VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Bellezza senza tempo
di Marisa Chelodi   
«Venezia è una città assurda e incantevole. Mi fa pensare a un cofanetto adorno di conchiglie, a una scatola musicale per come è sonora. […] A Venezia, più che altrove, il tempo addobba e abbellisce ciò che distrugge». Così nel 1923 George Barbier, trend setter ante litteram della scintillante atmosfera art decò della Francia della grande Esposizione Internazionale, descrive le preziosità di Venezia.

 

Con risposta tardiva ma in perfetta sintonia, la città gli dedica la prima mostra monografica, preziosamente allestita e custodita all’interno dell’‘adorno cofanetto’ di Palazzo Fortuny. Così, con felice intuizione e splendido risultato, la mostra allestita dai Musei Civici dal 30 agosto 2008 al 5 gennaio 2009 riconduce ad unità visiva ed emozionale il percorso culturale e artistico di due personaggi di primo piano nella scena del periodo.

 

E di scena è giusto parlare per Barbier, la scena pubblica che conquistò con le continue pubblicazioni dei suoi raffinatissimi disegni sulle riviste di moda, sugli almanacchi e le edizioni di lusso, tanto in voga all’epoca ed oggi prelibatezza per il palato dei collezionisti. E la scena, anzi la scenografia, è quella raffinata della casa-atelier di Fortuny che di quest’arte fu maestro nella sua eclettica attività artistica, dalla decorazione d’interni, alla fotografia alle ricercate creazioni di moda.


Marisa Chelodi

 

«George Barbier. La nascita del Déco»
Fino al 5 gennaio 2009 Museo Fortuny
Info tel. 041-5209070
www.museiciviciveneziani.it