VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
A diamond in Verona. Simon Le Bon e soci per un’Arena ‘80s
di Eddy Stefani   
duranduran.jpgI Duran Duran sono come i Pooh. Questa, che ai più potrebbe suonare come una bestemmia, è in realtà affermazione rappresentativa dell’incommensurabile fama che la band di Birmingham ha raggiunto in oltre trent’anni di carriera, facendo innamorare generazioni di fan che senza accorgersene sono maturate con i fab four anni ’80, inizialmente seguendoli perché ‘faceva figo’ (o eri ‘duraniano’, aggettivo tra l’altro inserito in diversi dizionari all’epoca, o tifavi per i meno pop ma più raffinati Spandau Ballet) e in un secondo tempo semplicemente perché nessuno avrebbe potuto mettere in dubbio quanto, a differenza delle altre boy band create a tavolino negli anni a venire, Simon Le Bon & Co. conoscessero davvero la musica e fossero in grado di suonarla ottimamente, sia in studio che live.


 

Non si possono considerare gli anni ’80 tralasciando i Duran Duran e viceversa: una relazione quasi osmotica e necessaria. Molti si sono chiesti se siano stati gli anni ’80 a rovinare (dopo un successo troppo grande e giunto troppo in fretta) la band britannica o se sia accaduto l’opposto.
Qualunque sia la risposta, va da sé che smessi i capelli cotonati e le spalline improbabili, la vera musica è ancora qui, quasi fosse un omaggio al loro album live del 1984, Arena, proprio a Verona, in un’altra Arena.

Duran Duran
16 luglio Arena di Verona
Info www.zedlive.com