VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Tutti gli aromi del jazz. Note speziate aprono l’autunno di Fondamenta Nuove
di Redazioneweb   

sexmob_mikeschreiber1.jpgIl grande jazz newyorkese arriva al Teatro Fondamenta Nuove di Venezia in apertura della stagione autunnale. Si parte giovedì 17 novembre alle 21 con, in esclusiva italiana, uno dei quartetti più esplosivi e coinvolgenti della musica di oggi, i Sex Mob. Guidata dal trombettista Steven Bernstein (già nei Lounge Lizards, acclamato arrangiatore e autore di indimenticabili colonne sonore come quella di Kansas City), la band trascina l’ascoltatore dentro un camaleontico e vorticoso viaggio tra gli stili e i linguaggi, dallo swing al free, ridonando al jazz l’originaria natura popolare.

 

Nel songbook dei Sex Mob trovano posto le improvvisazioni più infuocate accanto a temi di Prince, dei Rolling Stones o degli ABBA, o accanto alle suggestioni exotiche di Martin Denny: nel concerto veneziano, in particolare, il quartetto si dedicherà alla musica di Duke Ellington, a quella di Nino Rota e a quella delle colonne sonore dei film di James Bond, che da sempre costituiscono un loro cavallo di battaglia.

 

Con Bernstein nel quartetto troviamo il nervoso sassofono contralto di Briggan Krauss (storico collaboratore di Wayne Horvitz e Chris Speed), il contrabbasso di Tony Scherr (già con Bill Frisell e Norah Jones) e la batteria di Kenny Wollesen (dietro i tamburi di John Zorn o Tom Waits). Quattro imprevedibili solisti in grado di reinventare a ogni concerto la storia del jazz.


endageredblood.jpgMette invece insieme due dei più originali sassofonisti della scena avant-jazz, un bassista dall’animo punk-rock e uno dei batteristi più fantasiosi e anarchici degli ultimi anni, la band protagonista della serata di giovedì 24 novembre (sempre alle 21). Si tratta degli Endangered Blood, quartetto che sperimenta con inesauribile fantasia nuove traiettorie tra jazz postmoderno, rock e sonorità urbane. Il gruppo - che ha base a Brooklyn - unisce Chris Speed (sax tenore con Claudia Quintet, Bloodcount, Pachora, yeah NO), Jim Black (dietro i tamburi con Laurie Anderson, Dave Liebman o alla guida degli AlasNoAxis), Trevor Dunn (storico bassista di Fantomas, Mr. Bungle e John Zorn) e il sassofonista/clarinettista Oscar Noriega (già con Tim Berne e Lee Konitz).

 

Il loro disco di debutto per l’etichetta Skirl ha subito colpito critica e pubblico per la freschezza della musica e la contagiosa energia delle performance dal vivo che riesce a trasmettere al tempo stesso il furore dei ritmi più aggressivi e la ricercatezza degli impasti armonici e melodici. Tra unisoni leggeri dei fiati e brucianti squarci free, frammenti post-bop e aromi folk, senza perdere mai il contatto con la nuda terra del blues e dell’ossessione funk, gli Endangered Blood sono una delle band più eccitanti in circolazione.

Sex Mob 17 novembre
Endagered Blood 24 novembre

Teatro Fondamenta Nuove

Info www.teatrofondamentanuove.it