VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow VENICENESS arrow Archivio
L’Ufficio della Qualità
di Fabio Marzari   

menu_carcio.jpgNell’ultimo decennio la sindrome da catering bizzarri, al solo fine di stupire gli ospiti con proposte imbarazzanti, o per la banalità elargita a pieni vassoi, o forse peggio per la astrusa bizzarria dei menù offerti, ha scatenato una serie di reazioni, tra le quali la più evidente è la rassegnazione degli organizzatori, quasi la forma di grana scavata, con la teoria di mani che si avventano sopra senza ritegno, rappresentasse le forche caudine inevitabili ad ogni cerimonia, presentazione, etc. etc. Il lusso invece si misura in piccoli gesti, vissuti con totale naturalezza, così come apprestare un banchetto e dedicarsi esclusivamente a ricevere gli ospiti, senza doversi preoccupare di null’altro. Piacere di ricevere allo stato puro, avendo delegato con gioia la cura di tutti i dettagli ad un gruppo piccolo, ma efficace, di non “professionisti della cucina”, ma di aedi del gusto.

 

Basta dare una scorsa al sito web www.davepersonalchef.it per capire che l’idea di un uomo appassionato e coraggioso, come Sandro Mescola, storico dirigente, ora a riposo, dell’Ufficio Cultura a Venezia, infaticabile deus ex machina di moltissime importanti mostre a palazzo Fortuny e non solo, sia basata sullo stesso concetto di qualità autentica, fondata sulla conoscenza, che ha accompagnato il suo percorso professionale da manager della cultura.

 

menu_posate.jpgSandro Mescola e il suo staff propongono a domicilio il privilegio di poter compiere un viaggio attraverso l’eccellenza nella cucina; il tutto si sostanzia nella semplicità e assoluta genuinità dei prodotti usati per una tavola autenticamente veneziana, fatta di proposte intelligenti, rispettose della stagionalità e prive di ‘esotismo’. Il mercato di riferimento rimane Rialto, crocevia di voci e culture che si fondono in una sintesi che stupisce ogni volta anche i frequentatori abituali.

 

Ecco un ventaglio di proposte eleganti e di spessore, come quei sapori della tavola domenicale e delle feste comandate, senza cadere in inutili e stucchevoli virtuosismi. La filosofia del km zero significa applicare un concetto molto semplice a tavola e finché lo scioglimento dei ghiacciai non porterà alla crescita spontanea degli avocado a S. Erasmo, saranno le castraure a deliziare il palato, non altro…


Fabio Marzari

 

www.davepersonalchef.it