VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Dall’alba al tramonto. Meta e Gnu Quartet: che la bellezza abbia inizio!
Dall’alba al tramonto. Meta e Gnu Quartet: che la bellezza abbia inizio!
di Gabriella Zullo   

ermalmeta.jpg

 

Reduci dall’ultimo Festival di Sanremo, come non volgere uno sguardo nostalgico, mood tipicamente italiano, all’edizione dell’anno scorso? Niente paragoni e niente polemiche. Ma come non ricordare il vincitore del 2018, Ermal Meta in coppia con Fabrizio Moro, proprio ora che è iniziato il suo nuovo tour? È già trascorso più di un anno dal singolo che lo ha portato alla vittoria Non mi avete fatto niente che si è aggiudicato pochi mesi dopo il Platino. L’”Edward mani di forbice” italiano – perché tra i ricci neri e l’outfit all black la somiglianza è sfacciata – dopo un 2018 all’insegna del successo con diversi sold out del Non abbiamo armi tour, accende il palco del teatro veneziano Goldoni l’11 e il 12 marzo.

 

Ermal Meta in questa nuova avventura musicale su e giù da un palco non sarà da solo: ad accompagnarlo sarà lo Gnu Quartet che darà un sapore tutto nuovo ai brani del cantautore molto amato quanto discusso dalla critica italiana (chi se li scorda i battibecchi con Morgan dopo la vittoria a Sanremo...). I nuovi compagni di viaggio sono precisamente Stefano Cabrera al violoncello, Francesca Rapetti al flauto, Roberto Izzo al violino e Raffaele Rebaudengo alla viola.


 

Corde e fiati, dunque, accarezzano i testi più conosciuti dell’artista albanese insieme a una chitarra e a un pianoforte. Fil rouge resta sempre la dea Venere: la bellezza, infatti, oltre a essere «colei che ci salverà» come dice spesso Ermal, è ciò che distingue i suoi concerti. A partire dagli ambienti e i palcoscenici italiani: dal Foro Italico di Roma al Real Belvedere di Caserta; dal Teatro Antico di Taormina all’Anfiteatro Tharros in Sardegna. Un viaggio dove la musica incontra la bellezza della cultura e della storia italiana che non ha eguali al mondo. Buona musica e buona bellezza a tutti.


Ermal Meta e Gnu Quartet
11, 12 marzo Teatro Goldoni
www.teatrostabileveneto.com