VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Sottobosco urbano. Al Candiani, il quartiere Piave in duecento scatti
di C.S.   

reportingviapiave.jpg«Cos’è per te Via Piave?». Iniziò da qui, lo scorso dicembre, il percorso di Reporting Via Piave, progetto di cittadinanza partecipata dell’associazione no-profit Sottobosco, che ora sfocia nella mostra ospitata al Candiani. Si era scelto di focalizzare l’attenzione sul quartiere Piave, uno dei più complessi di Mestre a causa di delicate dinamiche sociali e urbane, sempre al centro di cronache e polemiche, ma che proprio in virtù della sua complessità rappresenta un punto di osservazione privilegiato.

 

A rispondere alla domanda iniziale un gruppo eterogeneo di cittadini che con questa zona hanno un particolare rapporto, perché la abitano, l’hanno vissuta in passato o semplicemente la frequentano. Equipaggiati di macchina fotografica usa e getta e taccuino, i partecipanti si sono aggirati osservando dall’obiettivo il quartiere e i volti delle persone che lo popolano, per mesi a caccia dello scatto perfetto per raccontare ‘la loro Via Piave’.

 

Durante i laboratori settimanali ogni componente del gruppo di lavoro ha avuto l’occasione di sviluppare un proprio progetto, seguendo un’idea di partenza su cui basare la propria narrazione fotografica. La mostra, che inaugura l’8 giugno alle 18, raccoglie in 200 scatti frammenti inediti di un quartiere complesso e in continuo movimento.

 

«Reporting Via Piave»
dall’8 al 23 giugno Centro Culturale Candiani-Mestre (Ve)
Info www.reportingviapiave.it