VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Archivio
Si scrive Scalera… si legge cinema La Casa del Cinema ‘visita’ la storica produzione
Le origini della Scalera Cinema vanno rintracciate a Roma nel 1938, su iniziativa dei fratelli Michele e Salvatore, che nella città eterna, in totale controtendenza con l’epoca, realizzarono un sistema che, anziché prendere le mosse da Cinecittà, era ispirato a Hollywood.

 

Sarà la Videoteca Pasinetti a rendere omaggio ai due fratelli, proponendo diversi film come I due Foscari di E. Fulchignoni e Il tiranno di Padova di Max Neufeld (21 maggio), La gondola del diavolo di C. Campogalliani e Il ladro di Venezia di J. Brahm (26 maggio), I misteri di Venezia di I. Ferronetti e Tempo d’estate di D. Lean (28 maggio).

 

Dalla selezione si evince come lo stile degli Scalera non rimanesse vincolato ad un solo filone, ma anzi si prestasse bene a varie rivisitazioni: dai film in costume a quelli di ispirazione operistica (Michele era un grande appassionato d’opera), ma anche a riusciti esperimenti (si veda uno dei capolavori di Lean, purtroppo quasi sconosciuto in Italia).

 

È sul finire del 1942 che gli Scalera si stabiliscono a Venezia, aprendo gli studi cinematografici al numero 732 della Fondamenta delle Convertite alla Giudecca e da lì in poi il loro nome verrà indissolubilmente collegato alle produzioni cinematografiche lagunari, segnando un percorso decisamente unico nella storia cinematografica Italiana del XX secolo.

 

Valentina Pagliai

«La Scalera presenta…»
21, 26, 28 maggio La Casa del Cinema-Videoteca Pasinetti
Info www.comune.venezia.it/cinema

 

 

:agenda cinema