VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Occhio radicale. A Palazzo Grassi HYPERVENEZIA di Mario Peliti svela una città parallela
Occhio radicale. A Palazzo Grassi HYPERVENEZIA di Mario Peliti svela una città parallela
di Redazioneweb   
sabato 04 settembre 2021

Il nuovo progetto espositivo di Palazzo Grassi, che apre al pubblico il 5 settembre dopo la chiusura di sei mesi per lavori di manutenzione, offre un’esperienza visiva radicale: la Venezia che conosciamo scompare e lascia emergere una Venezia parallela, vuota e atemporale, una HYPERVENEZIA.

hypervenezia-1280x720.jpg

 

Ideata da Mario Peliti e curata di Matthieu Humery, conservatore presso la Pinault Collection, la mostra al primo piano di Palazzo Grassi, che offre al visitatore un’esperienza immersiva, si compone in tre diverse istallazioni: un percorso lineare di circa 400 fotografie che ripercorrono un ideale itinerario per i sestieri di Venezia; una mappa della città composta da un mosaico di circa 900 immagini geolocalizzate; un’installazione video di oltre 3000 fotografie che scorrono accompagnate da una composizione musicale inedita realizzata dal noto musicista e compositore Nicolas Godin, membro del duo di musica elettronica Air.

 

Mario Peliti, a partire dal 2006 ha iniziato il suo Venice Urban Photo Project, dapprima in pellicola e dal 2013 in formato digitale, mappando sistematicamente la città di Venezia con le sue fotografie con l’obiettivo di raccogliere il più ampio e organico archivio di immagini della città mai realizzato e di restituirne una rappresentazione inedita dell’intero tessuto urbano nella sua complessità e continuità. A oggi l’archivio fotografico conta oltre 12000 scatti, tutti rigorosamente in bianco e nero, realizzati a parità di condizione di luce, senza ombre portate, e soprattutto in assenza di persone. l progetto recupera il rigore metodologico e ormale delle grandi campagne dei maestri dell’Ottocento e del Novecento – da Charles Marville a Eugène Atget, da Gabriele Basilico a John Davies – al fine di restituire una percezione, la più esaustiva possibile, della città come appare all’inizio del nuovo millennio.


HYPERVENEZIA

5 settembre-9 gennaio 2022 

Palazzo Grassi, San Samuele, San Marco 3231

www.palazzograssi.it