VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow NIGHTLIFE arrow Archivio
A lot to smile about. Mojo Morgan e Supersonic sul palco del Rivolta
di Chiara Sciascia   
mojo.jpgAbbiamo preso atto, non senza un certo dispiacere, che David “Rasta” Hinds, non ci avrebbe raggiunto sul palco del Rivolta per l’ultimo sabato reggae del mese… ma la sorpresa di questa eccellente ‘sostituzione in corsa’ ha spazzato via in fretta ogni cruccio ed è senza rimpianti e con grande entusiasmo che Marghera e il suo popolo red, gold and green si prepara ad accogliere la più grande reggae night di fine marzo che porta in città niente di meno che l’incredibile jamaican appeal di Mojo Morgan, seguito per l’occasione dai Supersonic, uno dei sound system più prestigiosi d’Europa.

Mojo Morgan figlio d’arte del veterano del reggae giamaicano Denroy Morgan, (uno dei 29 figli!), nasce a Brooklyng e cresce a Springfield in Massachusetts, ma vive intensamente lo stretto rapporto che lo lega alla musica e alla cultura giamaicana, dove affondano le sue radici. Fin da subito Mojo entra a far parte della superformazione dei Morgan Heritage, con cui colleziona numerose e strabilianti esibizioni partecipando ai più grossi eventi musicali in Jamaica. Il lancio dell’album d’esordio Miracle, nel 1994, è la miccia che innesca uno dei fenomeni reggae più acclamati degli ultimi 20 anni; in breve i Moragan Heritage collezionano un successo dopo l’altro, in Jamaica come all’estero, dove risuonano imperterrite hits del tipo di Nothing to Smile About, Don’t haffi dread o Liberation, giusto per dirne un paio.

 

mojo1.jpgMolti brani degli ultimi cinque album scalano la cima classifiche reggae giamaicane, ma il fenomeno si ripete anche in Olanda, Gran Bretagna e Stati Uniti; la famiglia Morgan calca così i palchi di mezzo mondo, dal Nord America, all’Europa - che diviene subito una roccaforte del gruppo -, passando per l’Africa dove i Morgan Heritage lasciano il cuore e danno il meglio di loro totalmente conquistati dai bagni di folla negli stadi brulicanti ad ogni loro esibizione in Senegal, Gambia, Mauritius e in molti altri stati. In questo fervente habitat musicale Mojo si forma artisticamente, da una parte indissolubilmente legato alle proprie radici, cogliendo ogni spunto possibile dai padrini giamaicani reggae, dall’altra parte completamente aperto alle contaminazioni, sviluppa una sensibilità tutta americana nel lasciarsi influenzare da generi e artisti totalmente diversi tra loro, andando a pescare ispirazioni anche nelle Top 40 statunitensi, tra i vari Sade, Bryan Adams, Cramberries, Hottie and The Blowfish e molti altri.

 

supersonic.jpgDa questa miscela potenzialmente esplosiva scaturisce la carriera da solista di Mojo che si contraddistingue proprio per l’abilità innata nel fondere reggae music, rock’n’roll, pop e hip hop. Ma se la performance di Mojo, non fosse sufficiente a farvi scaricare in pista le tensioni di una settimana di lavoro (cosa piuttosto improbabile), al termine, nella nuova sala Nite Park del Rivolta si può rimediare con la dance-evento dei berlinesi Supersonic, il sound system che ha collezionato più successi nei soundclash di tutta Europa e nel resto del mondo, battendo con quel loro stile infuocato alcuni dei sound più forti del pianeta, tra le illustri vittime: Sentinel, One Love, Mighty Crown e King Addies. Hanno suonato in ogni parte del mondo e annoverano nella propria carriera grandi successi a livello di produzione su cui hanno fatto cantare molti dei migliori artisti reggae giamaicani ed europei. Sabato 31 marzo i vincenti Supersonic non mancheranno di farci ballare su alcuni dei loro riddim più celebri da Devils Angel, a Zum Zum e Rudie. Massive, are you ready?

 

Mojo Morgan & Supersonic Sound System

31 marzo Rivolta p.v.c. Marghera (Ve)

Info http://rivoltapvc.org