VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Archivio
Star-watchers... Jolie-Depp, ciak a Venezia!
di Beato Argento   

j.depp.jpg

C’era una volta nel 2005 Anthony Zimmer, un thriller francese con Sophie Marceau diretto da Jérôme Salle con un turista americano rapito da un’agente donna dell’Interpol per catturare un criminale in fuga. Sei anni dopo Salle lascia il posto alla regia al 36enne tedesco Florian Henckel von Donnersmarck (vincitore dell’Oscar per il miglior film straniero nel 2007 con Le vite degli altri). Il ruolo femminile sarà interpretato da Angelina Jolie, che ha avuto la meglio su Charlize Theron, e quello maschile da Johnny Depp, che ha battuto la concorrenza di Tom Cruise. Dopo Il mercante di Venezia, Casanova, The Italian Job, 007 Casino Royale - solo per citare i più recenti - un’altra megaproduzione sceglie come set Venezia. Le riprese in laguna andranno avanti tre mesi e il giorno fissato per il primo ciak è il 15 marzo.

L’appuntamento per tutti i curiosi è in Erbaria, ai piedi del ponte di Rialto, dove si dovrebbe svolgere un inseguimento con tanto di slalom fra i banchetti di frutta e verdura. Saranno coinvolte anche comparse last minute non reclutate fra le oltre 700 già selezionate a febbraio durante i tre giorni di casting che hanno visto circa 3000 aspiranti (artisti, attori, studenti, pensionati, veneziani e non) proporsi con curriculum e foto alla mano a Ca’ Zanardi. Il palazzo è stato scelto come base operativa dalla produzione del film, luogo quindi che i curiosi in cerca di scatti e autografi non devono perdere di vista. Già confermate inoltre le riprese nei dintorni dell’ospedale di San Giovanni e Paolo e in Piazza San Marco, così come alcuni inseguimenti acquei (ma senza i bolidi che tante proteste scatenarono ai tempi di The Italian Job). Non sono inoltre escluse alcune riprese in notturna.

a.jolie.jpg
Se Johnny Depp dovrebbe alloggiare in hotel, il palazzo che sta già ospitando Angelina, il marito Brad Pitt, i loro sei figli e l’inseparabile cane di casa, il bulldog Jack, è Palazzo Nani Mocenigo, situato in uno dei punti più suggestivi del Canal Grande, esattamente a metà strada fra Rialto e l’Accademia. La produzione non ha avuto vita facile a trovarlo, considerando che la richiesta della diva era di avere minimo sei camere da letto, altrettanti bagni e un giardino fiorito a prova di paparazzi, giornalisti e curiosi. Se le tate di famiglia arriveranno anche loro da oltreoceano, si vocifera che i ‘Brangelina’ stiano cercando una cuoca. Nel frattempo la coppia non manca di assaggiare vini e cicheti al Bottegon di San Trovaso e di fare tappa alla vicina gelateria Allo Squero.


Venezia non ha mai avuto problemi ad attrarre registi e produttori da tutto il mondo. Secondo un calcolo approssimativamente corretto si stima che siano oltre cinquecento i film ambientati a Venezia. Tra film, fiction, documentari e spot ogni anno sono decine i lavori girati tra calli e campielli e c’è da scommettere che saranno sempre di più vista la recente legge promulgata dalla regione Veneto (Legge n. 25 del 09 ottobre 2009) a sostegno della produzione cinematografica e audiovisiva nell’ottica di favorire la nascita e la crescita di professionalità e imprese veneziane.

 

:agenda cinema