VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Archivio
CARNIVAL 2012 | Sostenuto, con brio. Fenice e Malibran per un ‘classico’ Carnevale
di Martina Buran   

cosfantutte.jpg

 

La programmazione di febbraio della Fondazione Teatro La Fenice, complice la prorompente presenza del Carnevale veneziano, intitolato quest’anno La vita è teatro. Tutti in maschera, conta un numero davvero importante di manifestazioni: due opere buffe, alcuni concerti e l’ormai tradizionale Gran Ballo della Cavalchina.

 

Si parte dunque con un nuovo allestimento, nel bicentenario della prima rappresentazione, della farsa per musica in un atto L’inganno felice di Gioachino Rossini su libretto di Foppa, con regia affidata a Bepi Morassi e Stefano Montanari nei panni di maestro concertatore e direttore, con scene curate dal Laboratorio Accademia di Belle Arti di Venezia. Le rappresentazioni al Teatro Malibran vanno dal 10 febbraio al 4 marzo, per un totale di nove recite.

 

cavalchina.jpg

 

 

Nelle stesse giornate, ma al Teatro La Fenice, va in scena il meraviglioso dramma giocoso in due atti Così fan tutte di Mozart, su libretto di Da Ponte, diretto da Antonello Manacorda in alternanza con Stefano Montanari, per la regia di Damiano Michieletto, anche in questo caso in un allestimento della Fondazione che prevede otto recite dal 16 febbraio al 3 marzo. L’ultimo sabato di Carnevale, il 18 febbraio, nel bel mezzo delle rappresentazioni, il teatro si ferma per lasciare spazio al Gran Ballo della Cavalchina. L’evento più spettacolare ed esclusivo del Carnevale veneziano, coordinato e diretto da Matteo Corvino, vede la platea della Fenice diventare per una notte la più elegante e raffinata delle sale da ballo, con artisti d'eccezione ad alternarsi sul palcoscenico per dar vita ad uno spettacolo unico nel suo genere. Dalla mezzanotte, ritmi animati trasformano la sala teatrale in una gigantesca discoteca, preceduta da una cena di gala a buffet nel Foyer e nelle Sale Apollinee.

 

Gli stessi due direttori delle opere buffe sopra descritte si concedono pure alla direzione di due concerti della Stagione Sinfonica del Teatro. Montanari è impegnato (esibendosi anche al violino) il 18 e 19 in un programma tardo-barocco di grande popolarità che prevede Water Music di Händel, il Concerto grosso di Locatelli, la Suite per orchestra n. 2 in si minore BWV 1067 per orchestra di Bach e le Quattro Stagioni di Vivaldi. Manacorda dirige invece l’Orchestra del Teatro il 22 e il 23 del mese, in un programma che spazia da una Nuova commissione Progetto contemporaneo di Paolo Marzocchi alla Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 e Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36 di Beethoven.


«Stagione del Teatro La Fenice»
10, 12, 15-19, 21-26, 28, 29 febbraio Teatro La Fenice
Info www.teatrolafenice.it