VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow Archivio
Metricubi: Il mio Spazio libero
di Chiara Sciascia   

metricubi.jpgFinalmente ci è dato annunciare la nuova stagione di Metricubi che, nel cuore di San Polo, riapre i battenti dopo aver chiamato a raccolta soci e amici al grido di «Metricubi ha bisogno di voi!». Sì, perché in questi due anni di attività il circolo veneziano ha dato prova di quanto sia stata efficace l'idea di mettere a disposizione della città uno spazio polifunzionale, contando sulla collaborazione e la creatività di persone che impiegano il proprio tempo e le proprie competenze per dare vita a un luogo di aggregazione sociale, dove sia possibile divertirsi ma anche riflettere su tematiche attuali e allargare i propri orizzonti culturali.

 

Questo mese riprende una delle attività più apprezzate di Metricubi, la rassegna cinematografica «Kino3», che si distingue per la ricercatezza delle scelte ed esplora con una serie di film inediti i percorsi più creativi e meno battuti della cinematografia contemporanea. Il primo appuntamento targato «Kino3» è per il 3 novembre con la prima italiana di Blondes in the jungle di Lev Kalman e Whitney Horn; poi la rassegna proseguirà fino ad aprile ogni giovedì, sempre alle 21.

 

 

metricubi1.jpg

Sempre a novembre, il 5, Stefano Bianchini e Cosimo Miorelli mettono in scena Washout, un innovativo progetto multimediale di live storytelling che, grazie al connubio tra musica e pittura digitale, crea una sinergia di elementi narrativi capace di proiettare il pubblico in un'atmosfera onirica costruita dall'immaginazione e dall'emozione. Un altro spunto di riflessione ci è offerto, il 19, dal collettivo di autori Patrie Portatili che porta davanti all'attento pubblico di 'metricubisti' un progetto di narrazione con musiche di Giovanni Spadaro. Veneto Cruento è uno spettacolo fatto di racconti e suoni, di storie di chi il Veneto lo vive e lo subisce, in questo tempo di contraddizioni, e lo racconta a voce alta, con sguardo lucido e a volte spietato, ma sempre più per necessità che per risentimento. In attesa di scoprire quante sorprese Metricubi abbia in serbo per un inverno cadenzato da concerti, aperitivi, performance artistiche e appuntamenti culturali di ogni genere, approfittiamo già grati di questo assaggio novembrino e godiamo sinceramente di uno dei pochi veri spazi liberi in città.

Metricubi
3, 5, 10, 17, 19, 24 novembre
Info http://metricubi.blogspot.com