VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Archivio
Carnevale, quota rosa! Venezia città-regina delle donne
di M.M.   
1_senso.jpgArlecchino e Casanova quest’anno dovranno rimanere a... guardare. Il Carnevale di Venezia, grazie anche al centocinquantenario dell’Unità d’Italia, volge lo sguardo all’Ottocento post-romantico delle eroine femminili: quelle letterarie e cinematografiche, come Livia Sarpieri di Senso, capolavoro cinematografico del 1954 di Luchino Visconti, e quelle delle cronache politiche e mondane come Elisabetta d’Asburgo, la Principessa Sissi, icona del costume e dell’eleganza del XIX secolo. Bustino e crinoline, dunque, sono di ordinanza in questo Carnevale, che nella coincidenza Festa della Donna/Martedì Grasso consacra Venezia come città-regina delle donne.

La neo-direzione artistica di Davide Rampello propone un Carnevale raffinatamente gioioso, rinnovato, nella durata e nel format, pur sempre nel rispetto della tradizione con gli appuntamenti classici della Festa Veneziana di Cannaregio, con il suo festoso corteo acqueo (domenica 20 febbraio), della Festa delle Marie (sabato 26), rievocazione dell’antica tradizione medioevale delle belle e povere fanciulle veneziane cui la Serenissima offriva la dote matrimoniale, del Volo dell’Angelo (domenica 27), con un ospite ancora ignoto della città che ‘volerà’ dal Campanile di San Marco, del Concorso della Maschera più Bella (domenica 6 marzo), della Vogata del Silenzio (martedì 8), gran regata a volume spento e a lume di candela come suggestivo e malinconico finale.

 

sissi.jpgPiazza San Marco, come di consueto cuore della festa, ospita il Gran Foyer, una struttura scenografica completamente nuova che richiama le macchine teatrali ottocentesche, palcoscenico che ospiterà numerosi eventi a partire dai grandi concerti di apertura con Giuliano Palma and the Bluebeaters, una band che ha raggiunto in breve tempo la celebrità arrangiando con successo, in chiave ska e rocksteady, hits e brani più o meno conosciuti reggae, rock e pop del passato (sabato 26 febbraio), e di gran chiusura dedicata alla giornata delle donne/Martedì Grasso (8 marzo) con un cast tutto al femminile, ossia due grandi nomi della scena rock-autoriale italiana, Paola Turci e Marina Rei. Quotidianamente il Gran Foyer ospiterà una programmazione di spettacoli en plein air, dalla tradizione della commedia dell’arte alle serate di tango e di valzer, dagli artisti di strada e di circo-teatro alle colorate parate in costume o sui trampoli, dall’opera di Pechino fino agli appuntamenti musicali live o con dj-set.


Oltre a Piazza San Marco, è Venezia tutta, con i teatri, i palazzi, i campi e le calli, ad essere protagonista. «L'idea forte di questa edizione - spiega Rampello - è quella di puntare sulla complessiva valorizzazione della città. Una Venezia aperta». La manifestazione, infatti, si arricchisce di un calendario straordinariamente ricco di appuntamenti culturali tra cui le aperture serali di chiese, che ospiteranno concerti di musica classica, musei, collezioni e mostre, gli spettacoli teatrali itineranti alla scoperta dei segreti della città, i reading letterari, l’immancabile Goldoni nel Bugiardo e molto altro ancora.
Bambini protagonisti del Carnevale in Campo San Polo, dove un grande patinoire allestito per l’occasione permetterà di giocare e divertirsi sui pattini da ghiaccio; ai Giardini della Biennale, dove andrà in scena Il Giardino dei Paesi Volanti, un programma ‘fantastico’ di mostre, spettacoli e atelier artistici; a San Servolo, con l’isola trasformata in un laboratorio di costumi e giochi con feste e frittelle.


Divieti permettendo [...], la parte live del carnevale registra un’apertura dance di calibro internazionale: alla Stazione Marittima sabato 26 febbraio Il Muretto presenta Cadenza Vagabundos, la one nite del pacha di Ibiza, che arriva a Venezia per la sua prima data italiana. Per tutto il Carnevale saranno, invece, il ‘tradizionale’ Campo Santa Margherita e il ‘nuovo’ Campo San Giacomo dell’Orio, con Carnevalanga a fare da capofila alla nightlife rigorosamente under 30. Immancabili le feste in maschera, prime fra tutte la Cavalchina alla Fenice e il Ballo del Doge a Palazzo Pisani Moretta in contemporanea, sabato 5 marzo. Appuntamento da non perdere, infine, con il dinner show ufficiale del Carnevale di Venezia, le cene burlesque organizzate presso Ca’ Vendramin Calergi, Casinò di Venezia.

«Carnevale di Venezia 2011»
19-20 febbraio e dal 26 febbraio all’8 marzo
Info www.carnevale.venezia.it