VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow NATALE 2019 | Ciò che amiamo non è lontano. Tra Lo Schiaccianoci e Il Lago dei Cigni
NATALE 2019 | Ciò che amiamo non è lontano. Tra Lo Schiaccianoci e Il Lago dei Cigni
di Chiara Sciascia   

ImagePer i più piccoli, ma anche per chiunque di noi ha conservato nel suo cuore un pizzico di capacità di sognare, la magia del Natale può ancora rendere possibile qualsiasi cosa. È quel tocco di luce che fa brillare gli occhi, una melodia sognante che fa vibrare il cuore, un dolce profumo che risveglia la memoria, è la gioia di ritrovarsi insieme: il Natale è quel piccolo miracolo che ci rivela che ciò che amiamo non è lontano, forse nascosto dove non guardiamo, o celato sotto mentite spoglie… come quelle di uno splendido cigno bianco, o di un soldatino di stagno.

 

Sì, perché il potere più grande di questi incantati giorni dell’anno è di spalancarci, ancora una volta, le porte del regno della fantasia, attraverso le mille suggestioni che ci circondano.

 

Luogo delle emozioni per eccellenza, il teatro ci invita a sognare, soprattutto a Natale, con i classici del balletto. In città sono due gli appuntamenti con la tradizione della grande danza: il 23 dicembre al Toniolo con Il Lago dei Cigni, portato in scena dallo storico Balletto di San Pietroburgo, e il giorno di Santo Stefano, 26 dicembre, al Teatro Goldoni con Lo Schiaccianoci, nella versione del prestigioso Balletto di Mosca, diretto da Evgeniya Bespalova e Denis Karakashev, e presentato nell’ambito della stagione di danza Evoluzioni.

 

Qual è la vostra fiaba preferita?


Regali e alberi di Natale, giocattoli animati, dolciumi e canditi, avventure e duelli, principi e fate. Tratto dal racconto di E.T.A. Hoffmann (Schiaccianoci e il re dei topi, 1816), il libretto dell’opera Lo Schiaccianoci venne scritto e coreografato da Marius Petipa, celebre danzatore e coreografo francese, nonché maître de ballet del balletto imperiale di San Pietroburgo. Le musiche vennero affidate al genio del maestro russo Tchaikovsky, che le compose tra il 1890 e il 1892.

 

È la vigilia di Natale in casa Stalhbaum, e i genitori dei piccoli Clara e Fritz stanno organizzando una festa in attesa di riunirsi con tutta la famiglia intorno a uno splendido abete. Ad animare la festa arriva il padrino dei bambini, il signor Drosselmeyer che incanta tutti con giochi di prestigio e porta con sé stravaganti regali, tra cui un misterioso schiaccianoci a forma di ussaro che affascina moltissimo la piccola Clara.

 

Si fa mezzanotte e tutto nella stanza comincia a girare e a farsi magico: arrivano dei topolini che cercano di rubare a Clara lo Schiaccianoci. Con enorme sorpresa di Clara, lo Schiaccianoci si anima e combatte contro il Re dei Topi. Quando il duello tra i due s’inasprisce, Clara interviene affettuosamente in aiuto dello Schiaccianoci e lancia la sua ciabattina contro il Re Topo, che ha finirà per avere la peggio. Lo Schiaccianoci si trasforma allora in un bellissimo principe e che conduce Clara nel Regno dei Dolci, dove li attende la Fata Confetto che proteggerà per sempre i loro sogni.

 

ImageSempre dal genio di Petipa e Tchaikovsky ha origine anche Il Lago dei Cigni, il balletto forse più famoso al mondo, un capolavoro la cui storia è indissolubilmente legata al mito di Rudolf Nureyev, che fu uno dei più intensi interpreti del principe Siegfried. In un’onirica atmosfera lunare va in scena la struggente storia della principessa Odette, costretta da un malefico sortilegio a passare i suoi giorni sotto le sembianze di uno splendido cigno bianco, per tornare alla sua forma umana soltanto di notte. Solo un giuramento di eterno amore potrà spezzare l’incantesimo, ma il principe Siegfried dovrà fare i conti ancora una volta con gli inganni del mago Rothbart per poter strappare la sua amata a un crudele destino.

Lago dei Cigni
23 dicembre 2019

Teatro Toniolo - Mestre
www.culturavenezia.it/toniolo


Lo Schiaccianoci
26 dicembre 2019

Teatro Goldoni - Venezia
www.teatrostabileveneto.it