VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Penne incrociate. Al via la 12. edizione di Incroci di Civiltà
Penne incrociate. Al via la 12. edizione di Incroci di Civiltà
di F.D.S.   
pennac.jpgLeggo una quarantina di libri l’anno, seguo con attenzione rubriche e recensioni letterarie di giornali e riviste, provo ancora un sottile piacere a entrare in una libreria o a spulciare la bancarella di un bouquiniste, eppure… eppure conosco solo tre scrittori dei ventotto che sono stati invitati a Venezia per la dodicesima edizione di Incroci di Civiltà, ideato e organizzato dall’Università di Ca’ Foscari in collaborazione con il Comune di Venezia e la Fondazione di Venezia.

 

Questa constatazione, tuttavia, lungi dall’intristirmi, mi sembra anzi una bella e costruttiva premessa a questo nuovo appuntamento: innanzitutto perché sottolinea una verità che l’esplosione del digitale e la critica al sistema delle competenze stanno cercando di rimuovere, e cioè l’importanza della mediazione culturale, della proposta di percorsi e conoscenze nuove da parte di critici esperti ed affidabili. 

 

Si sono estinti i negozi di dischi in nome della musica liquida, si sono semi-estinti i cinema d’essai in nome delle multisale, si sono drasticamente abbassate le vendite dei giornali in nome dell’informazione on line, le librerie indipendenti sono sempre più minacciate dai colossi dell’e-commerce: una possibile linea di resistenza non può non passare anche attraverso l’ apertura a nuove isole di conoscenza, a nuove ricchezze estratte al di fuori dei soliti pozzi minerari, a nuovi incontri.  


E proprio questa è la missione del festival internazionale di letteratura (non del libro, attenzione…) Incroci di Civiltà: attivare un dialogo tra lettori e scrittori che rappresentano mondi culturali ancora non o poco conosciuti, combattere contro il dominio del pensiero unico rappresentato dalle classifiche dei libri più venduti per dare ascolto a voci altre.

 

Quella che dodici anni fa nasceva come una scommessa sulla possibilità di dare a Venezia una manifestazione che si occupasse dell’unica esclusa dai palinsesti organizzativi cittadini, la letteratura, è diventata una bellissima realtà, che ha visto la partecipazione di numerose star della letteratura mondiale (McEwan, Naipaul, Rushdie, Pamuk, Grossman ecc) ma soprattutto di centinaia di scrittori che hanno portato la loro voce e la loro visione del mondo.

 

jonathan-coe.jpgNon un salone del libro, non una mera serie di incontri con gli scrittori, ma uno sguardo sul mondo attraverso le letterature del mondo. Dal 3 al 6 aprile si incontreranno a Venezia ventotto scrittori provenienti da diciannove Paesi.

 

Inaugurerà il 3 aprile Jonathan Coe, chiuderà il 6 Daniel Pennac. Nel mezzo un susseguirsi di incontri, presentazioni, riflessioni che vedranno coinvolti numerosi spazi cittadini: dall’Auditorium di Campo Santa Margherita al Teatrino di Palazzo Grassi, dal Fondaco dei Tedeschi alla Fondazione Querini Stampalia, dalla Chiesa di San Lorenzo al carcere femminile della Giudecca. Cme dire, un sano antidoto agli articoli che hanno già cominciato ad apparire sui giornali sul prossimo Premio Strega…

 

>> Scopri tutti gli autori della 12. edizione

>> Programma completo

 


«12. Incroci di Civiltà»
3, 4, 5, 6 aprile 2019

Auditorium Santa Margherita CF e vari a Venezia
incrocidicivilta.org