VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Bussola impazzita. Al Candiani, da ogni latitudine
Bussola impazzita. Al Candiani, da ogni latitudine
di Massimo Zuin   

bassekoukouyate.jpgContinua la programmazione di Candiani Groove, una delle più interessanti rassegne musicali dedicata alle contaminazioni fra i diversi linguaggi espressivi. Il 2 febbraio sarà di scena uno dei migliori cantautori emergenti della musica italiana, Antonio Prestieri, in arte Maldestro con lo spettacolo Mia madre odia tutti gli uomini. Con il brano Canzone per Federica, Maldestro si è aggiudicato il secondo posto tra le Nuove Proposte e il premio della critica Mia Martini al Festival di Sanremo 2016. Il musicista non si occupa solo di musica: ha scritto 15 opere di teatro e partecipa ad attività contro l’illegalità nelle carceri minorili e nelle scuole.

 

La rassegna continua il 10 con il musicista malese Bassekou Kouyate & Ngoni Ba. Kouyate, uno dei grandi maestri del n'goni (strumento a corda antenato del banjo), ha collaborato con molti musicisti come Ali Farka Toure, Toumani Diabate, Taj Mahal, Damon Alban, Joachim Kühn. Per questo nuovo album uscito nello scorso gennaio si avvale di una formazione che comprende tre suonatori del n'goni e due percussionisti, con la moglie Amy Sacko a completare il gruppo.

 

La band si è già esibita nei maggiori festival di tutto il mondo e nel 2013 la BBC ha scelto Bassekou come “miglior artista africano dell'anno”.

 

Il mese si chiude con il gruppo Tamala venerdì 22. Il trio è formato da due musicisti senegalesi e da un violinista folk belga. I Tamala riescono perfettamente a contaminare i suoni tradizionali del Mali, del Senegal, degli strumenti della loro tradizione, con quelli decisamente occidentali del violino. La loro musica ci conduce in un viaggio dove il violino e la kora si confondono e si rispondono, e la voce di Mola Sylla ci conduce nelle profondità dell’anima.

«Candiani Groove»
2, 10, 22 febbraio Centro Culturale Candiani-Mestre
www.comune.venezia.it