VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Archivio
Indagini (fanta)scientifiche. Ca’ Foscari smaschera i falsi miti del cinema
di Elena Furlanetto   
starwars.jpg«I mostri non esistono». È facile rassicurare gli impressionabili dopo un film dell’orrore; non altrettanto facile rassicurare se stessi e il prossimo di fronte alla nuova frontiera del panico: il disaster movie, che arriva immancabilmente a braccetto con motivazioni di plausibilità scientifica, flagellando la nostra coscienza ambientale e morale. Aspettando con ansia (in tutti i sensi) il nuovo film di Lars Von Trier, in cui un pianeta gigantesco si schianta contro la terra, Ca’ Foscari si prende la briga di invitare professori ordinari e straordinari a spiegare come sia assai poco probabile che il mondo subisca una seconda glaciazione, e ancora meno che Mel Gibson lo salvi. Tra i luminari presenti, il professor Carlo Barbante, esperto in ricostruzioni climatiche e ambientali, riassesterà gli scenari dipinti dal catastrofico The Day After Tomorrow; Simone Fratini, docente di cinema a Bologna, si concentrerà sulla mitologia di Star Trek e Star Wars, senza accanirsi sulle ingenuità, ma piuttosto elencando quali tra le tecnologie rappresentate sono scientificamente realizzabili; trekkies e apprendisti Jedi continuino pure a sognare. 

 

thedayaftertomorrow.jpgGiorgio de Vincenti, professore di Storia e Critica del Cinema all’università di Roma 3, esplorerà il rapporto tra Jean Luc Godard e la scienza. C’è persino chi della protezione dello spettatore impressionabile ha fatto una professione: Flavio Sartoretto, socio del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, condurrà una salutare indagine sui metodi della pseudoscienza, dimostrando, tramite spezzoni di film famosi e non, quanto spesso e volentieri il cinema faccia uso di Balle Spaziali. Nel mirino dell’inquisizione cafoscarina anche viaggi nel tempo, dimensioni parallele, invasioni aliene, connessioni tra il cervello e la mente, tutto ciò che ha impressionato, spaventato e confuso nell’ultimo decennio cinematografico. Per chi non ammetterà mai di non aver capito nulla di Donnie Darko, o evita da anni vacanze newyorkesi perché il mondo comincia sempre a finire da lì.

«La scienza al cinema: divertirsi imparando»
7, 14, 28 ottobre Ca’ Foscari Cinema, Malcanton Marcorà, Dorsoduro 3484/D
Info http://cafoscaricinema.unive.it