VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Ritorno al futuro. Alla scoperta di un Piranesi moderno e attualissimo
di Livia Sartori di Borgoricco   

piranesi.jpgSi potrebbe definirlo il Leonardo da Vinci del Settecento: inventore poliedrico, artista, architetto, precursore dei tempi. Oppure uno Steve Jobs ante litteram: designer visionario, creativo, curioso, di stile. La realtà è che i paragoni lungo la linea del tempo rischiano di non rendere giustizia, e Giambattista Piranesi è tutto questo ma anche di più. Non a caso la mostra dell’Isola di San Giorgio Maggiore - ideata da Michele De Lucchi e prodotta dalla Fondazione Cini e Factum Arte - si intitola Le Arti di Piranesi, e la suddivisione stessa degli spazi espositivi suggerisce molteplici letture della produzione di una mente che la Yourcenar definì “nera”.

 

L’esposizione presenta oltre 300 stampe originali, inserite in un conmatesto che enfatizza la modernità dell’artista: è stato possibile realizzare un video in 3D delle Carceri d’Invenzione - architetture visionarie, in bilico tra scenografia barocca e capriccio di fantasia – proiettate all’interno di una grande torre ispirata a una macchina scenica settecentesca. Sono stati poi realizzati per la prima volta sette oggetti originali, ideati da Piranesi e ricavati dalle sue stampe. La mostra, visitata da quasi 10.500 persone nel primo mese e mezzo di apertura, è un viaggio tra passato e futuro, è la scoperta di un artista moderno e attualissimo.

 

«Le Arti di Piranesi»
Fino al 21 novembre Isola di San Giorgio Maggiore
Info tel. 041-5289900
www.cini.it