VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Alla ricerca del mare perduto. Architettura e mare, storia di una relazione difficile
di Anna Trevisan   
bahrain.jpgC’era una volta il Regno del Bahrain, che aveva legato la propria vita al mare e ai suoi frutti. Era una terra di pescatori e raccoglitori di perle, snodo millenario di commerci tra India e Mesopotamia. Oggi questo arcipelago del Golfo Persico, adagiato tra la bocca dell’Arabia Saudita e la schiena del Qatar, si trova suo malgrado a dover fare i conti con le trasformazioni del proprio territorio, sempre più votato a un’urbanizzazione che pare aver letteralmente voltato le spalle al mare, eccezion fatta per le sparute abitazioni a mille piani con vista sulla spiaggia e per quelle ormai sempre più rare dei pescatori.

 

 

Tre capanne di pescatori, ultime tracce dell’antica vocazione marinara che per lungo tempo ha connotato la fisionomia sociale e urbana dell’isola, sono state ricostruite ad hoc alle Artiglierie dell’Arsenale. Queste ‘architetture senza architetti’, lontane da ogni magniloquenza, fungono da allusiva introduzione delle molte problematiche e da concreta testimonianza di un disagio sotteso alle trasformazioni occorse negli ultimi ottant’anni.

 

 

Una pubblicazione raccoglie e documenta, insieme alle foto di Camille Zakharia, i risultati dell’indagine condotta da un gruppo di esperti sull’impatto del cambiamento. A completamento, The Sea Interviews, una serie di interviste sul rapporto degli abitanti con il mare.

«Reclaim»
Arsenale, Artiglierie
Info www.labiennale.org