europei e innovazione: il premio dei Musei del Consiglio d'Europa. Obbiettivo della conferenza è di presentare progetti e sfide che i musei italiani devono necessariamente affrontare per avere un peso e un ruolo nel prossimo futuro.

 

Da più di quarant'anni, l'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa insieme a European Museum Forum, sostiene il Premio Museo del Consiglio d'Europa alla ricerca, rivolto alle istituzioni museali che promuovono tematiche e valori che accomunano i popoli europei nello spirito di condivisione culturale come promosso dalla Convenzione di Faro. All'interno del premio di European Museum Forum, musei appena inaugurati o nuovamente ripensati provenienti dai 47 Paesi membri del Consiglio d'Europa concorrono ogni anno per i due premi European Museum of the Year Award (EMYA) e il Premio Museo del Consiglio d'Europa (CoE-MP), fornendo un'ampia panoramica su trend museali innovativi e concettuali e sulle politiche culturali museali più diffuse nei vari paesi.

 

Per il nostro Paese il dato che emerge dal rapporto di Ferculture 2018 non è molto incoraggiante, quasi quattro italiani su dieci non hanno familiarità con alcun tipo di attività culturale e circa sette italiani su dieci non vanno al cinema, non visitano un museo o un sito archeologico.

 

sh_rendering_vista-da-via-brenta-vecchia_full.jpgPer trovare una soluzione a questo grave deficit culturale e di partecipazione, serve percorrere la strada dell'innovazione. Dapprima viene presentato il contest da parte di Marco Biscione, giudice dell'EMYA, neo-direttore del M9 Museo del Novecento di Mestre e di Roberto Fasino, capo del segretariato della Commissione per la cultura, la scienza, l'istruzione e i media, Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE). A seguire una lectio magistralis del Prof. David Fleming, già direttore del National Museum di Liverpool, vincitore del Council of Europe Museum Prize nel 2013, sui temi del ruolo sociale, dell'etica e dei diritti umani di cui il museo contemporaneo deve essere portatore.

 

Prendono parte ad una prima tavola rotonda i musei vincitori del Council of Europe Museum Prize nel 2016 e nel 2018: European Solidarity Centre (Museo di Solidarnosc), Gdansk (Polonia) e il War Childhood Museum, Sarajevo (Bosnia Herzegovina) insieme ad Adele Gambaro, già Rapporteur della Commissione PACE per presentare i progetti che, in questi anni, meglio hanno messo sulla scena museale i valori che il Consiglio d'Europa ricerca e premia. Una seconda tavola rotonda con Simonetta della Seta, direttore del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah, Ferrara, Alessandro Cocchieri, direttore del MAP - Il Museo dell'Agro Pontino, Pontinia, Giampietro Brunello, Presidente della Fondazione di Venezia, Venezia - M9 Museo del Novecento di Mestre e Chiara Squarcina, Fondazione Musei Civici, Venezia - Il Museo del Merletto a Burano, Venezia pone in discussione come i musei italiani possano innovare rispetto ai temi della cultura immateriale.

Premio Museo del Consiglio d'Europa
16 novembre h. 11 Sala da ballo Museo Correr
Tel. +39 041-3190860