VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow Archivio
Chi ha paura dei confini? Incontri con Anna Nadotti
di Elena Furlanetto   
india.jpgCompenetrazioni, questa sembra essere una delle parole chiave di Anna Nadotti, traduttrice, critico letterario e consulente editoriale per Einaudi. Innanzitutto, compenetrazione di confini: i suoi confini si sono confusi, irreparabilmente, con quelli dell’India.

Non è difficile immaginare che una ‘assidua frequentatrice’ del subcontinente, nonché traduttrice di alcuni dei suoi più grandi autori contemporanei, abbia lasciato che il loro immaginario divenisse anche il proprio. Da qui nascono immagini di bellezza meticcia e imprevista, come quella che Nadotti usa per descrivere il femminismo indiano: «ha radici aeree», come il fico del Bengala. Per Nadotti tutti i confini sono immaginari, quindi, perché averne paura? Compenetrazione di lingue, perché l’unica democrazia mondiale possibile si sviluppa a livello linguistico e letterario.

 

Talvolta non è facile, Nadotti racconta di una volta in cui si rifiutò fino alla fine di tradurre un passaggio di un romanzo riguardante la morte di un personaggio, perché «almeno nella mia lingua, lei non doveva morire». Compenetrazione di generi, perché la grande scrittura è universale e contiene sia la sensibilità maschile che quella femminile. Infine, compenetrazione di menti. «Gli autori entrano dentro di te occupando uno spazio che invece è tuo», dice Anna Nadotti, e sembra che parli di un ospite imprevisto o che descriva con stupore un fenomeno chimico scoperto per caso.

Autori che si autoinvitano e prendono possesso della nostra solitudine, venuti per restare (tra gli inquilini dello studio di Anna Nadotti: Anita Desai, Amitav Ghosh, Vikram Chandra, Suketu Mehta, Nayantara Sahgal, Ruth Ozeki, Satyajit Ray e A.S. Byatt). A marzo, Anna Nadotti sarà nuovamente ospite di Cafoscariletteratura, un nuovo progetto dedicato all’arte di scrivere, leggere, raccontare, tradurre.

«Incontri con Anna Nadotti»
8, 9 marzo Università Ca’ Foscari, Ca’ Bernardo (sala B)
Info www.unive.it