VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Archivio
Buon compleanno Far East!
di Sergio Collavini   

 

Image

 

 

 

 

 

 

E sono dieci! Nella piccola Udine ormai siamo quasi pronti per celebrare il primo compleanno importante di quello che «Variety» ha definito la più grande vetrina mondiale del cinema asiatico al di fuori dell’Asia, inserendo la ‘festa’ friulana tra i 50 festival imperdibili e necessari del mondo (selezionati tra più di mille manifestazioni).

 

Dal 18 al 26 aprile sullo schermo della ormai consueta sede del Teatro Nuovo Giovanni da Udine saranno proiettati una sessantina di film con anteprime assolute, anteprime europee, cult e retrospettive sempre all’insegna del cinema ‘popolare’. Commedie, horror, cappa e spada, melodrammi, azione, noir, insomma c’è di che divertirsi al Far East ma non mancheranno gli approfondimenti che piacciono tanto ai ragazzi magrolini e con gli occhiali.

 

Ties that bind, convegno organizzato con la collaborazione della Friuli Venezia Giulia Film Commission, il 21 e 22 aprile, chiamerà dieci figure chiave dell’industria cinematografica internazionale a raccontare le proprie esperienze e i propri progetti di produzione e distribuzione con particolare risalto all’evoluzione ed alle prospettive future dei rapporti tra Asia ed Europa.

 

Sicuramente presente Peter Loehr, produttore americano assolutamente da non perdere, uno che di storie incredibili da raccontare ne ha a decine a cominciare da quando girava per i villaggi cinesi proiettando film, una sorta di Nuovo Cinema Paradiso in salsa di  soia. Molto interessante si presenta anche la miniretrospettiva dedicata a Shin Sang-Ok (anche lui protagonista di una vita incredibile), uno dei maestri del cinema coreano.

 

Quattro film anni Cinquanta mai visti in occidente che offrono un ritratto della Seul del dopoguerra con ancora la presenza dell’esercito americano. Il carattere popolare del Far East è testimoniato dal fatto che è proprio il pubblico attraverso l’Audience Award a decretare il vincitore. Proprio il primissimo vincitore del premio del pubblico, Johnnie To (ormai amico di lunga data del festival) presenterà qui a Udine il suo nuovo film.

 

Molto attesi anche i giapponese Yamazaki Takashi con l’anteprima europea del sequel di Always, Miike Takashi con il nerissimo yakuza-movie Crowns-episode 0 e Hideo Nakata (Ring, Dark Water) che sarà presente personalmente con il suo nuovo lavoro. Per la prima volta parteciperà  anche l’Indonesia con la divertente sexy-black comedy Quickie Express di Dimas Djayadiningrat.

 

E poi incontri pomeridiani con i protagonisti, parties notturni, feste e musica per le strade, mostre artistiche collegate e l’immancabile fornitissimo bookshop del foyer del teatro, meta preferita degli spendaccioni come me. Infine il giovane geniale regista hongkonghese Pang ho-cheung, oltre a presentare in anteprima assoluta il suo nuovissimo Trivial Matters, ha voluto offrire un suo specialissimo regalo di compleanno al Festival. Suo infatti il trailer ‘biglietto da visita’ del Far East, 40 secondi che vi faranno entrare immediatamente nello spirito del festival. A me per i miei dieci anni regalarono solo una bici, rossa però!

 

Sergio Collavini

 

«10° Far East Film Fest»
Dal 18 al 26 aprile Teatro Nuovo Giovanni da Udine
Info
www.fareastfilm.com

 

 

:agenda cinema