VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Emozioni in-finitum. Riflessioni sull’infinito nell’arte a Palazzo Fortuny
di Andrea Esposito   

arte_infinitum.jpg

La Fondazione Musei Civici di Venezia, in collaborazione con la Vervoordt Foundation, ha inaugurato lo scorso 6 giugno nella sede di Palazzo Fortuny la mostra In-finitum (in programma fino al 15 novembre). L’approccio multidisciplinare ad un tema così ampio - l’Infinito nell’arte, nella scienza, nella filosofia -, unito alla presenza di nomi altisonanti come Pierre Bonnard, Alberto Burri, Paul Cézanne, Antonio Canova, Eugène Delacroix, per citarne solo alcuni, dà vita ad un’esposizione di grandissimo impatto per qualità e quantità.

 

L’indagine sul concetto di Infinito spalanca le porte a riflessioni di natura ontologica: infinito è anche non-finito, vuoto, tensione continua verso la conoscenza; principio ispiratore di ogni ricerca artistica e non. La mostra, inoltre, si inserisce all’interno di un percorso partito da Venezia nel 2007 con Artempo: Where time becomes art che indagava sul rapporto tra arte e tempo, passando poi per Parigi nel 2008 con Academia: Qui es-tu?. Tra i curatori figurano nomi di spicco nazionali e internazionali come Axel Vervoordt, Daniela Ferretti, Giandomenico Romanelli e Francesco Poli.

«In-finitum»
Fino al 15 novembre Palazzo Fortuny
Info www.axel-vervoordt.com