VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Ancorati al cielo. La nuova stagione del Teatrino Groggia, tra spettacoli e laboratori per tutti
Ancorati al cielo. La nuova stagione del Teatrino Groggia, tra spettacoli e laboratori per tutti
di Chiara Sciascia   
ImageÀncora o Ancòra? No, non è un insidioso quiz sugli accenti, ma un giochino linguistico che ci porta al titolo della nona stagione del Teatrino Groggia, inaugurata lo scorso novembre da un bellissimo quanto necessario spettacolo sulla vita di Liliana Segre. In un momento storico in cui l’incertezza regna incontrastata sul presente e sul futuro della società mondiale e del pianeta stesso, anche i più piccoli segnali di stabilità e continuità sono di fondamentale importanza nella quotidianità di ognuno, e la rassegna Ancóra Groggia. Approdare a teatro, realizzata dal direttore artistico Mattia Berto e presentata da mpg.cultura in collaborazione con il Comune di Venezia, è certamente uno di questi irrinunciabili segnali. Lo spostamento d’accento sulla parola “ancòra” riveste qui infatti il duplice significato di continuità nel tempo e di punto di riferimento e di ritrovo per i cittadini.

 

Anche quest’anno il ricco cartellone è suddiviso in due sezioni, la prima ideata per bambini e ragazzi e una seconda dedicata a un pubblico più maturo, senza dimenticare eventi speciali, concerti e soprattutto i laboratori, la cui proposta si articola in tre diversi progetti: un laboratorio di gioco-teatro, Il corpo emozionato, rivolto a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, a cura di Barchetta Blu; un laboratorio pedagogico-teatrale per famiglie con bambini dagli 1 ai 4 anni condotto da Ketty Grunchi e Valentina Dal Mas; e il progetto La grammatica della fantasia, ideato e curato da Mattia Berto a partire dalla figura di Gianni Rodari nel centenario della sua nascita.


Il 6 dicembre per la sezione “Ancóra grandi”, va in scena Spanker Machine – dell’Otaku celato presentato dalla dissacrante compagnia cagliaritana LucidoSottile di Tiziana Troja e Michela Sale Musio, selezionato anche per la scorsa edizione del festival del teatro italiano a New York.

 

Spanker Machine è la storia unica e originale di Anita, una giovane donna in carriera, che sembra aver conquistato la tanto desiderata solitudine in una casa-eremo perfettamente domotizzata e inespugnabile. Il 17 gennaio approda al Groggia, la compagnia milanese La Petite Morte Teatro con Money, una favola metropolitana pop che racconta una generazione attraverso le tematiche più scottanti della nostra epoca.


Per la sezione “Ancòra piccoli” il primo appuntamento in cartellone è il 15 dicembre con lo speciale spettacolo/laboratorio Il giardino dei Sogni di Silvia Piovan e Anna Arpini, mentre il 19 gennaio la compagnia trentina Teatri Soffiati porta in scena Fagioli, in cui due stravaganti cantastorie raccontano la fiaba senza fine di Jack e del suo fagiolo magico.

«Ancóra Groggia. Approdare a teatro»
6, 15 dicembre 2019

17, 19 gennaio 2020

Teatrino Groggia, Cannaregio - Venezia

www.culturavenezia.it/groggia