VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Archivio
Maratona in laguna. I campioni dell’atletica mondiale sui 42 chilometri veneziani
di Redazione   

 

Image

 

Ventitreesimo appuntamento con un evento che, sin dalla sua prima edizione, è sempre riuscito a coniugare la grande sfida atletica, l’epica delle imprese sportive e la bellezza di una città unica al mondo.

 

Anche quest’anno, come di consueto la quarta domenica del mese di ottobre, la città di Venezia presterà la sua skyline per uno degli scenari più suggestivi che possano pensarsi per una maratona.

 

Imboccando il Ponte della Libertà, ormai non distanti dagli ultimi faticosi chilometri, la città lagunare si distende, accogliendo in un abbraccio all’orizzonte l’atleta che, corroborato non solo da integratori e punti-rifornimento, corre su un binario in mezzo alla laguna con negli occhi uno dei traguardi più incantevoli dell’atletica planetaria.

 

Con ancora freschi nella memoria i ricordi dei successi sportivi dei campioni olimpici di Beijing 2008, un paio di mesi fa, ritroviamo con piacere proprio a casa nostra, nella nostra quotidianità, un evento di punta dell’atletica mondiale, proprio su quegli stessi masegni che ogni giorno calpestiamo per andare al lavoro, a fare la spesa, o solo per girovagare nella Serenissima.

 

Un evento internazionale, caratterizzato dalla presenza di atleti di caratura mondiale, per una maratona che nelle ultime due edizioni è stata dominata dal keniota Jonathan Kipkorir Kosgei, autore di una storica doppietta. Per trovare un italiano sul punto più alto del podio dobbiamo scorrere l’Albo d’Oro fino all’edizione 1995 con Danilo Goffi. La cifra di una competizione di livello internazionale si vede anche da questo…


ImageMa Venezia non è che la ciliegina sulla torta nello snodarsi dei 42,195 chilometri di gara. La Venicemarathon offre la possibilità di attraversare altre località di grande suggestione, a cominciare dalla partenza a Stra, all’inizio della Riviera del Brenta, la splendida area nella quale i ricchi e nobili veneziani costruirono le proprie case di villeggiatura nel 18° secolo, con la maestosa Villa Pisani di fronte alla linea dello start. Dopo aver attraversato il centro di Marghera e di Mestre, tre chilometri di gara si sviluppano all’interno di Parco San Giuliano, l’area verde urbana più vasta d’Europa.


La 23a Venicemarathon sarà anche l’occasione ideale per sottolineare il progetto Venezia Accessibile, un’iniziativa, in collaborazione con il Comune di Venezia, che prevede la posa di rampe sui ponti della città che attraversano calli e canali, per favorire il passaggio dei maratoneti durante la gara, ma soprattutto l’accessibilità e la fruibilità della città da parte dei portatori di handicap per diversi mesi all’anno. Promotore del progetto sarà Oscar Pistorius, l’atleta sudafricano disabile, che il 26 ottobre sarà in Riva dei Sette Martiri al traguardo della maratona.

 

«23a Venicemarathon»
Domenica 26 ottobre
Partenza ore 9.15 Stra (Ve)