VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Archivio
Speciale Redentore 2011 | Tutti i luoghi
di Redazioneweb2   

chiesadelredentore.jpgCHIESA DEL REDENTORE - Il Tempio Votivo alla Giudecca è il nucleo centrale della Festa. Eretto tra il 1577 e il 1592, è considerato uno dei capolavori rinascimentali di Andrea Palladio. Qui si svolgono le celebrazioni solenni presiedute dal Patriarca di Venezia.

 

PONTE VOTIVO - Costruito temporaneamente solo per la Festa, quest’opera ingegneristica lunga 330 metri, in legno e acciaio, è composta da 16 moduli galleggianti ancorati da pali e sorretti da 34 barche. Collega Fondamenta delle Zattere alla Giudecca a ricordo di quello costruito in soli quattro giorni su ottanta galee e ricoperto da un ricco drappo, che collegava San Marco all’opposta riva della Giudecca nel solenne corteo del 1578, aperto dal Doge e composto di prelati e dignitari.

 

PUNTO DEI FUOCHI - Un’area riservata e interdetta al passaggio e alla sosta dei natanti delimita la zona dei pontoni dei fuochi, tra Punta della Dogana, la Giudecca e l’Isola di San Giorgio, dove viene allestito lo spettacolo pirotecnico.

 

barcheredentore.jpgIN PIAZZA O SULLE RIVE - È il modo più semplice per assistere accalcati tra la folla alla Festa: da Piazza San Marco alla Riva degli Schiavoni, dalla Fondamenta delle Zattere fino alla Punta della Dogana e naturalmente lungo tutta la Fondamenta dell’Isola della Giudecca, nel cuore della Festa, dove la riva diventa un grandissimo ristorante a cielo aperto con prenotazione libera ma con indispensabile occupazione del suolo per tempo (dalla mattina).

 

IN BARCA - È la scelta migliore: Venezia vista dall’acqua è una continua scoperta, un gran numero di imbarcazioni addobbate con lanterne luminose, come nel lontano Oriente, occupate da persone festanti che socializzano tra barca e barca, dopo aver litigato abbondantemente per accaparrarsi il posto migliore. Vedere i fuochi dall’acqua è una doppia emozione, i colori, le luci si riflettono in cielo e divengono un unicum con l’elemento acquatico.  

 

TERRAZZE ALBERGHI - Gli hotel prospicienti il bacino o muniti di roof garden rappresentano un punto privilegiato di osservazione per lo spettacolo. In terrazza vengono servite eleganti cene rispettose della tradizione, ma lussuosamente rielaborate negli ingredienti.

 

regataredentore.jpg

 

LA REGATA - Il canale della Giudecca, in occasione della Festa del Redentore, viene restituito per poche ore a sua maestà il remo, padrone incontrastato dello spazio d’acqua che d’abitudine assiste al passaggio costante delle grandi navi. Domenica 17 luglio, a partire dalle ore 16, inizia un pomeriggio di regate. La prima sfida è quella dei giovanissimi su pupparini a 2 remi, tipica imbarcazione dal profilo sottile e slanciato, si prosegue con la gara tra uomini sempre su pupparini a 2 remi, per poi completare con la sfida su gondole a 2 remi, una vera prova di forza fisica e intelligenza per governare al meglio l’imbarcazione, prendendo la giusta corrente lungo il percorso che dal Redentore segue il canale della Giudecca, il canale di Fusina con giro del paleto all’altezza di S. Giorgio in Alga e ritorno con arrivo nei pressi della Chiesa del Redentore.

 

Festa del Redentore

16-17 luglio

www.veneziamarketingeventi.it