VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Archivio
Sfumature timbriche. I percorsi classici e lirici dell'Operaestate Festival
di Andrea Oddone Martin   
Il programma estivo della musica classica dell’Operaestate Festival 2009 viene articolato nelle sfumature timbriche più varie. Dall'orchestra al trio cameristico, dal repertorio operistico alla formazione di fiati. Su tutti i pregevoli concerti appare in rilievo quello che l'Orchestra del Gran Teatro La Fenice di Venezia terrà al Castello degli Ezzelini di Bassano del Grappa il 19 luglio. In primo luogo per la meritevole intenzione di solidarietà nel devolvere l'incasso a favore della devastata terra d'Abruzzo; e successivamente, per la scaletta prevista con alcune Danze Ungheresi di Brahms e la Sinfonia n. 9 in mi minore op. 95 Dal nuovo mondo di Dvorák.

 

Delle Danze selezionate per questa esecuzione solo la prima è stata trascritta per orchestra dall'autore; ciononostante la derivazione zigana (che comportò qualche accesa polemica in concomitanza delle primissime esecuzioni) si solleva pura nell'aria, nell'alternanza tra i momenti vivi, ritmicamente impetuosi e le sezioni lente, dal carattere malinconico. Le Danze sono rappresentative dell'accesissimo interesse per la musica popolare di Brahms e del ricordo del repertorio da birreria che, in gioventù, eseguiva con il violinista ungherese Eduard Remény. Immaginazione popolare che rimane integra nella sua poesia, anche se immersa nelle dotte composizioni di Dvorák, di cui ascolteremo la celebre sinfonia n. 9. L'orchestra sarà guidata da Michel Tabachnik.


«Operaestate Festival Veneto»
19 luglio Castello degli Ezzelini-Bassano del Grappa (Vi)
Info www.operaestate.it