VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Archivio
Moderno ex novo. La Fenice tra Verdi, Donizetti e gli albori del contemporaneo
di M.T.   
exnovo.jpg
La programmazione per il mese di ottobre al Teatro La Fenice di Venezia è caratterizzata da una serie di eventi particolari incastonati tra due grandi produzioni, che aprono e chiudono il mese. Fino al 6 ottobre sono in programma le repliche di Rigoletto di Giuseppe Verdi (di cui abbiamo parlato lo scorso mese), il 29 debutta l'ormai rodato e applaudito allestimento di Bepi Morassi de L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti, con maestro concertatore e direttore Matteo Beltrami. Nelle settimane di mezzo la programmazione ci riserva alcuni piacevoli sorprese, come la rassegna «Ex Novo Musica 2010» dell'Ex Novo Ensemble che, in un programma che fa della ricerca il proprio punto di partenza, riesce senza imbarazzi a spaziare dal grande repertorio cameristico ottocentesco, all’impressionismo francese, agli albori del moderno fin verso la cosiddetta avanguardia, e infine le diverse tendenze dell’oggi, le nuove creazioni musicali eseguite in prima assoluta. 

Si parte il 3 ottobre con una serata intitolata Il quartetto d'archi in Italia: un percorso attraverso il Novecento (con musiche di Alfredo Casella, Bruno Maderna, Ottorino Respighi, Filippo Perocco), quindi il 12 con Stefano Scodanibbio, compositore e interprete (musiche di Sylvano Bussotti, Salvatore Sciarrino, Stefano Scodanibbio). Il 19 sarà la volta di Elogio dell'archeologia musicale (musiche di Bartolomeo Campagnoli, Amilcare Ponchielli, Ferruccio Busoni, Pietro Mascagni, Gian Carlo Menotti, Renato Miani), il 21 con una serata dedicata alle nuove musiche: Per una nuova sensibilità d'ascolto (musiche di Luigi Nono, Fabio Cifariello Ciardi, Adriano Guarnieri, Luigi Sanmarchi), per concludere il 28 con il Bicentenario schumanniano, con musiche di Robert Schumann e Alessandro Solbiati.

 

Segnalo infine la serata del 9 ottobre, quando la notevole mezzosoprano Svetlana Novikova, accompagnata da Pierluigi Piran al pianoforte eseguirà nelle Sale Apollinee del teatro un intenso programma tutto incentrato sulla figura di Pauline Viardot García, figlia del grande tenore Manuel García e sorella di Maria Malibran. Grazie all'intervento critico di Carlo Vitali, scopriremo che fu amica di Liszt e di Meyerbeer, che affascinò Berlioz e Gounod e ispirò a Saint-Saëns il capolavoro Samson et Dalila. Il programma vedrà impegnata la Novikova in pezzi cantati in sei lingue, con brani di Rossini, Chopin, Gluck, Fauré e Saint-Saëns, oltre che della Viardot stessa, che fu anche fine compositrice.

 

«Ex Novo Musica 2010»

3, 12, 19, 21, 28 ottobre Teatro La Fenice

Info www.teatrolafenice.it www.exnovoensemble.it