VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
One man show. Fortissimamente Morandi
di Davide Carbone   

morandi2.jpgLa marcia di avvicinamento alla fine dell’anno procede spedita. Sballottati tra regali di Natale, profezie Maya e perdurante crisi economica, si sa, è tempo di bilanci e buoni propositi. E c’è da scommettere che una panoramica su ciò che ci si lascia alle spalle e cosa invece ci si troverà di fronte riguarderà davvero tutti senza distinzione di sorta, che uno sia nato a Torino come a Bari, a Milano come a Monghidoro. Come? Perché proprio Monghidoro? Beh, perché è da questo paesello di 4mila anime appollaiato sull’Appennino tosco-emiliano che l’11 dicembre del 1944 comincia una storia che, a distanza di 68 anni, di bilanci ne può stilare parecchi, e positivi anzichenò.

 

Difficile spiegare cosa Gianni Morandi rappresenti e abbia rappresentato per il mondo della musica leggera italiana dal secondo dopoguerra ad oggi. Artista appartenente alla sempre più sparuta categoria di personaggi genuinamente nazional-popolari, conosciuto e celebrato da fasce d’età trasversali, capace di vendere oltre 50 milioni di copie dei propri album e accompagnare infanzia, adolescenza ed età adulta di una larghissima fetta di popolazione.

 

morandi1.jpgFatti mandare dalla mamma a prendere il latte è esordio fulminante, cantato con tutta la sfrontatezza di un 18enne dal viso pulito e genuino, protagonista di musicarelli dalla trama dimenticabile ma dalle colonne sonore capaci di trasmettere alla platea tutta la magia popolare degli anni ’60 del boom economico. Un percorso artistico e personale che ha conosciuto momenti di difficoltà e sconforto, con amici e amori perduti, altri magari ritrovati, un successo sfuggito via e ripreso per i capelli parlando dritto al cuore delle persone.

 

Lo show di Padova sarà di sicuro tutto questo, e tanto altro ancora, per una fine 2012 che sembra occasione ottima per un ritorno alla dimensione live a quattro anni dall’ultima esibizione; un 2012 che l’ha visto uscire indenne (per il secondo anno consecutivo) da quel tritacarne mediatico rispondente al nome di Festival di Sanremo, per poi duettare con Adriano Celentano nel doppio happening dell’8 e 9 ottobre all’Arena di Verona e regalare al pubblico una versione di Caruso struggente quanto indimenticabile, a testimonianza di come la voce sia sempre lì, più cristallina e potente che mai.

 

Il 31 al Gran Teatro Geox di Padova ognuno porterà la speranza di riascoltare una canzone, apprezzare un nuovo arrangiamento, sgranare gli occhi di fronte alle sorprese in corso di preparazione. A tutto il resto, penserà Gianni.

Gianni Morandi
31 dicembre Gran Teatro Geox-Padova
Info www.zedlive.com