VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Archivio
Chiavi universali. Ludovico Einaudi, la versatilità al potere
di Nicola Passarotto   

ludovicoeinaudi.jpgGli inizi al ritmo jazz-rock, le prime composizioni classiche eseguite nei più celebri teatri del mondo e le proficue collaborazioni con il cinema (ricordate la colonna sonora di Aprile di Moretti?), il teatro e la danza. Un’affinità indissolubile con la musica classica, decisa però a sperimentare e affondare continuamente se stessa in elementi derivati dalla musica pop, rock, folk e contemporanea.

 

Le melodie evocative di Ludovico Einaudi hanno varcato in trent’anni di carriera le soglie della Scala di Milano, del Trianon di Parigi, ma anche di Buckingham Palace (durante il tradizionale Queen’s speech), e lunedì 4 febbraio risuonano al Teatro Filarmonico di Verona in una delle date più importanti dell’«In a Time Lapse Tour».

 

Archi, percussioni ed elettronica accompagnano il suo pianoforte in alcuni dei brani di maggiore successo, quali Divenire, Nuvole bianche, Quasi amici, e tracce del suo ultimo album, uscito a gennaio e composto da quattordici brani inediti. Tra le composizioni più attese troviamo Corale, Time Lapse e Orbits, oltre ad alcuni brani nati dalla collaborazione con I Virtuosi Italiani.

 

Il tour 2013 tocca le maggiori città italiane e prosegue poi in Germania, Olanda, Belgio, Francia e Spagna, affermando nuovamente lo spiccato successo internazionale del musicista torinese.

Ludivico Einaudi
4 febbraio Teatro Filarmonico-Verona
Info www.eventiverona.it