VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Archivio
Luce tra le mani. Gli astratti mondi di Beatrice Helg
di Redazioneweb2   
Architetto dell’impalpabile, mette in scena le sue fotografie creando spazi monumentali, universi di una bellezza singolare, in cui scultura, pittura, scenografia e soprattutto il contrasto tra luce e oscurità si fondono e compongono visioni di silenziosa meditazione. Ben lontani dall’essere iperrealisti o narrativi, i lavori di Beatrice Helg rappresentano delle forme astratte, dei mondi luminosi. Più di ogni altra cosa, nei suoi lavori la luce è la materia senza la quale l’opera non esiste./ An architect of the impalpable, with her photographs Beatrice Helg creates monumental spaces and universes of rare beauty where sculpture, painting, sceneries, especially the contrast between light and darkness are fused into quiet, meditative visions. Far from being hyperrealist or narrative, Helg’s works represent abstract forms and luminous worlds. Light, more than anything else, is the element that brings her works into existence.

 

Beatrice HELG | Risonanze
Dall’1 settembre al 19 novembre
Terzo piano nobile, Palazzo Fortuny, San Marco 3780
http://fortuny.visitmuve.it