VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Prendere nota. Un'epoca e le sue canzoni
Prendere nota. Un'epoca e le sue canzoni
di Redazioneweb2   

degand.jpgL’interesse che oggi viene suscitato dalle opere delle musiciste del XIX secolo è crescente: la consapevolezza delle grandi difficoltà che dovettero superare per riuscire a comporre in un ambiente ostile ci fa misurare la portata della forza che le sosteneva. Le due Sonate per violino e pianoforte di Louise Farrenc, pubblicate nel 1855, inducono tuttavia a guardare oltre la singolarità costituita della produzione femminile e a considerarle come imprescindibili nel contesto del repertorio romantico francese di musica da camera: sono due lavori che si impongono da sé, facendo quasi dimenticare il rigore formale ereditato dalla scuola germanica per il tramite di Antoine Reicha.

 

Le Sonate saranno eseguite da due musiciste di talento il prossimo 8 marzo: Stéphanie-Marie Degand al violino e Marie-Josèphe Jude al pianoforte.

 

Il festival Musicisti nella Grande Guerra permetterà poi, grazie a un compositore che era ufficiale di marina, Jean Cras, di comprendere meglio il ruolo della musica in alcuni momenti difficili della storia francese. Il programma di concerti, che andranno in scena dal 6 al 28 aprile in eventi ospitati come di consueto dal Palazzetto e della vicinissima Scuola Grande di San Giovanni Evangelista, vive la propria anteprima il 28 marzo, quando Lorène de Ratuld al pianoforte proporrà al pubblico musiche di Schmitt, Chaminade, Vierne e Bonis.

 

 

«Stagione veneziana 2018-2019»
8, 28 marzo Palazzetto Bru Zane
www.bru-zane.com