VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Intima conoscenza. La dimensione privata del sapere
di Redazioneweb2   
Arienti parte dall’idea del ‘piacere della conoscenza’, privilegiandone l’aspetto intimo e quotidiano. Libri distribuiti nelle stanze, tappeti originali persiani tinti di rosso dall’artista, un grande tavolo con ceramiche realizzate insieme ai suoi studenti dello IUAV, e divani; tutti elementi che alludono a una dimensione privata e quotidiana della conoscenza, ma anche ai salotti degli antichi palazzi veneziani. Nel salone centrale, le copertine di CD di musiche provenienti da tutto il mondo creano la visione di una geografia del mondo i cui confini sono determinati da suoni che si rincorrono./ Arienti begins with the idea of the “pleasure of knowledge”, emphasizing the intimate, daily aspect. Books distributed in various places in the rooms, original Persian carpets coloured red by the artist, a large table upon which there are ceramics made by himself together with his students at the IUAV, and divans: all of these are elements which allude to a private, daily dimension of consciousness, but also to the salons of old Venetian palaces. In the central room, the cases of music CDs coming from all over the world create the vision of a universal geography, the borders of which are determined by the flow of sounds.

 

Stefano ARIENTI | Custodie Vuote
Fino al 30 settembre
Fondazione Bevilacqua La Masa, Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826

www.bevilacqualamasa.it