VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Krossing over… Il contemporaneo oltre i confini

 Oltre i confini tra i territori, oltre i confini tra artista e spettatore. Attraversare il complesso territorio del comune di Venezia, seguendo rotte inconsuete e toccando luoghi che sono ai margini degli usuali percorsi urbani. 

 

Un’esplorazione condotta seguendo una mappa di ‘stazionamenti’ delle arti contemporanee, che va dalla Galleria Contemporaneo di Mestre, a Forte Marghera, alla Sala San Leonardo di Venezia e alla Torre Massimiliana di Sant'Erasmo.

 

Quattro stazioni dell’arte unite da un unico disegno culturale, appunto Krossing, ogni stazione è essa stessa un punto di incrocio animato da progetti originali, esperienze artistiche che provengono da aree di tensione socio-politica o in fase di profonda trasformazione.


Alla Galleria Contemporaneo con la mostra di Alban Hajdinaj (Tirana, 1974) si apre il progetto Only One (artist) candito da due distinte personali (la seconda vedrà protagonista l’italiano Italo Zuffi, Imola, 1969) che si terranno durante il periodo della Biennale. Alban Hajdinaj è alla sua prima personale in Italia.

 

Il suo lavoro mette bene in luce la problematica relazione che la cultura, le abitudini, gli usi tipicamente occidentali instaurano nella vita di un paese dalla tradizione e dalla storia diverse. Un’occasione unica per conoscere il lavoro di uno degli artisti più promettenti dell’area est europea.

«Krossing» vari luoghi
«Alban Hajdinaj» Galleria Contemporaneo-Mestre
Dal 6 giugno al 25 luglio