VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Grandeur veneta. Storiche opere della Galleria Kekko di Zurigo
di Luisa Turchi   
La settecentesca Scola dei Battioro e Tiraoro in Campo San Stae, una delle cosiddette scuole minori di Venezia, assai rinomate in passato, fa da cornice ad un’importante esposizione di cento disegni, dipinti e incisioni di grandi maestri antichi, presentati dalla Galleria Kekko.

 

I veneti protagonisti sono naturalmente Giambattista Tiepolo, vero artista dell’illusionismo barocco e della trasparenza dei colori, dai toni chiari e luminosi, nonché il figlio Giandomenico, che seguì il padre nella professione. Accanto a loro i celebri vedutisti settecenteschi come Francesco Guardi e Bernardo Bellotto.

 

Andando a ritroso nel tempo non potevano mancare Tintoretto, il genio della pittura d’effetto come alternarsi di luci e ombre, Paolo Caliari da Verona, più comunemente noto come Veronese, dall’abilità prospettica delle sue ‘architetture dipinte’ e dalla qualità esuberante del colore, infine Palma il Giovane, l’artista che incarna la pittura veneziana del tardo manierismo. Tra gli altri nomi, ricordiamo Piazzetta, Amigoni, Simonini, Diziani e Zais.

 

La Galleria Kekko, fondata nel 1964 in Svizzera, a Zurigo, ha sedi anche in Belgio e a Monaco ed è specializzata in opere dal XV al XVIII secolo: oltre a partecipare a fiere antiquarie di livello, è solita organizzare mostre culturali.


Luisa Turchi

 

«Tiepolo e 300 anni d’arte a Venezia»
Fino al 30 settembre Scola dei Battioro e Tiraoro
Info
http://studiodalponte.weebly.com