VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Sul filo vivo della storia. Veneto Jazz Winter cala un poker d'assi
di Susanna Zattarin   
terez.jpgLa rassegna «Veneto Jazz Winter» propone anche per aprile una serie di concerti di straordinario interesse. A Quinto di Treviso il primo aprile si esibisce Terez Montcalm, cantante canadese, originaria del Quebec, una delle più accreditate interpreti del panorama musicale attuale. Raffinata e al tempo stesso grintosa, possiede una voce che si caratterizza per la ricchezza timbrica. La Montcalm spazia dal repertorio jazz al pop e al melodico. Una cantante “jazz con un’attitudine molto rock”, come lei stessa usa definirsi. Il 9 aprile, a San Giorgio delle Pertiche, sarà di scena Eddie Gomez Trio con un Tributo a Evans. Gomez, tra i più brillanti contrabbassisti nella storia del jazz, originario di Puerto Rico e cresciuto a New York, è stato a lungo nel trio di Bill Evans, con cui ha collaborato tra il 1966 e il 1977. In seguito ha lavorato con i maggiori musicisti internazionali. Gomez, vero virtuoso del proprio strumento, si distingue per la ricchezza del suono e lo slancio melodico e armonico di cui dà grande prova nei brani da solista. Legati ad Evans sono anche il batterista Joe La Barbera, che ha lavorato con lui, mentre il pianista Mark Kramer è vicino, sul piano stilistico, al grande maestro. Il 10 aprile Jesolo ospiterà il Phil Woods 4tet. Figura ormai storica della storia del jazz, Philip Well Woods, nato nel Massachussets nel 1931, per la sua padronanza del sassofono è stato definito “the new Bird”, ma pur appartenendo a una generazione influenzata dal be-bop di Charlie Parker, il musicista ne ha colto gli spunti portandoli a moderne quanto originali sonorità.

 

 philwoods.jpg

Divenuto noto con l’orchestra di Dizzy Gillespie ha condiviso la carriera con i maggiori maestri del jazz, tra cui Benny Goodman, Clark Terry, Thelonious Monk. Dal grande pubblico è conosciuto per aver suonato il sax al fianco di Billy Joel in Just the way you are e per aver vinto quattro Grammy Awards. Nell’occasione sarà affiancato da eccezionali musicisti quali Giovanni Mazzarino al piano, Ares Tavolazzi al contrabbasso e Valter Paoli alla batteria.

 

Il 16, a Mareno di Piave, i Three For Django in Remembering Django Reinhardt. Massimo Manzi alla batteria, Massimo Zemolin, con la sua chitarra a 7 corde e Carmelo Leotta al contrabbasso, renderanno omaggio al grande chitarrista tzigano di origine belga e di etnia sinti, scomparso nel 1953. Riproporranno il repertorio del caratteristico swing di Django, contaminandolo però con diverse declinazioni jazzistiche.

«Veneto Jazz Winter»
1, 9, 10, 16 aprile vari luoghi del Veneto
Info www.venetojazz.com