VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Dalla Russia con… amore. Declinazioni artistiche di Velena Nikova

Nello spazio dell’Arsenale Novissimo alle Tese di San Cristoforo tra gli eventi collaterali della Biennale vi è una mostra di artisti dal titolo Unconditional Love, che più di altre colpisce per la freschezza e la bellezza delle opere esposte e per lo stesso criterio di esposizione, un percorso interessante tra stili e metodi artistici differenti tutti accomunati dal tema “unconditional love” ovvero sul sentimento più ricercato e su come se ne possa abusare, fino all’ossimoro. L’amore - in quanto tale - è sempre incondizionato, ma alcune volte lo è più che altre.

 

Tra gli artisti merita un approfondimento l’opera Amerai di Velena Nikova, russa di Kursk e romana d’adozione. Il suo lavoro consta di 24 strati di tela nera, di ragguardevoli dimensioni, 400 x 400 cm a tecnica mista, tempera e acrilico, e raffigura parti di corpo parzialmente nascoste da un’esplosione di luce, che rende impossibile comprendere se le braccia di questa figura fantasma siano chiuse per difendersi o protese verso un abbraccio, si tratta di un’intrigante storia per immagini strutturalmente ricche che racconta intimità e conflitti. L’“amore incondizionato” presuppone che si ami qualcuno senza aver riguardo di come questi agisca o in cosa creda, separando la persona amata dai suoi comportamenti. Ecco quindi assumere un duplice significato, amore o difesa, vita o morte: l’eterno, inscindibile binomio.

«Unconditional Love»
Fino al 5 novembre Tesa 89, Arsenale Novissimo
Info http://velena.hoolaweb.com/show.jsp