VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Play again, Kentridge!
di Mariachiara Marzari   
William Kentridge, uno dei grandi protagonisti della scena artistica internazionale,  conquista Venezia! Il magmatico intreccio tra storia e eventi personali, tra cultura e percezione individuale che caratterizza la sua arte viene messo al servizio della città e grazie alla fruttuosa collaborazione tra Teatro La Fenice, Fondazione Bevilacqua La Masa e Illycaffè, Kentridge si fa in tre.

 

Tre diversi e eccezionali eventi da non perdere caratterizzano infatti il progetto William Kentridge a Venezia. Il primo lo vede impegnato come regista dell’opera di Claudio Monteverdi Il ritorno di Ulisse, con l’orchestra Ricercar Consort e le marionette della compagnia Handspring Puppet.

 

L’artista ha lavorato per molti anni in teatro come scenografo, attore e regista. Nella sua versione dell’opera di Monteverdi (1567-1643), Kentridge trasforma Ulisse in un personaggio fuori dal tempo, che nel suo viaggio verso Penelope passa non solo per la Grecia classica, ma anche per la Venezia di Monteverdi e il Sud Africa contemporaneo, mettendo in primo piano la fragilità dell’essere umano. Già presentato all’estero, lo spettacolo arriva per la prima volta in Italia, venerdì 28 e sabato 29 novembre alle ore 19.00 al Teatro Malibran.


Il secondo progetto è relativo a Kentridge artista, con la personale (REPEAT) from the beginning/Da Capo a Palazzetto Tito, sede della Fondazione Bevilacqua La Masa (inaugurazione, domenica 30 novembre alle ore 11.30). Artista in bilico tra le suggestioni visionarie e la tradizione, affonda le sue radici a Johannesburg, dove è nato e dove continua a vivere. Le sue opere sono fortemente caratterizzate dal continuo indagare la natura delle emozioni e della memoria, nonché la relazione fra desiderio, etica e responsabilità. In mostra (fino al 16 gennaio 2009) disegni, sculture e video realizzati espressamente per l’occasione.


Terzo atto, domenica 30 novembre dalle ore 13.15 alle ore 19.45 con la prima proiezione del video (REPEAT) from the beginning/Da Capo, creato da Kentridge sul sipario frangifuoco del palcoscenico del Teatro La Fenice. In un movimento continuo si avvicendano le figure di una cantante, di un direttore d’orchestra e di un cavallo che attraverso il gioco delle ombre e della rotazione su se stessi a 360°, deflagrano in frammenti per poi ricomporsi fino a rifar emergere la figura umana riconoscibile. Queste figure che sembrano esplodere evocano il continuo movimento della musica e il suo ritornare “da capo”, come se solo nel momento in cui ogni nota raggiunge la sua perfezione anche la figura potesse ritrovare la propria consistenza. Immediato è il legame tra il ritmo musicale e il ritmo percettivo della visione.

 

Dal 9 dicembre questa stessa proiezione precederà l’inizio di tutte le prove del dittico I pagliacci di Leoncavallo e Von Heute auf Morgen di Schoenberg, con cui il Teatro La Fenice chiude la sua stagione lirica 2007/2008. Per l’occasione eccezionale partecipa al progetto Illycaffè, che celebra il suo 75mo anniversario a Venezia con una collezione di tazzine firmate dall’artista sudafricano.


Mariachiara Marzari


«William Kentridge a Venezia»
Il ritorno di Ulisse (spettacolo)
venerdì 28 e sabato 29 novembre 2008 ore 19.00
Teatro Malibran, Cannaregio 5870, Venezia

(REPEAT) from the beginning/Da Capo (video)
domenica 30 novembre ore 13.15-19.45
Teatro La Fenice, Campo San Fantin 1965, Venezia

www.teatrolafenice.it


(REPEAT) from the beginning/Da Capo (mostra)
Fondazione Bevilacqua La Masa, Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826
30 novembre-16 gennaio 2009
www.bevilacqualamasa.it