VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Ubi jazz regnat
di Giovanni Greto   
L’Associazione culturale Circolo 1554 ha scelto di ospitare, per la nona edizione di «Ubi Jazz», le contaminazioni delle tradizioni musicali dei popoli del mondo, attraverso la musica etnica e folcloristica, senza dimenticare il jazz, filo conduttore di tutto il programma.

 

Ben sedici gli appuntamenti per questo mese tra i quali selezioniamo lunedì 2 Slowbike & Tetes de Bois, una passeggiata in bicicletta attraverso Scorzè, Noale, Mirano e Salzano, cui seguirà I Reciclisti, Uno spettacolo che rievoca la radiocronaca Rai della tappa finale del giro d’Italia del 1975, mentre i Tetes de Bois sonorizzano, leggono poesie e passi di letteratura e cantano alcune canzoni dedicate al mondo della bicicletta.

 

Mercoledì 4 all’Aspettando Godot di Spinea, il ciclista e scrittore Alberto Fiorin con Guido Rigatti e l’ensemble Nosse Balenghe parlerà di Viaggi paralleli verso capo nord lungo la rotta del Baccalà, ispirato dai racconti e dagli aneddoti su suo nonno Nae, venditore di pesce a Rialto.

 

Il 5 in piazza XX settembre a Noale, concerto dei Joy Singers, 15 voci accompagnate dalla Soul Shakers Band. Il 6 alla filanda di Salzano cante e conte della tradizione popolare con il gruppo Tera e Aqua.

 

L’11 al Barone Rosso di Spinea ecco i Nine O’Clock eseguire un repertorio di pezzi ispirato ai Weather Report.

 

Il 12 in piazza XX Settembre a Noale un appuntamento imperdibile con ilsettetto di Ray Gelato. Raymond Irwin da Londra, padre americano e madre con lontane origini italiane, prende il nome d’arte di Ray Gelato a metà degli anni Ottanta. Il cantante e tenorsassofonista parte dal clima musicale degli anni ’40 e ’50 e rispolverando lo scoppiettante swing dell’epoca rivisita un repertorio da Frank Sinatra a Renato Carosone.

 

Il 29 a Scorzè, festa dei popoli con i sei percussionisti del Tam Tam Sené. Il 30, dopo il successo ottenuto a Cormòns lo scorso ottobre, ritorna in Italia il duo formato dal contrabbassista svedese Lars Danielsson e dal pianista polacco Leszek Mozdzer, che hanno alle spalle un buon disco Pasodoble, uscito nel 2007 e contenente tutte composizioni originali, tra le quali figurano anche arrangiamenti di canzoni popolari.

 

Giovanni Greto

 

«Ubi Jazz 2008»
Appuntamenti di giugno, provincia di Venezia
Info
www.circolo1554.com