VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Un piano in Basilica. Danilo Rea chiude la rassegna jazz ai Frari
di Giovanni Greto   
rea.jpgRitorna a Venezia, invitato dal circolo Caligola per concludere la quarta edizione di «Musica ai Frari», il pianista Danilo Rea. Venerdì 4, lo strumento posizionato sotto la pala dell’Assunta di Tiziano, il musicista vicentino di nascita, ma romano a tutti gli effetti, classe 1957, cercherà di trovare la giusta ispirazione per dar vita - chissà - ad una lunga improvvisazione intrisa di spiritualità.

Del resto, solo alcune estati fa aveva tenuto un applaudito concerto nel giardino della Fondazione Peggy Guggenheim, nella ricorrenza del compleanno della celebre collezionista d’arte. Rea è uno dei pianisti di successo del jazz italiano, sia come solista, sia come componente di gruppi, come i Doctor 3, l’originale trio, completato da Enzo Pietropaoli al contrabbasso e da Fabrizio Sferra alla batteria, che più volte si è aggiudicato il Top Jazz della rivista «Musica Jazz» come miglior gruppo italiano dell’anno. Il suo esordio professionale risale al 1975 con il Trio di Roma, con lo stesso Pietropaoli e Roberto Gatto alla batteria;

 

Da allora le collaborazioni discografiche e concertistiche si sono freneticamente succedute: Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Phil Woods, il compianto Michael Brecker, Joe Lovano, Gato Barbieri. Tra i progetti più recenti una sonorizzazione dal vivo, ascoltata al Toniolo di Mestre, di Metropolis di Fritz Lang, per due pianoforti assieme a Rita Marcotulli.

Danilo Rea
4 novembre Basilica dei Frari
Info www.caligola.it