VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Archivio
In punta di dita. A Mestre il talento corre su tastiera
di Davide Carbone   
monteroculiweber.jpgFacile immaginare lo stupore dei coniugi Montero quando sorpresero la figlioletta Gabriela a improvvisare un motivetto al pianoforte. La piccola, infatti, aveva appena un anno e mezzo di vita quando evidentemente il destino aveva già deciso per lei.

Capace di suonare l’inno nazionale del Venezuela ancor prima d’imparare a parlare, Gabriela Montero tiene la sua prima esibizione pubblica a cinque anni, per debuttare in concerto appena tre anni più tardi con la Simon Bolivar Youth Orchestra of Venezuela diretta da Josè Antonio Abreu.

Questi gli albori di una carriera brillante che l’ha vista mettere il proprio talento cristallino al servizio di generi musicali eterogenei, tra improvvisazione (sua peculiare cifra stilistica) e tradizione, ospitata dalle più grandi platee mondiali, quali il Kennedy Center di Washington, il Théâtre du Châtelet di Parigi, la Royal Festival Hall di Londra, oppure alle prese con musiche di John Williams in occasione della cerimonia di insediamento alla presidenza di Barack Obama, nel gennaio 2009.

 

Il 13 aprile a Mestre sono Chopin, Malagueña, Ginastera, Odeon e Moleiro Joropo a rivivere attraverso l’incontro tra dita e tastiera, per un concerto capace di far viaggiare artista e pubblico sulle ali della melodia.

«Io Sono Musica 2011-2012»
13 aprile Teatro Toniolo-Mestre (Ve)
Info www.culturaspettacolovenezia.it