VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Archivio
Reduci di guerra, buona cucina e rock star. Il menu invernale di Cinit Frari
di Elisabetta Abrami   

motelwoodstock.jpgHomecoming è il titolo della serata proposta il 23 dicembre al Cineforum Cinit Frari. Attraverso le pellicole Brothers di Jim Sheridan - freddo melodramma post-undici settembre - e Triage di Danis Tanovic, viene affrontato il tema della guerra, del dramma di chi combatte, sopravvive e muore.

 

Il dramma anche di chi ritorna a casa, alla normalità ‘civile’, incapace di instaurare i vecchi equilibri, spesso vittima di tic meccanici e maniacali, come Sam Cahill (l’ottimo Maguire), protagonista di Brothers. Il 20 gennaio, ad inaugurare l’anno, una tripletta di film decisamente più leggeri inseriti all’interno della «Maratona Cinegastronomica».

Si inizia a orario aperitivo con Soul Kitchen di Fatih Akin, una divertente commedia culinaria ambientata ad Amburgo.

 

Si prosegue poi con Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek, regista che nei suoi film difficilmente trascura tavole imbandite, per terminare alle 23 con dolci, caffè e film a sorpresa. Il programma di gennaio si conclude il 27 con le ormai classiche proiezioni supine. Il titolo della serata è Music in the air e i film proiettati sul soffitto sono Motel Woodstock di Ang Lee, Io non sono qui di Todd Haynes, visionaria ed esteticamente impeccabile biografia di Dylan, e il documentario sui Rolling Stones di Scorsese, Shine a Light.
 

«Cineforum Cinit Frari»
23 dicembre, 20, 23, 27 gennaio 2011 Teatro dei Frari
Info
www.nonsolocinema.com